Connect with us

Cronaca

Spaccio: fermo ad Otranto

Nei guai un venticinquenne di Giurdignano

Pubblicato

il

I carabinieri di Otranto, durante uno specifico servizio finalizzato al contrasto di reati in materia di stupefacenti, hanno tratto arresto in flagranza di reato per detnzione e spaccio Daniele Amerigo Barone, 25 anni, di Giurdignano.


L’uomo è stato trovato in possesso di: tre panetti per complessivi gr.206 di hashish; un involucro contenente gr. 1,1 di marijuana; un bilancino di precisione e materiale per confezionamento dosi.


Il giovane è ora agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.


Cronaca

Morta mentre attende soccorsi: indagati 118 e guardia medica

Pubblicato

il

È un atto dovuto, ma apre un’inchiesta: il dottore della guardia medica e l’equipaggio dell’ambulanza che avrebbero dovuto soccorrere la donna di Vernole morta mentre attendeva il loro arrivo, sono iscritti nel registro degli indagati per responsabilità colposa per morte in ambito sanitario. Sul corpo della vittima verrà eseguito l’esame autoptico.

Quel maledetto indirizzo

È l’alba del 2 luglio. Una donna, infermiera in una clinica privata, ha chiamato la guardia medica dopo aver accusato un malore all’alba. Il medico di turno, utilizzando un navigatore, giunge all’indirizzo indicato dal GPS. In casa però non c’è nessuno e pare subito chiaro si tratta di un problema nell’individuare l’effettivo domicilio della signora.

A quel punto la guardia medica chiama il 118. Anche l’ambulanza rimane in attesa di informazioni per raggiungere il corretto domicilio. Intervengono poi i carabinieri che, mediante il numero di telefono della donna, risalgono alle informazioni necessarie per raggiungerla. All’arrivo dalla malcapitata però non c’è più nulla da fare: la 54enne è deceduta.

Continua a Leggere

Cronaca

Vento scaraventa ombrellone bar su turista che finisce in ospedale

Pubblicato

il

Un sabato pomeriggio da dimenticare quello di oggi per il Salento.

Strade allagate, auto sott’acqua, numerosi danni causati dalla bomba d’acqua ed imbarcazioni in difficoltà in mezzo al mare sono parte delle conseguenze provocate dalla bufera scatenatasi improvvisamente sul Tacco dopo pranzo.

Ne sa qualcosa una turista che a Porto Cesareo ha rischiato la vita. Uscita da un bar, la malcapitata è stata violentemente colpita da un ombrellone esterno del locale che era stato sollevato dal vento. La donna è finita a terra, ferita. Ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari presso il pronto soccorso di Copertino. Era in compagnia del marito e dei loro due figli che non hanno riportato conseguenze.

Immagine di repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Si scatena la bufera: pomeriggio di panico in mezzo al mare

Pubblicato

il

Il maltempo di questo sabato pomeriggio, violento e repentino, ha provocato conseguenze gravi non solo sulla terraferma.

Decine di imbarcazioni uscite col bel tempo in mattinata o attorno all’ora di pranzo, si sono ritrovate all’improvviso in alto mare sotto la bomba d’acqua che si è scagliata sul Salento.

La Guardia Costiera è prontamente intervenuta in aiuto di coloro che erano maggiormente in difficoltà. Anche 5 bambini tra i soccorsi.

Leggi qui dei danni provocati invece nei paesi del casaranese dove l’acqua ha formato dei veri e proprio fiumi per le vie dei centri abitati, ricoprendo quasi interamente numerose macchine.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus