Connect with us

Cronaca

Spedizione punitiva: arrestato pregiudicato

Raid contro un altro pregiudicato che, ad avviso degli aggressori, sarebbe il responsabile dell’incendio della Fiat Punto del 19 novembre

Pubblicato

il

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per lesioni personali aggravate in concorso Antimo Marzano, 36enne del posto, con precedenti penali.


Insieme ad altre due persona aveva aggredito un altro pregiudicato, un trentenne sempre di Galatone, ritenendolo l’autore dell’incendio di una Fiat Punto avvenuto nella notte tra il 19 ed il 20 novembre.


Ulteriori accertamenti con l’analisi dei sistemi di videosorveglianza, hanno di individuare e denunciare in stato di libertà i complici del Marzano, anche loro di Galatone: A.S., 30 anni, incensurato e D.C., 38 anni, pregiudicato,


L’uomo, che ha subito l’aggressione è stato trasportato presso l’ospedale di Gallipoli, dove gli sono stati riscontrati diversi traumi e una frattura ed è stato giudicato guaribile in 30 giorni.

Marzano, che ha guidato il gruppetto di aggressori, invece,  è stato accompagnato presso propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.


I fatti che hanno scatenato il raid punitivo, come detto, risalgono al 19 novembre scorso, quando a Galatone, mediante utilizzo liquido infiammabile, fu incendiata una fiat punto di proprietà di una 54enne, pregiudicata del posto, attualmente agli arresti domiciliari. L’auto come si può vedere in foto è stata quasi del tutto distrutta.


Cavallino

Scappa da casa famiglia di Tricase: 15enne ritrovato per caso lungo la Maglie-Lecce

Pubblicato

il


Si era allontanato senza alcun preavviso dalla comunità che lo ospitava, lasciando tutti col fiato sospeso per ore. È stato ritrovato nella notte sulla Maglie-Lecce, al bordo della carreggiata.





Avrebbe potuto finire in tragedia la vicenda che ha visto protagonista un 15enne che nella serata di ieri è fuggito dalla comunità per minori “La Libellula” di Tricase.





Il ragazzo, nel buio della notte, aveva puntato Lecce con una bicicletta.




Attorno all’una, nel buio e sotto la pioggia, una guardia giurata in transito sulla SS16 lo ha notato e si è immediatamente fermato a soccorrerlo non appena ha colto si trattasse di un minore.





Il giovane stava spingendo la sua bici sotto alle intemperie, come detto pericolosamente lungo il bordo della strada, non lontano del centro commerciale di Cavallino.





La guardia giurata ha allertato i carabinieri che lo hanno preso in carico.


Continua a Leggere

Cronaca

Pubblicità sessista scatena l’indignazione nel nord Salento

Pubblicato

il


È rabbia e polemica a Lizzanello per una pubblicità che gioca su un chiaro doppio senso sessista.





Una ditta di pulizie ha lanciato dei cartelloni pubblicitari con una donna in abiti succinti intenta a spolverare e una scritta a caratteri cubitali: “Ve la diamo gratis”.
Non l’ha presa bene Fulvio Pedone, il sindaco, che ha tuonato: “Fuori da Lizzanello!”
Queste le sue parole: “Una pubblicità sessista oggi ha disturbato la consueta quiete che contraddistingue le domeniche pomeriggio della nostra comunità.





Un bizzarro richiamo alla donna, come archetipo retrogrado di genere sottomesso.






Di fatto, un errore ha richiamato Lizzanello quale località di appartenenza della società che ha sfruttato lo slogan sessista per il proprio business. Lizzanello ne è solo la sede legale, la compagine, per fortuna, è altrove.







Ad ogni modo Lizzanello e Merine non si tirano indietro e saranno sempre presenti per parteggiare contro le ingiustizie e combattere per una buona causa e questa di certo lo è !







Domani, invocando la “Raccomandazione CM/Rec(2019)1 del Comitato dei Ministri agli Stati membri sulla prevenzione e la lotta contro il sessismo (adottata dal Comitato dei Ministri il 27 marzo 2019, in occasione della 1342e riunione dei Delegati dei Ministri) scriveremo un regolamento comunale che ispirato al rispetto dei principi fondamentali escluderà dalla negoziazione privata col comune le imprese che si siano negativamente distinte per comportamenti sessisti, discriminatori e razzisti, oltre a negare ogni forma di affissione pubblicitaria di natura sessista”.


Continua a Leggere

Cronaca

Lucugnano al buio per un problema tecnico

Pubblicato

il


Un improvviso blackout ha interessato Lucugnano nel pomeriggio di questa domenica.





Parte della frazione di Tricase è improvvisamente rimasta senza luce qualche ora dopo il tramonto. Varie strade e numerose case sono finite al buio.




Si tratterebbe di un problema tecnico. Dai numeri di servizio l’assistenza fa sapere di essere al lavoro per risolvere la questione. Entro le 22 il problema dovrebbe rientrare.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus