Connect with us

Cronaca

Un artista salentino nella “Serie A” del rap

Mine, al secondo Francesco Minerba, di Tuglie, nel nuovo disco di Il Ghost

Pubblicato

il


Il rap del salentino Mine nelle tracce del nuovo disco de Il Ghost.





L’arte e la tecnica di Francesco Minerba, 19enne originario di Tuglie, studente del Sae Institute di Milano con l’obiettivo di diventare sound engineer, è ospite della nuova produzione dell’artista italo- albanese dal titolo Lindon Vol. 1, curata dalla Warner Music Italy e uscita dal primo aprile.





Un grande risultato per il giovane artista di Tuglie che in pochi mesi si è fatto notare sulla scena urban milanese tanto da tirarsi addosso le attenzioni di molti esperti del settore.





Appassionatosi alla produzione audio da giovanissimo, Francesco ha iniziato il suo percorso artistico sul finire dello scorso anno grazie all’incontro con Xclax e 4Veritas, coi quali ha messo su il primo studio di registrazione.





«Non posso che ringraziarli – dice Mine – mi hanno accolto a braccia aperte e mi hanno messo a disposizione le loro esperienze. Abbiamo grandi progetti da portare avanti assieme, sapere di potere lavorare con loro mi dà grandi motivazioni e speranze».




Ma le indubbie qualità musicali e tecniche del giovane talento di Tuglie non è sfuggito agli occhi de Il Ghost, il quale gli ha fatto curare le produzioni di Dy Telefona e Sun um Nalin, due brani del disco, oltre a quella del freestyle utilizzata dall’artista per il lancio del suo nuovo album.





«Il Ghost e il suo manager Gabri mi hanno dato la possibilità di esordire nella serie A del rap, aspettavo questo momento da tempo. Non ho mai pubblicato nulla di ufficiale sulle piattaforme di streaming – dice ancora Francesco Minerba, in arte Mine – attendevo il momento giusto per farlo. Lavorare accanto a Il Ghost è stato esaltante. È attento a ogni dettaglio, scrupoloso, segue tutto in prima persona e poi è lungimirante come pochi. È stata una grande iniezione di fiducia – rimarca Mine – il fatto che lui e Gabri abbiano compreso quanto sia determinato e riconosciuto della qualità nella mia musica».





Pensando al suo futuro, Francesco Minerba sottolinea: «Prima dell’estate c’è possibilità di pubblicare nuovi brani con etichette importanti. Lavoro duro per provare a raggiungere i miei obiettivi. Uno dei miei sogni è andare negli Stati Uniti, a Los Angeles per migliorare il mio bagaglio artistico e umano e potere vivere quello che ascolto nella musica. È importante avere stimoli sempre nuovi – conclude Mine – così come ampliare la rete degli artisti coi quali collaboro».






Cronaca

Auto di turisti in fiamme: erano appena arrivati dalla Svizzera

Disavventura a Lido Marini per una coppia, a margine del viaggio che li aveva portati in Salento

Pubblicato

il

Triste vacanza quella di una coppia di turisti svizzeri arrivati nella giornata di oggi a Lido Marini.

La loro vettura è in fatti andata in fiamme, per cause accidentali, proprio a margine del viaggio che li ha portati in Salento, nel primo pomeriggio di oggi.

I due erano da poco giunti nella marina divisa tra le municipalità di Ugento e Salve quando improvvisamente dal vano motore si è levato del fumo. I due si sono messi in salvo, ma il principio d’incendio è diventato in poco tempo un incendio vero e proprio

Una chiamata al 115 ha portato sul posto i vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase. Il lavoro dei caschi rossi ha scongiurato il peggio, ma non ha potuto salvare la vettura, andata completamente distrutta.

Continua a Leggere

Cronaca

Accoltellato e sepolto: ritrovato vivo dopo quattro giorni

Il ragazzo ha brandito un coltello e ha pugnalato l’uomo di 62 anni, che ha poi perso conoscenza. La Polizia condivide il filmato del suo salvataggio

Pubblicato

il

Sepolto vivo un uomo viene ritrovato quattro giorni dopo. La Polizia  condivide il filmato del suo salvataggio

Un uomo di 62 anni è stato salvato dalla polizia quattro giorni dopo essere stato accoltellato e sepolto vivo a Glodeni, in Moldavia. L’uomo è stato aggredito da un giovane di 18 anni, che lo ha rinchiuso in un “caveau improvvisato”.

Il 13 maggio, la polizia di Glodeni è intervenuta nell’omicidio di una donna di 74 anni avvenuta nella sua abitazione. Lo stesso giorno è stato arrestato un sospettato di 18 anni, parente del settantenne che viveva anche lui nel villaggio.

Il sospettato è stato trovato ubriaco nella sua abitazione. Durante la perquisizione della sua abitazione, gli agenti hanno sentito delle urla provenire dal giardino sottostante.

Lì hanno scoperto una “cantina improvvisata” nella quale era rimasto intrappolato un uomo di 62 anni gravemente ferito. Secondo la polizia aveva riportato una ferita al collo. L’operazione di salvataggio è stata interamente filmata.

La vittima, ha raccontato alla polizia che quattro giorni prima era scoppiata una discussione tra lui e il giovane, che era un membro della sua famiglia.

Il ragazzo ha brandito un coltello e ha pugnalato l’uomo di 62 anni, che ha poi perso conoscenza.

Il suo aggressore, credendolo morto, decise di seppellirlo nel suo giardino.

Quando ha ripreso conoscenza poco tempo dopo, l’uomo “ha gridato aiuto per quattro giorni”, secondo la sua dichiarazione alla polizia.

La vittima è ancora ricoverata in ospedale per cure. Il sospettato, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stato arrestato e accusato di omicidio e tentato omicidio. Ecco il video dell’incredibile salvataggio disponibile

all’indirizzo: https://www.itemfix.com/v?t=gdv9dl&jd=1

Continua a Leggere

Cronaca

Perde controllo camion e sfonda muro: paura a Galatina

Pubblicato

il

Spavento questa mattina a Galatina, in via Lecce, alle ore 05:00 circa per un incidente che ha visto coinvolto un mezzo pesante.

Il conducente ne ha perso il controllo, ha sfondato un muro di cinta e divelto una cabina Enel. Lo stesso, rimasto ferito, è stato soccorso e trasportato in codice giallo presso l’ospedale Vito Fazzi.

Sul posto i Vigili del Fuoco del comando di Lecce, sede centrale, che hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area interessata dall’evento, garantendo e ripristinando la sicurezza pubblica.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus