Connect with us

Castrignano del Capo

Veliero di 11 metri con 32 migranti a bordo

Intercettato dalla Guardia di Finanza al largo  di Santa Maria di Leuca. Arrestato lo skipper

Pubblicato

il

Nel tardo pomeriggio di ieri, in alto mare, i mezzi aeronavali impiegati nell’ambito della “Joint Operation THEMIS 2020” coordinata dall’International Coordination Center di Frontex istituito presso il Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pratica di Mare, hanno localizzato e monitorato una barca a vela sospettata di trasportare migranti irregolari che dirigeva verso le coste salentine.


In piena notte, al largo di Leuca, le unità navali delle Fiamme Gialle del Reparto Operativo Aeronavale di Bari e del Gruppo Aeronavale di Taranto hanno fermato il veliero che navigava verso il medesimo porto.


Il veliero, denominato Evergreen con scafo di colore blu, coperta e sovrastrutture bianche, lungo circa 11 metri, è stato scortato dai finanzieri di mare presso il porto di Leuca e dagli stessi sequestrato.


I 31 migranti (tra cui 6 minori non accompagnati) a bordo della piccola imbarcazione, tutti maschi, 16 afghani, 12 iraniani, un bengalese e 2 siriani, sono stati fatti sbarcare nel porto di Leuca e poi condotti, ad eccezione di uno che necessitava di cure mediche, presso il Centro di Accoglienza Temporanea “Don Tonino Bello” di Otranto per gli accertamenti di rito. Un 32enne iraniano, sorpreso alla condotta del natante, è stato tratto in arresto per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’operazione aeronavale di questa notte, compiuta a dieci giorni dal recente fermo, nel medesimo tratto di mare, di un’altra barca a vela con 75 migranti a bordo e conclusasi con l’arresto di due scafisti ucraini, conferma ancora una volta l’efficacia del consolidato, sistematico e integrato dispositivo di presidio marittimo messo in atto in Puglia dalla Guardia di Finanza quale “polizia del mare” a contrasto dei traffici illeciti rivolti verso le coste nazionali e dell’Unione Europea.


Dall’inizio dell’anno sono 22 gli scafisti arrestati e 17 le imbarcazioni sequestrate dalla Guardia di Finanza in Puglia.


Alessano

Tavola rotonda sul futuro del Capo di Leuca

Promossa dall’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”.  Confronto e dialogo per il Piano per la Ripresa Europeo e con la Bassa Romagna

Pubblicato

il

L’Unione dei Comuni Terra di Leuca e il suo rafforzamento istituzionale, tra strategie delle aree interne e Next Generation EU – Dialogando con l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna”.


Promossa dall’’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” la tavola rotonda sarà trasmessa in diretta streaming questo pomeriggio alle ore 18 sulla Pagina Facebook dell’Ente locale (CLICCA QUI).


L’incontro, moderato da Gianvito Rizzini, presidente del consiglio dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” e da giornalista Maurizio Antonazzo (Ufficio Stampa dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”), sarà introdotto da Biagio Raona, presidente dell’Unione di Comuni “Terra di Leuca”.


Successivamente, nell’ambito della tematica: “Il buon esempio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna” interverranno: Eleonora Proni, presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; Rita Brignani, presidente del consiglio dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; Marco Mordenti, segretario generale dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.


Al termine degli interventi sarà discusso l’argomento: “La Strategia delle Aree Interne del Sud Salento”, con gli interventi di: Giacomo Cazzato, sindaco di Tiggiano (Comune Capofila “Area Interna Sud Salento”); Ippazio Antonio Morciano, Consigliere delegato Coordinamento “Area Interna Sud Salento”; Massimo Lecci, sindaco di Ugento (Comune Capofila “Destinazione turistica Sud Salento”).

Nell’ambito della tematica: “Regione Puglia e il supporto tecnico all’Unione Terra di Leuca” interverrà il consigliere regionale Donato Metallo.


La tavola rotonda si concluderà con il dibattito e gli interventi di sindaci, consiglieri dell’Unione e segretari comunali di Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Salve, Specchia e Tiggiano.


Per Gianvito Rizzini, presidente del Consiglio dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”, «l’opportunità di fare una pubblica tavola rotonda online è emersa durante l’intenso confronto che abbiamo avviato tra consiglieri e tra i Sindaci nello svolgimento delle rispettive funzioni di rappresentanti istituzionali della Terra di Leuca. È un modo, in questo tempo non ci è permesso incontrarci personalmente, per confrontarci con altre esperienze dai cui trarre spunto per il nostro percorso di progressiva integrazione di funzioni e di servizi già in atto. L’Unione della Bassa Romagna è uno degli esempi meglio riusciti di associazione tra comuni di piccole e medie dimensioni sul territorio nazionale. L’evento intende inoltre intercettare le altre tematiche di cui l’Unione è attualmente protagonista come la strategia dell’Area interna, grande conquista dei sindaci compiuta negli ultimi anni, che merita essere meglio conosciuta dalla collettività e che deve ricevere ogni impulso possibile affinché si realizzi pienamente nella sua progettualità. Infine, sarà l’occasione per cominciare a coordinarci, celermente (perché i tempi sono strettissimi), con proposte precise da formulare nella stesura dei progetti da inserire nel Piano nazionale di ripresa e resilienza e in questo chiederemo il sostegno della Regione, che sarà presente grazie al consigliere regionale Donato Metallo che è molto lieto di darci una mano. È importante che l’evento sia seguito soprattutto dai giovani, in modo che possano avere contezza delle istituzioni del territorio, comprendere gli sforzi che ci sono dietro e contribuire attivamente alla direzione politica istituzionale. Occorre fare in modo che il Capo di Leuca, insieme   tutto il Salento, sia sempre più il luogo ideale per dare la possibilità alle presenti e future giovani generazioni di costruire anche una vita lavorativa e professionale che sia all’altezza dei propri sogni, delle proprie ambizioni e della propria preparazione».


Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Assembramento: bar chiuso per cinque giorni a Leuca

In tanti sostavano nei pressi dell’esercizio commerciale senza dispositivo di protezione. Intervenuti i carabinieri di Castrignano del Capo

Pubblicato

il

Erano in tanti nei pressi di un bar a Santa Maria di Leuca e la maggior parte di loro non indossava la mascherina.


Per questo sono intervenuti i carabinieri di Castrignano del Capo ed hanno notificato al legale rappresentante dell’esercizio pubblico il provvedimento di chiusura per cinque giorni come previsto dalla normativa anticovid-19

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Auto pirata investe e uccide ciclista

Tragedia sulla superstrada Gallipoli-Leuca: muore Cristiano Tricarico, tipografo 45enne di Taviano. L’investitore dopo aver investito il mezzo a due ruote si è dato alla fuga

Pubblicato

il

Tragico incidente lungo SS274 Gallipoli-Leuca


Intorno alle 15,30, Cristiano Tricarico, tipografo 45enne di Taviano, è stato investito da una Fiat Punto ed ha perso la vita.


L’investitore dopo aver urtato il mezzo a due ruote è fuggito a tutta velocità.


Solo dopo ha contattato al centrale operativa dei carabinieri ed è stato condotto in caserma.


Nulla hanno potuto i soccorritori giunti sul posto a cui non è rimasto altro che constatare il decesso di Tricarico.


La vittima non era da sola, con lui c’era un amico che ha assistito alla scena.

Sul posto le forze dell’ordine deputate ai rilievi del caso. Proprio per questo su quella strada si sono crete lunghe code di auto in attesa di poter transitare (ore 17,55, vedi foto in basso).




 


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus