Connect with us

Cronaca

Vento forte e maltempo: disagi anche in Salento

Alberi e pali abbattuti, auto danneggiate ma nessuno ferito. Interventi dei vigili del fuoco in tutta la provincia

Pubblicato

il

Cattivo tempo, nubifragi e forte vento stanno imperversando in tutta Italia da ieri sera.  L’eco dell’allerta “Viola” scattato nella capitale, dove tre fermate metro sono state inondate e 6 voli sono stati dirottati, è arrivato anche in Salento.

Al momento, non si registrano danni di grave entità né, soprattutto, feriti. Ma si moltiplicano, col passare delle ore, le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco. Principale causa di disagio, il forte vento che soffia da sud e che, già da ieri notte, ha iniziato ad abbattere alberi e pali della luce dell’illuminazione pubblica. Numerosi anche i casi in cui le automobili in sosta di alcuni malcapitati sono state danneggiate.

Gli interventi principali, ad opera dei pompieri, sono stati effettuati a Lequile, San Pietro in Lama, Galatone e Galatina.

In particolare, sulla strada tra Lequile e Torre Lapillo, il vento ha divelto la recinzione di un cantiere, mentre a Gallipoli un palo delle telefonia è caduto in via Pascoli.

Interventi minori, invece, sono stati necessari nei comuni di Casarano, Trepuzzi e Uggiano la Chiesa,.

Per le prossime ore, non si prospettano miglioramenti. Sono previste forte precipitazioni su tutta la penisola salentina e mari molto mossi. Unica consolazione, il probabile attenuarsi del vento con l’arrivo di piogge e temporali.

Attualità

Covid: anche oggi provincia di Lecce indenne

Bollettino regionale: 11 nuovi casi positivi un Puglia, 9 nel barese e due in provincia di Taranto. Sale a 2.298 il numero dei guariti; quello degli attualmente positivi scende a 1.678

Pubblicato

il

Undici nuovi casi positivi un Puglia, proprio come ieri. E proprio come ieri nessun caso in provincia di Lecce.

A cambiare è soprattutto il tasso di positività salito fino all’1% perché è diminuito il numero dei test registrati (1.091) ma va sottolineato che 7 dei 9 casi si sono registrati in provincia di Bari, gli altri due in provincia di Taranto.

Quattro i decessi con covid: 3 nella Bat, uno in provincia di Foggia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 104.670 test.

Sono 2.298 i pazienti guariti; 1.678 gli attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio della pandemia è di 4.467, di cui 511 nella Provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 25 MAGGIO

Continua a Leggere

Cavallino

Ritrovata refurtiva di rapina a sartoria

I carabinieri hanno rinvenuto in un casolare abbandonato, in località Simini, agro di Cavallino, il bottino di una rapina effettuata a Lecce 10 giorni fa

Pubblicato

il

I carabinieri della locale Stazione hanno rinvenuto in un casolare abbandonato, in località Simini, agro di Cavallino, numerosi sacchi contenenti articoli di merceria, due macchinari adibiti a lavorazioni sartoriali e 12 espositori in legno completi di merce varia.

Il materiale ritrovato è il bottino di un furto avvenuto a Lecce il 15 maggio scorso presso una sartoria di via Marconi, regolarmente denunciato.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

Continua a Leggere

Cronaca

Sub deceduto a Tricase Porto: si cerca fucile

Appello a chiunque dovesse pescare nel tratto di costa tra Otranto e Leuca. Il fucile è fornito di telecamera e potrebbe fare definitivamente luce su quanto accaduto sott’acqua

Pubblicato

il

Sono trascorse poco più di 24 ore dal ritrovamento del corpo senza vita di Davide D’Alessandro, l’apneista 28enne di Racale, deceduto a Tricase, nello specchio d’acqua antistante quello scoglio che tutti conoscono come l’Isola.

In attesa di conoscere le reali cause del decesso, arriva l’appello rilanciato anche sui social da alcuni amici di Alessandro, rivolto a chiunque dovesse imbattersi nel fucile da pesca del sub.

Fucile fornito di telecamera Gopro Hero3 e che, quindi, in attesa dell’autopsia, potrebbe fare definitivamente luce su quanto accaduto sul fondale tricasino.

Se in questi giorni andrete a pescare nel tratto di costa tra Otranto e Leuca”, scrive Giovanni M. sul proprio profilo facebook, ricordando l’amico, “e ritrovate il fucile in foto del nostro Davidino portatelo urgentemente ai carabinieri per la visione dei filmati”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus