Connect with us

Alliste

Poggiardo amica dei bambini

Certificazione di impegno “Verso una città amica dei bambini”, per l’attività svolta a favore della fascia giovanile, anche ai Comuni di Alliste, Melpignano, Poggiardo, San Pietro in Lama e Uggiano la Chiesa

Pubblicato

il

Presso la sala conferenze dell’Istituto Pie Filippini, in Piazza Castello ad Otranto, alla presenza del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, del sindaco di Otranto Luciano Cariddi, del direttore generale UNICEF Italia Davide Usai e del presidente del Comitato provinciale UNICEF Giovanni Perrella, si è svolta la manifestazione conclusiva della terza edizione delle “Olimpiadi dell’Amicizia 2014”, promosse dai Consigli comunali dei ragazzi della provincia di Lecce, dalla stessa Provincia di Lecce e dall’UNICEF.


È stata questa l’occasione per dare spazio, nella seconda parte, alla cerimonia per la certificazione di impegno “Verso una città amica dei bambini”, per l’attività svolta a favore della fascia giovanile, ai Comuni di Alliste, Melpignano, Poggiardo, San Pietro in Lama e Uggiano la Chiesa. Il programma “Città Amiche delle bambine/bambini e degli adolescenti” è un’iniziativa internazionale dell’UNICEF che si propone di promuovere i diritti dell’infanzia nelle politiche attuate sul territorio e che a Poggiardo, come in altre realtà, è partita per impulso del Consiglio Comunale dei Ragazzi ed è stata adottata dalla Giunta Comunale che attraverso una delibera l’ha fatta propria ed attuata.


L'assessore Giuseppe Orsi

L’assessore Giuseppe Orsi


Il Comune di Poggiardo non è nuovo a iniziative del genere tanto che proprio qualche mese fa l’Amministrazione Comunale ha riconosciuto la cittadinanza onoraria ai bambini figli di cittadini immigrati residenti nel Comune. E sempre per impulso del Consiglio Comunale dei Ragazzi è stato colto anche l’aspetto ambientale dal momento che in ogni aula sono stati apposti dei contenitori distinti a seconda della tipologia di rifiuto per educare alla raccolta differenziata le giovani generazioni. Sempre per quanto riguarda l’aspetto dell’educazione ambientale saranno previste a breve delle visite presso la pineta “mari rossi” recentemente rimessa a nuovo con percorsi attrezzati: una giornata tra rudiste e grotte carsiche in un bellissimo contesto naturale è certamente un modo semplice per imparare ad apprezzare il proprio territorio ed a valorizzarlo.


Anche queste sono azioni che hanno aperto la strada a Poggiardo alla candidatura di città amica dei bambini/adolescenti UNICEF che secondo la Convenzione sui diritti dell’infanzia si esplica in nove passi fondamentali che vanno dal promuovere il coinvolgimento attivo delle bambine, dei bambini e degli adolescenti nelle questioni che li riguardano, ascoltando le loro opinioni e tenendole in considerazione nei processi decisionali al sostenere le Organizzazioni che si interessano dei diritti umani per promuovere i diritti dei bambini.

Le famiglie di Poggiardo e Vaste”, spiega l’assessore con delega alle Politiche giovanili Giuseppe Orsi, “sono particolarmente sensibili al tema dell’infanzia e annualmente partecipano in modo importante alla raccolta fondi a favore dell’UNICEF; ora il riconoscimento per la nostra comunità è testimoniato dalla presenza del Direttore Generale di UNICEF Italia che ha voluto presenziare personalmente a quest’iniziativa. La nostra intenzione è quella di dare piena attuazione alla Convenzione sui diritti dell’infanzia anche attraverso eventi quale potrebbe essere ad esempio un festival della letteratura per ragazzi. Grazie alla mia delega per la Biblioteca Comunale vorrei proporre quest’iniziativa che magari permetta ai ragazzi di leggere dei libri durante le vacanze estive poiché la lettura fortifica le loro menti”.


Investire sui giovani e sulle loro idee, attuandole, è certamente un passo importante verso la costruzione di una Città per giovani generazioni e per invertire una tendenza che finora fa del Salento e dell’intera Italia un Paese a vocazione “veterofila”. Anche attraverso queste piccole azioni che passano dal riconoscimento del pensiero dei bambini, si prende dunque coscienza del fatto che è ora di voltare pagina.


Carlo Quaranta


Alliste

Il sindaco di Matino alla guida dell’Unione Jonica-Salentina

Giorgio Salvatore Toma: «Collaborazione e rispetto reciproco delle identità di ogni comunità per superare le croniche criticità nei nostri territori»

Pubblicato

il

Sarà il sindaco di Matino Giorgio Salvatore Toma a guidare l’Unione dei Comuni Jonica–Salentina, l’Ente nato in virtù della Legge 142/90 per stimolare l’integrazione, ottimizzare e razionalizzare l’attività amministrativa tra i Comuni di Alliste-Felline, Matino, Melissano, Racale e Taviano.


La presidenza del sindaco Toma sarà «incentrata tutta sulla collaborazione, sul rispetto reciproco delle identità di ogni comunità per superare le croniche criticità nei nostri territori», come lo stesso primo cittadino di Matino ha rimarcato con il suo intervento di presentazione all’atto del suo insediamento.


«L’esperienza maturata in questi ultimi tre anni di fattiva collaborazione», ha detto Toma, «mi consente di poter dire con certezza che questa assise rappresenta un luogo di confronto sereno e proficuo. Infatti, qui si annacquano quelle asprezze che spesso si colgono nei singoli consigli comunali, qui l’amicizia prende il posto della contrapposizione politica, qui il concetto di area vasta libera il pensiero degli amministratori ad una visione più ampia ed aperta. È, di fatto, una bella palestra di democrazia ma anche un modo per rinsaldare vecchie amicizie e di farne delle nuove, di confrontare buone pratiche pensate per una città evidentemente da proporre alle altre, di tentare di presentare progetti condivisi, di scambiarsi esperienze».


Il sindaco di Matino ha sottolineato come «purtroppo, dobbiamo fare i conti con un preoccupante calo demografico che con riferimento alla nostra unione, vede la popolazione ridursi da 48.258 del 2017 a 48.047 nel 2018 fino a 47.578 al 31 dicembre 2019: una tendenza che difficilmente potrà essere invertita nel breve periodo. Per questo auspichiamo interventi sempre più incisivi da parte del legislatore che, cosi come per le fusioni dei Comuni, prevedano agevolazioni per le Unioni che, a mio parere, costituiscono la forma di collaborazione ideale per preservare le identità dei soggetti coinvolti e creare le condizioni per unire servizi, che consentano utili economie di scala».


Annunciato anche che a rappresentare il Comune di Matino nell’adunanza dei diversi Comuni, saranno, anche Leonardo Bianchi, in qualità di assessore, e Francesca Tornesello, Emanuele Coronese, Massimo Andrea De Marco, Cosimo Tiziano C. Cataldi e Luigi Mario Provenzano nel ruolo di consiglieri.


«È importante», ha concluso il sindaco Toma, «creare uno spirito unitario che faccia sentire i cittadini di Alliste, Matino, Melissano, Racale e Taviano più vicini. Forse un concorso di idee fra alcune scuole dei diversi centri per elaborare un logo che ci rappresenti tutti potrebbe essere utile per far partecipare i più giovani a questo processo che evidentemente ha bisogno di nuova linfa per costruire una Unione più vicina ai cittadini ed in genere alle famiglie, alle associazioni, alla parte produttiva delle nostre città».


Continua a Leggere

Alliste

Cocaina a bordo

Fermato in strada e pizzicato con 19 dosi di cocaina nell’auto: nei guai 26enne pusher di Alliste

Pubblicato

il

Ventiseienne di Alliste nei guai per spaccio di droga.


È stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della Stazione di Racale.


A.T., queste le sue iniziali, aveva con sé  19 dosi di cocaina per un peso complessivo di 6 grammi e 560 euro in contanti.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, mentre il denaro contante, quale provento di attività illecita, sarà depositato sul libretto postale intestato al “Fondo Unico di Giustizia”.


L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere

Alliste

Alliste: rapina al tabaccaio

Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, armati di coltello, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino

Pubblicato

il


Tentativo di rapina ad Alliste.


Due tipi sospetti, intorno alle 17,30, hanno fatto irruzione nella tabaccheria di piazza San Quintino, armati di coltello ed hanno rapinato il gestore dell’esercizio commerciale.

Sul posto gli agenti della polizia locale e i carabinieri che hanno avviato le indagini a partire dai filmati delle telecamere eventualmente presenti in zona per risalire all’identità dei rapinatori.



Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus