Connect with us

Andrano

Manutenzione sulla condotta Aqp: mezza giornata senz’acqua per Andrano

Interessate anche la frazione di Castiglione d’Otranto e la marina

Pubblicato

il


Il territorio di Andrano rimarrà per 9 ore senz’acqua nella giornata di domani, lunedì 4 ottobre, a causa di lavori sulla condotta dell’acquedotto.





Il Comune comunica alla cittadinanza che si terrà un intervento di manutenzione che causerà un disservizio dal primo pomeriggio fino a sera.





La fascia oraria in cui la normale erogazione idrica verrà interrotta è dalle 13 alle 21.




L’intero territorio comunale potrà essere interessato dal disservizio, comprese quindi la marina e la frazione di Castiglione D’Otranto.





❌💧 AVVISO DEL COMUNE DI ANDRANO





Si rende noto che, per interventi di manutenzione sulla condotta adduttrice, l’erogazione idrica negli abitati di Andrano, Castiglione e Marina di Andrano sarà sospesa LUNEDÌ 4 OTTOBRE dalle ore 13:00 alle ore 21:00.


Andrano

Unde venis? Quo vadis?

L’arte per promuovere la lettura. Musica, lingue mediterranee, lis e rieducazione tattile: modalità nuove per promuovere la lettura. Iscrizioni ancora aperte ai laboratori che dal 25 ottobre partiranno nell’unione dei Comuni Andrano, Spongano, Diso

Pubblicato

il

Promuovere la lettura attraverso performance sensoriali multi-artistiche: tra il 25 e il 28 ottobre partirà anche nell’Unione dei Comuni Andrano Spongano Diso “Unde venis? Quo vadis?, azione del progetto Leggere tra due mari volta alla riscoperta dell’identità locale e, al contempo, all’inclusione soprattutto delle comunità migranti e delle persone con disabilità presenti nel terrtorio.

Si partirà con un laboratorio di nuovo arrangiamento musicale di un brano della tradizionale pizzica, “Lu rusciu de lu mare“, che poi sarà tradotto nella lingua di origine dei migranti che parteciperanno e, successivamente, nella lingua dei segni con l’aiuto di un interprete LIS.

I gesti saranno la coreografia dell’intero brano, che sarà poi ancora “rimaneggiato” in un laboratorio artistico di ri-educazione tattile e visiva fino all’evento finale di esibizione live, in programma il 12 marzo 2022.

Saranno cinque mesi intensi con i laboratori che si alterneranno per quattro giorni alla settimana nelle tre biblioteche dei Comuni dell’Unione, partner di Leggere tra due mari che unisce biblioteche pubbliche, enti istituzionali e soggetti del terzo settore, progetto ideato da “Libera Compagnia” di Aradeo e “Amici della Biblioteca” di Tuglie con il sostegno di Fondazione Con il Sud e Centro per il libro e la lettura.

Complessivamente, nell’ambito di Unde Venis? Quo Vadis? fino alla prossima primavera, corsi di lingua, eventi pubblici, atelier teatrali, laboratori musicali, di storytelling, linguistici e in lis si alterneranno in dodici comuni salentini per concludersi ad aprile con il festival “Terreammare”.

Ad essere coinvolti in questa azione progettuale sono le associazioni Amici Della Musica, Voce alle Donne, Sablio, Casa delle Agriculture e gli enti Unione dei Comuni di Andrano Spongano Diso e Parco naturale regionale “Costa Otranto Leuca e Bosco di Tricase”, con il contributo dell’Istituto Scolastico di Aradeo.

I LABORATORI: QUANDO E DOVE

A coordinare questa azione di promozione della lettura sul territorio dell’Unione i tre professionisti selezionati dall’ente con apposito bando pubblico: Arianna Saracino, Betty Melissano e Roberto Nuzzo.

In particolare, i laboratori musicali si terranno ogni lunedì nella biblioteca di Andrano, con nozioni base di ritmica armonia e musica d’insieme di chitarra e tamburello, arrangiamento ed esecuzione del brano popolare salentino “Lu Rusciu de Lu mare” per la performance finale.

Sempre ad Andrano, il martedì, si terrà il laboratorio linguistico, momento di contatto tra le varie lingue del Mediterraneo. Un viaggio tra le specificità dei suoni di ogni lingua e delle similitudini tra esse. La traduzione del testo dalla canzone popolare salentina “Lu rusciu de lu mare” sarà la partenza e l’arrivo di questo viaggio con una performance musicale dove le lingue dei migranti si intrecceranno con il dialetto salentino.

La biblioteca di Spongano, invece, accoglierà ogni mercoledì i laboratori Lis (lingua italiana dei Segni) con l’apprendimento basilare dell’alfabeto con traduzione di piccole frasi tratte dal testo della canzone popolare. La gestualità delle parole farà da coreografia alla performance finale.

Nelle giornate del giovedì, infine, nella biblioteca di Diso si terranno i laboratori artistici, sviluppati in tre fasi: nella prima si conosceranno le basi del disegno con esercizi per il corretto uso della matita, l’applicazione del chiaro scuro e la composizione di alcune scene; nella seconda fase le scene verranno realizzate materialmente anche con la manipolazione dell’argilla; nella terza fase si realizzerà un piccolo filmato animato con la fusione delle creazioni realizzate nelle prime due fasi.

La performance finale sarà un concerto visivo in cui la canzone popolare scelta farà da sottofondo ad immagini, suoni, gesti e lingue dell’intero Mediterraneo.

Gli interessati possono partecipare anche a tutti i laboratori. Per info e iscrizioni: 329.8236601, 328.6178251, 335.1497588.

LEGGERE TRA DUE MARI

Leggere tra Due Mari è un progetto nato per sostenere la funzione sociale delle biblioteche pubbliche del Salento. Nato da un’idea delle associazioni Libera Compagnia di Aradeo e Amici della Biblioteca di Tuglie, è sostenuto da Fondazione CON IL SUD e Centro per il libro e la lettura, con la collaborazione di Anci e il patrocinio dell’Associazione italiana biblioteche e del Polo Biblio-Museale di Lecce. Sono 15 i comuni coinvolti, attraverso un ampio partenariato formato da 21 realtà associative, istituzionali e imprenditoriali: oltre alle organizzazioni ideatrici, la rete è composta dalle biblioteche comunali di Aradeo, Taurisano, Collepasso, Cavallino, Taviano, da Comune di Andrano, Comune di Collepasso, Unione dei Comuni Andrano-Diso-Spongano, Istituto scolastico di Aradeo, Parco regionale Otranto-Leuca, Amici della Biblioteca di Tuglie, Anima Mundi, Aps Amici della Musica, Casa delle Agriculture Tullia e Gino, Ciàula, Corte Grande Edizioni, Sablio, Università Popolare Aldo Vallone, Voce alle Donne.

Continua a Leggere

Andrano

Lilt Point ad Andrano

Dalle 17 la cerimonia di inaugurazione. Alle 18 il taglio del nastro del nuovo punto informativo della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

Pubblicato

il

Nell’ambito di “Ottobre Rosa”, il mese della prevenzione, in programma, questo pomeriggio, a partire dalle ore 17, la cerimonia di inaugurazione del Lilt Point di Andrano.

Presso la biblioteca comunale “Don Giacomo Pantaleo” interverranno: il sindaco di Andrano Salvatore Musaró” il dr. Carmine Cerullo, dirigente medico dell’ospedale di Casarano e Presidente provinciale Lilt, con una relazione sulla prevenzione del tumore al seno; Maria Antonietta Bortone, responsabile della delegazione Lilt di Montesano salentino.

Il taglio del nastro vero e proprio alle 18 presso la Cittadella della salute segnerà l’inaugurazione ufficiale del Lilt Point di Andrano, il punto informativo della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Ai presenti verrà consegnato la spilla rosa del mese della prevenzione.

Continua a Leggere

Andrano

Infermeria intitolata a Mario Surano, ufficiale andranese scomparso prematuramente

Ieri a Bracciano la cerimonia commemorativa nel luogo dove il salentino prestava servizio prima del tragico incidente stradale che lo ha portato via nel 2015

Pubblicato

il

Un ricordo a imperitura memoria del tenente medico Mario Surano. Nella giornata di ieri, 30 settembre, è stata intitolata all’ufficiale dell’Esercito originario di Andrano, morto in un incidente stradale il 4 dicembre 2015 a soli 27 anni, l’Infermeria di Base del Primo Reggimento Sostegno Aviazione dell’Esercito “Idra”.

Alla presenza di numerose autorità militari civili, in rappresentanza del governo la sottosegretaria Rossella Accoto, originaria di Andrano, e religiose, dei familiari del medico militare, la madre Rosetta, il padre Donato, la sorella Maria Grazia, il cognato Saverio e il nipotino Mario, la cerimonia di intitolazione si è svolta all’interno della caserma “Oscar Savini” a Bracciano, provincia di Roma, all’interno della quale Mario Surano è stato in servizio sino al giorno della sua prematura scomparsa.

Un momento toccante e partecipato che era stato deciso e organizzato dagli uffici militari da molto tempo e che poi è stato rimandato a causa delle restrizioni legate alla pandemia Covid- 19. Nel corso del cerimoniale, al quale sono intervenuti anche colleghi del tenente Surano, non sono mancati momenti di commozione. Dopo la celebrazione della Santa Messa e la lettura della Preghiera dell’Aviere dell’Esercito, la commemorazione si è conclusa con l’intitolazione dell’Infermeria di Base alla memoria dell’ufficiale medico salentino.

Classe 1988, dopo avere concluso gli studi liceali nella Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli. Cadetto dell’Accademia Militare di Modena, Mario Surano ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 2013. Dopo un anno nell’Infermeria dell’Accademia, è stato destinato al Primo Reggimento di Sostegno Aviazione dell’Esercito “Idra”, all’interno del quale con il grado di tenente medico ha svolto l’incarico di Dirigente del Servizio Medico. Appassionato di danza, è stato anche campione italiano di balli standard, della musica dei Pink Floyd e della Juventus, Mario Surano si è fatto sempre apprezzare per le sue doti umane e professionali e per un sorriso che lo accompagnava sempre.

In quel tragico 5 dicembre 2015, in procinto di tornare a casa dai suoi familiari, il tenente medico dell’Esercito era a bordo della sua 147 e percorreva la strada provinciale 493 Braccianese Claudia in territorio di Manziana e poco distante dalla sua caserma. L’uscita di strada, la vettura che rientra al centro della carreggiata e viene investita da un autoarticolato di passaggio. Troppo gravi le ferite riportate nell’incidente che non lasciano scampo all’ufficiale andranese. Al giovane è dedicata“Il Ponte”, onlus che si occupa di essere vicina a famiglie bisognose e in difficoltà e di organizzare manifestazioni di beneficenza e simposi scientifici collaborando anche con altre associazioni presenti sul territorio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus