Connect with us

Castrignano del Capo

Caro-bollette? A Castrignano del Capo ci pensa il Comune

Pronta una delibera grazie alla quale verranno accreditati sussidi sul conto delle famiglie con Isee sotto i 20mila euro

Pubblicato

il

Il Comune di Castrignano del Capo è pronto ad offrire un sostegno concreto ai suoi cittadini per contrastare il caro-bollette.


Mentre si attendono le misure del governo per porre rimedio, o quantomeno tamponare, l’emergenza portata dai rincari di luce e gas, e mentre si spera in una congiunzione geopolitica che blocchi l’escalation vertiginosa dei costi dell’energia, il sindaco di Castrignano del Capo, Francesco Petracca, annuncia l’arrivo di una misura che concederà alle famiglie del suo Comune una boccata d’ossigeno.


Con una delibera”, ci spiega il primo cittadino, “abbiamo dirottato dei fondi per l’emergenza Covid, che erano risultati in eccesso e sarebbero rimasti inutilizzati, sull’emergenza bollette. Un modo per intervenire tempestivamente a sostegno dei nostri cittadini, vessati in questo periodo dal peso delle utenze, con un contributo che sarà erogato una tantum e verrà accreditato direttamente sul conto corrente dei richiedenti aventi diritto ”.


Francesco Petracca


Si tratta di 54mila euro che sono già nelle casse del Comune di Castrignano del Capo. Ne beneficeranno i nuclei con Isee inferiore a 20mila euro. “Abbiamo alzato la soglia”, aggiunge il sindaco, riferendosi ai requisiti dei precedenti sussidi, “per ampliare il numero di famiglie che vi possono accedere”.


I nuclei familiari fino a 3 componenti riceveranno 200 euro, ai nuclei familiari sopra i 3 componenti spetteranno invece 300 euro.

Sin da lunedì 17 sarà possibile richiedere il contributo. Dal sito istituzionale del Comune di Castrignano del Capo, dove verrà pubblicata la delibera, si potrà accedere alla piattaforma online tramite cui presentare le domande che verranno recapitate agli uffici dei Servizi Sociali.


Luce pubblica “alternata”


Castrignano del Capo già nelle scorse settimane ha messo all’ordine del giorno il caro-energia. Con una ordinanza dello scorso 3 ottobre, il sindaco ha disposto le prime misure per il contenimento dei consumi energetici, per limitare l’aggravio di spesa pubblica del Comune. “Nonostante l’ammodernamento della rete di illuminazione degli scorsi anni”, spiega Petracca riferendosi all’installazione di luci led, “si rendono necessarie altre forme di risparmio energetico”, indicate nell’ordinanza come immediate e sperimentali.


Nello specifico, è stato disposto, sino al 31 dicembre prossimo, lo spegnimento parziale dell’impianto di pubblica illuminazione su ogni via comunale, alternando il numero di punti luce funzionanti (uno acceso e due spenti) ma garantendo, comunque, l’illuminazione presso gli incroci stradali; ed è stato deciso lo spegnimento della pubblica illuminazione dalle ore 1e30 alle 6 del mattino, ad eccezione dell’illuminazione nelle strade provinciali e statali. “Siamo consapevoli del disagio arrecato alla cittadinanza”, commenta il sindaco, “ma ritieniamo quanto mai doveroso, in questo particolare momento storico, compiere un’azione di responsabilità per evitare una, altrimenti, dispendiosa e insostenibile spesa pubblica”.


Lorenzo Zito


Castrignano del Capo

Affitti in nero a Leuca, Castro, Tricase, Otranto, Porto Cesareo e Gallipoli. Denunciati

Numerosi contribuenti hanno omesso di dichiarare i redditi derivanti dalla locazione turistica di immobili nelle località costiere interessate da significativi flussi turistici…

Pubblicato

il

GDF LECCE: SCOPERTE ABITAZIONI E CASE VACANZA AFFITTATE IN NERO: OLTRE 170 MILA EURO I REDDITI NON DICHIARATI

Proseguono i controlli delle Fiamme Gialle a contrasto degli “affitti in nero”.

In particolare, i Reparti della Guardia di Finanza hanno effettuato numerosi interventi per contrastare l’evasione nel settore delle locazioni brevi e turistiche.

Dalle verifiche è emerso che numerosi contribuenti hanno omesso di dichiarare i redditi derivanti dalla locazione turistica di immobili ubicati a Leuca, Castro, Tricase, Otranto, Porto Cesareo e Gallipoli, località costiere interessate da significativi flussi turistici.

All’esito dell’esame della documentazione acquisita e delle indagini bancarie svolte dai Finanzieri, è emerso che i proventi occultati al Fisco ammontano complessivamente ad oltre 170 mila euro.

Continua a Leggere

Alessano

Da domani il 112 vale per tutti

Attivo anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie quindi valido per tutti anche nella nostra provincia. Intanto sullo smartphone si può scaricare l’app “Where Are U”

Pubblicato

il

 Segui il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da domani 112 NUE – Numero Unico di Emergenza Europeo sarà attivo in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

Ovviamente, anche nel distretto telefonico di Lecce, Gallipoli e Maglie e quindi varrà per tutti i paesi della provincia di Lecce.

Il servizio, completamente gratuito, garantito 24 ore su 24, 7 giorni su 7, potrà essere utilizzato per ogni tipo di richiesta di intervento o soccorso.

Il 112 NUE sostituisce tutti quei numeri di emergenza attualmente utilizzati:

  • il 112 dei Carabinieri
  • il 113 della Polizia di Stato
  • il 115 dei Vigili del Fuoco
  • il 118 del Soccorso Sanitario
  • il 1530 dell’emergenza in mare

Il 112 farà capo ad una Centrale Unica di risposta del Dipartimento di Protezione Civile che provvederà ad indirizzare le chiamate a seconda del tipo di emergenza e assistenza necessaria nonché di priorità, avendo un quadro completo delle richieste sull’intero territorio.

Per tale motivo dalla Polizia di Stato invitano gli utenti residenti nei centri che fanno riferimento ai Commissariati di Galatina, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano a non contattare il numero diretto del Commissariato competente, ma di chiamare comunque il NUE 112 che sarà in grado di intervenire più velocemente.

Stesso discorso ovviamente per le caserme dei carabinieri, quelle dei vigili del fuoco per il soccorso sanitario e per le emergenze in mare.

Il numero può essere chiamato da rete fissa o mobile, anche da cellulare sprovvisto di SIM o privo di credito o bloccato ed è disponibile inoltre il servizio multilingue.

Inoltre il 112 NUE può essere chiamato direttamente scaricando dall’App store l’applicazione dedicata “Where Are U” che si consiglia di installare sul proprio telefono cellulari, in quanto la tecnologia utilizzata permette una localizzazione della chiamata in modo più preciso e veloce, particolarmente utile nel caso di chiamate mute o di utenti non udenti.

Continua a Leggere

Alessano

Il nuovo corso del Parco

Il Parco Otranto Santa Maria di Leuca Bosco di Tricase rinnova gli organi e gli obiettivi. Il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo nuovo presidente, e Alberto Capraro, vice sindaco di Castro, vice presidente. Professionisti nel Cda per Otranto e Tricase

Pubblicato

il

🔴 Segui e il canale il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

 I 12 sindaci del Parco all’unanimità insieme alla Provincia di Lecce danno nuova vita agli organi direttivi, eleggendo il Comitato esecutivo e presidente e vice presidente dell’assemblea.

Dopo un confronto serrato (un eufemismo, al netto di alcune posizioni estreme nelle parole e nei fatti fortunatamente marginalizzate) e costruttivo, si è concordato un criterio di rappresentanza territoriale nel CDA estesa a tutto il Parco, e sono stati eletti all’unanimità il dott. Tenore, proposto da Otranto, di lunga esperienza amministrativa e professionale, il dott. Cataldi, proposto da Tricase, responsabile scientifico del CIHEAM Bari che porterà l’esperienza della progettazione internazionale nel Parco, e l’ing. Cristina Rizzo, ingegnere ambientale, proposta da Castrignano del Capo.

Avendo proposto professionisti nel CDA, Otranto e Tricase hanno rinunciato alla carica elettiva nell’assemblea dei sindaci che, sempre all’unanimità anche con il voto della Provincia, ha eletto il sindaco di Alessano Osvaldo Stendardo presidente, e Alberto Capraro, vicesindaco di Castro, a vice presidente.

Ieri (10 maggio) si è tenuta la prima seduta dei nuovi organi del Parco, con la condivisione di visione e prospettive.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus