Connect with us

Attualità

Castrignano del Capo, tributi locali: le proposte dell’opposizione

I sette punti del piano proposto dai consiglieri di opposizione a Santo Papa per aiutare le piccole imprese artigiane, commerciali e turistiche

Pubblicato

il

I consiglieri comunali di opposizione di Castrignano del Capo Francesco De Nuccio, Francesco Petracca, Arcangelo Gargasole e Cosima Schirinzi, hanno elaborato una serie di proposte di sostegno economico ai cittadini e alle attività produttive di Castrignano del Capo, Giuliano, Salignano e Leuca


Le piccole imprese artigiane, commerciali e turistiche, che garantiscono il sostentamento di centinaia di famiglie”, scrivono dai banchi dell’opposizione in una lettera indirizzata al sindaco Santa Papa e alla giunta comunale, “sono duramente provate dai provvedimenti, pur necessari, adottati ai fini del contenimento del rischio epidemiologico da Covid-19. Condizione di sofferenza e incertezza che affligge anche talune categorie di lavoratori dipendenti e liberi professionisti”.


Secondo i 4 consiglieri firmatari, “occorre contrastare l’impoverimento ulteriore di un tessuto economico locale già fragile per i noti endemici ritardi”.


Per questo, “considerata l’incidenza dei tributi comunali sul carico fiscale gravante su cittadini e imprese”, chiedono di “provvedere, come peraltro già fatto da altri Comuni, all’adozione di misure idonee a limitare il disagio economico e sociale determinato da questo eccezionale contesto”.


In tale ottica, per l’anno tributario 2020, propongono: 



  • RIDUZIONE dallo 0,7% allo 0,5% dell’ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF;

  • RIDUZIONE del 30% della TOSAP per attività esercitate interamente su aree comunali;

  • ESENZIONE TOSAP per attività occupanti solo spazi pertinenziali su aree comunali;

  • RIDUZIONE del 50% dell’IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ;
  • RIDUZIONE delle tariffe TARI con riferimento alle attività chiuse per mesi (chi meno inquina meno paga) e al minor afflusso turistico previsto per la prossima stagione estiva;

  • RIDUZIONE del 50% dell’I. DI SOGGIORNO nei mesi LUGLIO e AGOSTO;



  • ESENZIONE I. DI SOGGIORNO nei mesi di MAGGIO, GIUGNO, SETTEMBRE.


Quest’ultimo provvedimento”, aggiungono i consiglieri di minoranza, “potrebbe accompagnarsi ad una campagna pubblicitaria che dia risalto alle nostre marine e all’entroterra”.


Eventi eccezionali impongono sforzi eccezionali”, concludono, “mai come oggi, la flessibilità e il coraggio richiesti alle istituzioni centrali e comunitarie in materia di bilancio statale devono connotare anche le politiche di bilancio comunale”.


Attualità

Collemeto: iniziano i lavori per il postamat

Dal 6 al 31 luglio l’Ufficio Postale della frazione di Galatina resterà chiuso per consentire l’effettuazione dei lavori di installazione dell’ATM Postamat e di restyling interno

Pubblicato

il

Poste Italiane comunica che dal 6 al 31 luglio l’Ufficio Postale di Collemeto resterà chiuso per consentire l’effettuazione dei lavori di installazione dell’ATM Postamat e di restyling interno.

Per tutti i servizi postali e finanziari, compreso il ritiro delle raccomandate, è disponibile  la vicina sede di Galatina Centro, in Piazza F. Cesari, con il seguente orario: 8,20 – 19,05 dal lunedì al venerdì; 8,20 – 12,35 il sabato.

A Galatina è operativo anche l’ufficio di Via Corigliano 19, aperto dalle 8,20 alle 13,35 dal lunedì al venerdì; dalle 8,20 alle 12,35 il sabato.

Continua a Leggere

Attualità

Calimera: Fiusis conquista anche l’Oriente

Uno spot della Mistubishi indica l’azienda salentina come esempio mondiale di Sampo Yoshi (antichissima filosofia giapponese di  sviluppo sostenibile)

Pubblicato

il

Il colosso nipponico Mitsubishi realizza uno spot di un minuto, indicando la Fiusis di Calimera come esempio mondiale di Sampo Yoshi (antichissima filosofia giapponese di  sviluppo sostenibile).

Un altro meritato riconoscimento per l’azienda salentina guidata da Marcello Piccinni e dalla Commissione europea per dare un contributo fattivo alla realizzazione dell’agenda europea sull’ecosostenibilità per i prossimi 20 anni.

La Fiusis produce energia elettrica grazie alla combustione di cippato di legno vergine, raccolto nelle campagne del Salento come scarto della potatura degli alberi di ulivo.

Il loro impianto adotta la tecnologia più moderna presente attualmente in Europa e consta essenzialmente di una caldaia a griglia mobile, fornita da Uniconfort, in cui, tramite un nastro trasportatore, viene conferito il cippato (legno vergine di ulivo proveniente dagli scarti di potatura, raccolto e triturato).

Successivamente il calore viene veicolato attraverso un fluido che arriva ad azionare la turbina, fornita da Turboden, che produce energia elettrica.

La struttura e la composizione della caldaia non è idonea a bruciare alcun tipo di materia prima che non sia biomassa legnosa.

Fiusis produce energia da fonte rinnovabile, quindi il rispetto dell’ambiente costituisce  una priorità. Tutte le ceneri generate dall’impianto calimerese, in seguito alla combustione della biomassa legnosa, vengono raccolte e direttamente consegnate ad aziende specializzate nello smaltimento nel totale rispetto dell’ambiente.

Continua a Leggere

Attualità

Tutto pronto a Diso: parte il progetto per mappare il Covid

Pubblicato

il

Parte il progetto per mappare il Covid sottoscritto da 15 Comuni della provincia di Lecce e di cui vi avevamo parlato martedì.

Apre il Comune di Diso, con le candidature per effettuare il test sierologico.
Potranno presentare il consenso ad effettuare il test:
– Volontari di Protezione Civile
– Forze dell’Ordine
– Dipendenti pubblici che non hanno usufruito di smart working
– Medici di base
– Farmacisti
– Operatori sanitari
– Altri cittadini individuati dall’Amministrazione Comunale

Per domande sul test sierologico leggi le FAQ: http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioFaqNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=236

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus