Connect with us

Attualità

Un nuovo parcheggio diffuso attrezzato ed ecosostenibile per Santa Maria di Leuca

Costerà 1,5 milioni di euro e verrà realizzato in posizione strategica rispetto al centro della Marina, il Santuario ed il centro urbano di Castrignano del Capo in quanto geograficamente luogo mediano e di passaggio per chi arriva in zona attraverso le strade statali e cerca di raggiungere i maggiori attrattori turistici locali

Pubblicato

il

Il Comune di Castrignano del Capo ha redatto un progetto per la realizzazione di un parcheggio diffuso attrezzato ed ecosostenibile per il decongestionamento del traffico veicolare nelle zone del Santuario e della marina di Santa Maria di Leuca.


Il progetto prevede un investimento complessivo di 1,5 milioni di euro, sarà finanziato per 1,4 milioni con fondi regionali a cui si aggiungerà un cofinaziamento comunale di centomila euro.


Nella graduatoria per accedere alle risorse FSC 2014-2020Patto per la Puglia, l’intervento è risultato secondo nel Salento e quarto in Puglia, dopo Monopoli, Nardò e Laterza, conseguendo un punteggio complessivo di 71/100 ed è stato premiato in particolar modo per la sostenibilità ambientale della proposta, per il grado di potenziamento degli attrattori turistici e per la contribuzione alla diversificazione dei flussi turistici in un territorio a forte vocazione turistica orientato verso una gestione ecosostenibile del turismo.


Santa Maria di Leuca, grazie alla sua posizione geografica che la vede protesa nel mare nell’estremo lembo della Puglia e per questo denominata “finibus terrae”, rappresenta da sempre una tappa affermata del turismo pugliese, specie nel periodo estivo.


Ogni anno i turisti, spinti dagli interessi più disparati, giungono in gran numero in questa terra che non è luogo di passaggio, ma meta, punto di arrivo.


In luoghi dove i collegamenti sono ancora difficili e poco agevoli è ancora il traffico su gomma a farla da padrona con tutte le problematiche che ne conseguono.


L’opera appena finanziata, di ampio respiro tecnologico, di sicurezza e di eco-sostenibilità, verrà realizzata in posizione strategica rispetto al centro di Santa Maria di Leuca, il Santuario ed il centro urbano di Castrignano del Capo in quanto geograficamente luogo mediano e di passaggio per chi arriva in zona attraverso le strade statali e cerca di raggiungere i maggiori attrattori turistici locali.


Il parcheggio diffuso di interscambio si compone di tre zone funzionali essenziali: la viabilità di raccordo con la SS 275 costituita da una rotonda di smistamento del traffico permettendo tra l’altro l’inversione di marcia in sicurezza; la zona a parcheggio dedicata alle automobili che conta complessivamente 183 posti auto di cui 137 nella zona A e 46 nella zona B; il parcheggio riservato agli autobus, con 8 stalli dedicati, e navette elettriche con 2 terminali per la ricarica solare.


Inoltre sarà possibile prenotare una bicicletta condivisa grazie al servizio di bike sharing ed individuare i percorsi dedicati.


A servizio di tutti gli utenti e quindi ubicati in posizione centrale sono stati previsti servizi igienici, agevolmente fruibili anche alle persone con ridotte capacità motorie, un infopoint fisico e un’area per l’attesa opportunamente ombreggiata.


Dal punto di vista gestionale il parcheggio sarà in grado di funzionare pressoché autonomamente. Gli accessi saranno forniti di barre e sistema di rilevamento del veicolo nonché di colonna per il ritiro del tagliandino identificativo della sosta anche già preventivamente prenotata. Al termine della sosta l’utente potrà, recandosi alla cassa automatica, provvedere al saldo del debito attraverso il versamento del dovuto sia in moneta fisica che con carte di credito/debito, bancomat o pagamento elettronico attraverso il proprio smartphone. Tutta l’area sarà videosorvegliata da remoto al fine di garantire massima sicurezza.


Attualità

Pubblicità sessista: “Chiediamo scusa”

Pubblicato

il


Dopo il polverone sollevato ieri dalla pubblicità caduta in un ammiccamento sessista, arrivano le dichiarazioni dell’azienda interessata. A prender parola è l’avvocato Andrea Maggiulli che ci tiene a fare alcune precisazioni:





“A seguito delle polemiche suscitate da un post pubblicitario, pubblicato sulla pagina Facebook della SGS Outsourcing, cui seguiranno altri post promozionali, si chiarisce che non era assolutamente intenzione della società offendere la sensibilità di nessuno, né tantomeno essere tacciata come sessista“.





“Le donne per la SGS Outsourcing sono punto di forza e soddisfazione aziendale. Il 90% del personale è donna e tutte stimano il titolare per la grande professionalità ed il cuore che mette nel suo lavoro. Siamo per fortuna in paese democratico, nel quale è concesso esprimere liberamente il proprio pensiero. Siamo, grazie a Dio, tutti esseri pensanti e dotati ognuno di una diversa sensibilità”.




“Fermo restando il rispetto ed il diritto ad una libera espressione del proprio pensiero, la “SGS Outsourcing” ritiene di dover chiedere scusa a tutti coloro i quali si siano sentiti offesi dalla pubblicazione del post incriminato. Non era intenzione offendere la sensibilità di nessuno”.





“V’è, però, un sottile limite tra diritto di critica, di cronaca ed offese gratuite. Limite che non va oltrepassato. La pubblicazione sulla pagina dell’azienda e la condivisione di offese gratuite e di contenuti diffamatori non è certamente espressione di libertà di pensiero, ma rappresenta una condotta illecita tale da cagionare un danno aziendale risarcibile ai sensi di legge”.





“Tutto ciò premesso, si diffida chiunque dal proseguire con l’attività lesiva e dichiaratamente diffamatoria del diritto all’immagine, al nome, alla dignità e alla riservatezza della mia assistita. Si invita, pertanto, a sospendere ogni attività lesiva facendo presente che ho già ricevuto mandato per adire le vie legali e tutelare in sede civile e penali i diritti della mia assistita”.


Continua a Leggere

Attualità

C’è Neviano nella Settimana Enigmistica

Pubblicato

il


Lo storico periodico “La Settimana Enigmistica” fa tappa in Salento.





Sull’ultimo numero, quello di questa settimana, un intero cruciverba è dedicato a Neviano.





Le foto stampate a pagina 21 hanno a tema i principali luoghi d’interesse della cittadina del Galatinese.




Ecco la foto di Ezio Mega.










Continua a Leggere

Attualità

Contagi odierni sotto i mille casi. Decessi in Puglia tristemente in cifra tonda

Pubblicato

il


Oggi, domenica 24 gennaio in Puglia, sono stati registrati 8.623 test per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 954 casi positivi: 333 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 111 nella provincia BAT, 213 in provincia di Foggia, 75 in provincia di Lecce, 174 in provincia di Taranto, 3 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 14 decessi: 6 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Taranto.




Mestamente in cifra tonda il totale dei decessi da inizio pandemia: sono 3mila.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.248.985 test.

58.040 sono i pazienti guariti.

55.070 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 116.110, così suddivisi:

44.408 nella Provincia di Bari;

13.093 nella Provincia di Bat;

8.338 nella Provincia di Brindisi;

24.668 nella Provincia di Foggia;

9.480 nella Provincia di Lecce;

15.447 nella Provincia di Taranto;

570 attribuiti a residenti fuori regione;

106 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 24.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/siGqh


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus