Connect with us

Attualità

Adotta una boa: Natale ecosostenibile a Castro

Le vie del centro storico addobbate addobbate dalla giovane artista artigiana Emiliana Pede Trama. I gavitelli perduti dalle imbarcazioni e giunti sui litorali costieri, dell’altezza di un metro e 30 e larghezza 50 cm, sono stati trasformati e ridecorati in oggetti simbolo del riciclo

Pubblicato

il

Per Natale Castro adotta una boa.


Dopo i tanti consensi per le meduse colorate per le feste la città ha scelto i gavitelli colorati e rivestiti con la tecnica dell’uncinetto, un’antica arte tornata oggi di moda.


Le stradine del centro storico della Perla del Salento sono così state addobbate da Emiliana Pede Trama, giovane artista artigiana di San Pietro Vernotico che ha trasformato le scenografie del borgo salentino in opere innovative immortalate dai turisti.


Il progetto ecosostenibile “Adotta una boa”, è stato promosso dal Comune di Castro, in particolare dall’assessore alla Cultura e vice sindaco Alberto Antonio Capraro, e prevede la riqualificazione di boe da ormeggio recuperate sulle coste brindisine e leccesi durante l’inverno.


Materiali compositi di difficile smaltimento che sarebbero finiti altrimenti in discarica o a decomporsi ed inquinare le zone sabbiose e dei mari del Salento.

Circa 25 i gavitelli perduti dalle imbarcazioni e giunti sui litorali costieri, dell’altezza di un metro e 30 e larghezza 50 cm, sono stati trasformati e ridecorati in oggetti simbolo del riciclo, per dimostrare come anziché essere destinati all’abbandono, questi oggetti possano ritrovare nuova vita trasformandosi in pezzi di arredamento che rendano ancora più belli i giardini, ristoranti, bar, le case e tutti i vari luoghi del paese.


Il progetto, inoltre, è rivolto anche agli operatori economici del territorio e a tutti i cittadini e i comuni limitrofi, con i manufatti colorati che potranno essere acquistati a un prezzo simbolico.



Attualità

Previsioni per lunedì: possibili fioccate di neve all’alba

Pubblicato

il

Imperversa il freddo sul Salento. Correnti gelide che stanno attraversando tutta la Puglia.

Supermeteo pubblica le previsioni meteorologiche per la giornata di domani, lunedì 24 gennaio, in merito al Tacco d’Italia.

Secondo quanto riportato, sarebbero “confermate le fioccate di neve”.

Accompagnate dalla mappa, ecco le previsioni: “Freddo intenso per la giornata di domani, accompagnato da rovesci di neve sparsi, con possibilità di locali e temporanee spolverate in caso di fenomenologia intensa.
In figura, gli accumuli stimati dal nostro modello tra le ore 4 e le 7 di domani mattina”.

Continua a Leggere

Attualità

Primo Paese dell’UE opta per l’obbligo vaccinale per tutti

Pubblicato

il

Si fa strada sempre di più l’obbligo vaccinale. Se in Italia al momento è solo “parziale”, se Francia e Regno Unito allentano le misure, se la Repubblica Ceca lo ha introdotto salvo poi fare marcia indietro, l’Austria sarà il primo paese europeo ad imporrlo, senza distinzione d’età o di categoria.

Il parlamento austriaco ha approvato l’introduzione del vaccino obbligatorio. La misura entrerà in vigore il 4 febbraio.

Incentivi…a premio

Inoltre Vienna introdurrà una lotteria nazionale con premi da 500 euro per incoraggiare chi non si è ancora vaccinato contro il Covid a immunizzarsi: lo ha reso noto il governo, secondo quanto riporta il Guardian. Il governo stanzierà inoltre 400 milioni di euro per i Comuni ‘virtuosi’ con la più alta percentuale di immunizzati.

Continua a Leggere

Attualità

Cerco da tempo 50 operai ma non li trovo

Offresi posti di lavoro in una affermata azienda metalmeccanica ma nessuno risponde

Pubblicato

il

La Scandiuzzi Steel Constructions, azienda di Treviso, cerca 50 operai per la sede di Brindisi ma l’offerta non decolla.

Siamo pronti ad assumere 50 nuovi dipendenti con effetto immediato. Da qui il nostro appello a non perdere questa opportunità. Ovviamente siamo pronti ad effettuare un percorso di formazione per consentire ai nuovi assunti di acquisire la necessaria esperienza per operare in un ambito così importante come quello metalmeccanico”, sottolinea Fernando Parata, il direttore dello stabilimento di Brindisi. “Il problema non riguarda soltanto noi, visto che nell’ultimo direttivo della sezione Metalmeccanica di Confindustria, che presiedo, anche altre aziende hanno denunciato le stesse difficoltà nel reperire operai e tecnici specializzati per far fronte alle commesse già contrattualizzate”.

La Fim Cisl Taranto Brindisi, invece, chiede chiarezza. Secondo il segretario generale, Michele Tamburrano, bisognerebbe capire “se il lavoro offerto risponda ad una logica che dia l’opportunità ai tanti disoccupati o, piuttosto, vada in una logica sostitutiva, in cui si provi a cercare personale bello pronto e formato, già alle dipendenze di altre aziende, offrendo un inquadramento professionale e un trattamento economico inferiore a quello percepito».

Riteniamo sia utile che la Scandiuzzi unitamente a Confindustria faccia chiarezza sui profili ricercati e sulle modalità di assunzione evitando generalizzazioni. Siamo convinti che, puntando sulla formazione, si possa dare opportunità di riconversione e ricollocazione, in un’ottica di transizione sociale, ai tanti lavoratori che oggi sono fuori dal mondo del lavoro“.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus