Connect with us

Carmiano

Lasciano lo scooter davanti alla casa: beccati ladri d’appartamento

Non fanno in tempo a rubare nulla e scappano a piedi. I testimoni e il ciclomotore abbandonato li incastrano

Pubblicato

il

Nella serata di ieri i militari della Tenenza di Copertino hanno tratto in arresto Francesco Carrozzo, 29enne di Carmiano, e deferito in stato di libertà I.A., 26enne di Carmiano. L’accusa per i due è rispettivamente di tentato furto in abitazione e violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno, per il 29enne, e di tentato furto per il 26enne.


Nel tardo pomeriggio di ieri i militari sono stati contattati da un uomo di Copertino il quale, nel rientrare nella propria abitazione, aveva trovato due uomini, a volto scoperto, intenti a rovistare tra le sue cose. Accortisi della presenza del proprietario, i due si erano dileguati verso la strada dove avevano uno scooter di grossa cilindrata pronto per la fuga. Ma, forse a causa di un malfunzionamento, o forse per la fretta di scappare, il mezzo è stato lasciato abbandonato a poca distanza dall’abitazione. Il proprietario di quest’ultima ha così potuto constatare, una volta messi in fuga i ladri, che non avevano fatto in tempo ad asportare nulla, essendo evidentemente stati scoperti all’inizio dell’atto criminale.


Gli uomini dell’Arma giunti sul posto, sentita la vittima del tentato furto ed alcuni vicini, sono prima risaliti al proprietario del mezzo, il predetto I.A., e poi al suo complice, Carrozzo, riconosciuto dalla descrizione fatta dai testimoni.

La caccia ai due uomini è stata breve ed efficace: Carrozzo è stato rintracciato nei pressi della propria abitazione ed immediatamente tratto in stato di arresto. Per lui, infatti, all’accusa di tentato furto in abitazione che è seguita, si presentava già la violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno che, in pratica, gli vieta di uscire dal Comune di Carmiano senza autorizzazione. Su disposizione del P.M. di turno, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della convalida, mentre per l’I.A. è scattato il deferimento in stato di libertà per tentato furto.


Alessano

Fondo per la progettazione territoriale, Donno: «La Puglia può contare su più di di 14 milioni»

Pubblicato

il

FÈ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) che ripartisce il Fondo per la progettazione territoriale. Si tratta di 161.515.175 euro utili a rilanciare e accelerare la progettazione nei piccoli Comuni, le Province e le Città metropolitane delle regioni del Sud, Marche e Umbria, nonché nei centri delle aree interne.
Alla Puglia sono stati destinati €14.745.686,09. Di questi: €2.500.000,00 andranno alle Province (dunque 500mila alla Provincia di Lecce), €11.245.686,09 ai Comuni (91 quelli della provincia di Lecce che ne beneficeranno) e € 1.000.000,00 alla città metropolitana di Bari. Ogni singolo Comune gode di un finanziamento che varia da 14mila a 98mila euro, in base alla popolazione e ad alcuni parametri come la posizione.

L’on. Leonardo Donno

A darne notizia è il deputato salentino del Movimento 5 Stelle, Leonardo Donno, che spiega: «Si tratta di una misura innovativa a sostegno degli enti territoriali che assumono i progetti vincitori dei concorsi e possono utilizzarli per partecipare ai bandi e all’assegnazione delle risorse del PNRR e delle politiche di coesione nazionali ed europee. PNNR che – rivendica il deputato – dobbiamo al nostro leader Giuseppe Conte, che ha intrattenuto una dura trattativa con l’Unione Europea per raggiungere lo scopo. Gli enti possono adesso utilizzare le risorse del Fondo per promuovere bandi rivolti a professionisti (per esempio architetti, ingegneri, progettisti…) che andranno a presentare progetti in ambito urbanistico o di innovazione sociale. In questo modo, le amministrazioni interessate avranno a disposizione progetti già pronti per partecipare all’assegnazione delle risorse del PNRR, dei Fondi strutturali europei o del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione»

I Comuni fino a 5mila abitanti possono utilizzare, in tutto o in parte, il contributo anche per affidare incarichi per la redazione di progetti di fattibilità tecnica economica.

I bandi, ricorda poi Donno, «devono essere pubblicati e gli affidamenti disposti per l’intera somma assegnata entro sei mesi dall’entrata in vigore del DPCM, pena la revoca del contributo. È una grande occasione».

Di seguito i comuni beneficiari in provincia di Lecce: Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aradeo, Arnesano, Bagnolo del Salento, Botrugno, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Caprarica di Lecce, Carmiano, Carpignano Salentino, Casarano, Castrì, Castrignano de’ Greci, Castrignano del Capo, Castro, Cavallino, Collepasso, Copertino, Corigliano d’Otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Diso, Gagliano del Capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Giuggianello, Giurdignano, Guagnano, Leverano, Lizzanello, Maglie, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melpignano, Melissano, Miggiano, Minervino di Lecce, Monteroni, Montesano, Morciano di Leuca, Muro Leccese, Neviano, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Poggiardo, Porto Cesareo, Presicce Acquarica, Racale, Ruffano, Salice Salentino, Salve, San Cassiano, San Cesario, San Donato, San Pietro in Lama, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Sogliano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Specchia, Spongano, Squinzano, Sternatia, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Trepuzzi, Tricase, Tuglie, Ugento, Uggiano, Veglie, Vernole, Zollino.

Per il detaglio dei singoli Comuni clicca qui

Continua a Leggere

Carmiano

Violento incidente con feriti: estratto dalle lamiere uno dei conducenti

Violento schianto tra due furgoni in mattinata alla periferia di Carmiano: vigili del fuoco sul posto con 118 e forze dell’ordine

Pubblicato

il

Violento incidente in mattinata tra Monteroni e Carmiano con coinvolgimento di due mezzi.

Un Iveco Daily che trasportava del pesce surgelato ed un Fiat Doblò adibito al trasporto di uova si sono scontrati attorno alle 9e10 in strada comunale esterna Monteroni, nel territorio di Carmiano.

A bordo dei due mezzi, rispettivamente, un ragazzo di 22 anni ed un uomo di 62. È stato quest’ultimo a patire le conseguenze peggiori: la violenza dell’impatto ha piegato le lamiere dei due mezzi, intrappolandolo.

Una squadra di vigili del fuoco di Veglie lo ha estratto dalle lamiere e consegnato ai sanitari del 118.

Entrambi i conducenti coinvolti sono stati poi condotti in ospedale, presso il Vito Fazzi di Lecce.

Foto e video

Continua a Leggere

Attualità

Festa della Vite a Novoli, una settimana dopo

Festa della Vite: dopo il rinvio, causa maltempo di domenica scorsa, il tradizionale appuntamento con la Festa della Vite torna con lo stesso programma domani domenica 19 dicembre 

Pubblicato

il

Dopo il rinvio, causa maltempo, di domenica scorsa, il tradizionale appuntamento con la Festa della Vite a Novoli torna con lo stesso programma domani domenica 19 dicembre 

La Festa della Vita – ricorrenza molto sentita che, con la posa della prima fascina della Fòcara, segna l’inizio dei lavori per la costruzione del falò più grande del bacino del Mediterraneo, realizzato in onore di San Antonio Abate e che verrà poi acceso il 16 gennaio 2022 – si aprirà con la scenografica rappresentazione degli Sbandieratori di Oria che, in corteo, sfileranno per le strade di Novoli partendo alle 10.30, da Piazza Stazione, per arrivare in Piazza Tito Schipa intorno alle 11.00, dove prenderà il via una spettacolare esibizione cavalleresca con la partecipazione della “Tenuta Quattru Pizzure” e dell’associazione “Crazy Horse” di Carmiano.

A seguire, alle 12.00, l’associazione culturale “Viva Mente” renderà omaggio a Dante Alighieri mettendo in scena la rappresentazione dal titolo “Nel settecentenario dantesco: dalla metafora del fuoco alla sacralità della vite”.

Alle 12.15, sempre in Piazza Tito Schipa, il momento clou della festa: la benedizione della prima “fascina” di vite da parte del parroco don Luigi Lezzi e la successiva cerimonia di posa che darà il via ufficiale alla costruzione della grande pira; nei giorni a seguire, infatti, i tralci di vite verranno accatastati con le tradizionali tecniche tramandate di generazione in generazione, in attesa dell’accensione del 16 gennaio.

I festeggiamenti di domenica 19 dicembre si chiuderanno con lo spettacolo di danza coreografato dal Centro Danza “Il Sogno” di Bianca Milli. 

Nel corso dell’evento, l’amministrazione comunale di Novoli consegnerà un riconoscimento alla pasticceria novolese “Il Golosone” che ha conquistato nei giorni scorsi la medaglia di bronzo al campionato internazionale “Miglior panettone del mondo”, organizzato a Roma dalla Federazione internazionale di pasticceria, cioccolateria e gelateria. 

Ci siamo fermati la scorsa settimana – spiega il Sindaco Marco De Luca – solo per colpa del maltempo. Ma era intenzione di tutta la amministrazione e del Comitato, che tanto sta operando per la riuscita dell’evento, quella di non mancare l’appuntamento, che per noi novolesi rappresenta una tappa importante e imperdibile. Riconfermiamo quindi l’intero programma per domani e invitiamo tutti i concittadini e tutti i salentini a venire a festeggiare con noi”. 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus