Connect with us

Gallipoli

Si sposta il mercato di Gallipoli

Pubblicato

il

Il Consiglio Comunale che si riunirà a fine settimana affronterà, tra i vari punti all’ordine del giorno, anche quello relativo allo spostamento dell’area mercatale, che non invaderà più le strade limitrofe alla palazzina di via Pavia, trovando la sua nuova ubicazione in via Alfieri. “Si porta a compimento”, dichiara l’assessore Rosario Spada, “con l’ultimo atto ufficiale, siglato dall’assise civica, un percorso in cui hanno fortemente creduto il sindaco Giuseppe Venneri e l’Amministrazione Comunale, capaci di rispondere alle attese ed alle esigenze della cittadinanza, che richiedeva una struttura mercatale moderna, efficiente e funzionale.


Una risposta che abbiamo dato e che cancellerà con un colpo di spugna tutti i problemi registratisi sinora, soprattutto quelli legati alla vivibilità di quanti risiedevano lungo le vie che attualmente ospitano il mercato”. Il Consiglio Comunale sarà dunque chiamato a sancire la chiusura del mercato di viale Europa e la contestuale apertura di quello in via Alfieri, visto che è di competenza dell’assise civica la modifica al Regolamento Comunale per la disciplina dello svolgimento delle attività commerciali pubbliche. L’esecutivo, tuttavia, sta accelerando l’iter per porre in essere tutti i passaggi propedeutici e perchè il trasferimento diventi operativo quanto prima.


“Tra qualche giorno”, prosegue l’Assessore, “incontreremo le categorie dei commercianti proprio per definire e concordare gli ultimi dettagli del passaggio, che spero possa avvenire, soprattutto dopo l’ultimo avallo del Consiglio, per gli inizi di novembre”. Un’attesa che sarà ripagata con un mercato che rappresenterà una struttura a pieno servizio per commercianti e soprattutto cittadini.

“Un’area che azzererà”, chiarisce ancora Spada, “i problemi della viabilità e dei parcheggi, degli spazi e dei servizi igienici, visto che la nuova ubicazione di via Alfieri darà risposte certe e condivise a tutte le attuali ed annose problematiche che hanno caratterizzato per decenni i mercati settimanali della nostra città”. Il primo passaggio dell’iter consiliare è la convocazione della relativa Commissione, la Quarta, convocata dal presidente Emanuele Liaci per mercoledì 23 settembre, alle 16,30, e propedeutica ai lavori consiliari.


D.T.


Attualità

Feste patronali: “Un fondo per le misure anti Covid-19 è un segnale per la ripresa”

Pendinelli: “Dalla proposta di legge per salvare le feste patronali dal Salento al Gargano, agli incontri con le associazioni di categoria…”

Pubblicato

il

Il fondo stanziato nella seduta odierna della Giunta regionale pugliese a sostegno dell’organizzazione in sicurezza delle feste patronali, rappresenta un primo passo per la ripresa di uno dei comparti più significativi della Puglia delle tradizioni”. Lo afferma il consigliere regionale Mario Pendinelli, commentando la delibera approvata oggi dalla Giunta con la quale viene messo a disposizione dei Comuni interessati un contributo per affrontare i costi legati alle misure di sicurezza da attuare per fronteggiare l’emergenza Covid-19.


Ringrazio il Presidente Emiliano per il riconoscimento del lavoro realizzato sino a oggi, ma soprattutto per l’attenzione riservata alle feste patronali e alla loro futura programmazione in sicurezza. Dalla proposta di legge per salvare le feste patronali dal Salento al Gargano, agli incontri con le associazioni di categoria e con i rappresentanti dei diversi settori economici interessati, nei mesi scorsi abbiamo seguito da vicino il destino incerto di uno dei tratti identitari del nostro territorio, cercando soluzioni concrete a sostegno di quanti permettono di realizzare, direttamente o indirettamente, le feste pugliesi. Il contributo stanziato – conclude Pendinelli – rappresenta quindi un segnale per tutti gli operatori dell’indotto – dalle luminarie ai concerti bandistici, dalle ditte pirotecniche ai commercianti, dagli organizzatori dei concerti musicali alle ditte di servizi, dai luna park ai comitati dei volontari che con passione e spirito di servizio contribuiscono all’organizzazione delle feste – che possono guardare al futuro con maggiore serenità”.

Continua a Leggere

Cronaca

Quando il turista è proprio idiota…

Vacanziere 19enne manda in frantumi il fonte battesimale della chiesetta di Baia Verde mentre gli amici (geni anche loro!) lo riprendono col cellulare. Denunciato per danneggiamento

Pubblicato

il

In vacanza a Gallipoli distrugge il fonte battesimale della chiesetta di Baia Verde, riducendola in pezzi.


Gli agenti del Commissariato di Polizia di Gallipoli lo individuano e denunciano per il reato di danneggiamento.


All’alba del 2 agosto scorso a Baia Verde un gruppetto di giovanissimi vacanzieri provenienti dalla provincia di Ancona, dopo aver trascorso la notte in discoteca, hanno indossato il costume con l’intento di andare al mare e fare un bagno alle prime ore della mattina.


Prima di arrivare al mare, però, uno dei ragazzi della comitiva, passando dalla chiesetta all’aperto di Baia Verde, ha pensato di entrare nel piccolo luogo di culto e, dopo aver tentato di buttare giù l’altare, senza riuscirvi, ha buttato giù l’acquasantiera, rompendola in mille pezzi con il solo scopo di compiere un atto goliardico alla presenza degli altri amici vacanzieri che lo riprendevano con il cellulare.

I filmati della “bravata”, poi diffusi sul web, e l’ausilio delle immagini di videosorveglianza cittadina, hanno permesso agli investigatori della Polizia di Stato di accertare la dinamica del fatto sino e risalire all’alloggio del gruppetto dei giovani.


L’autore del reato è stato individuato nonostante lui e i testimoni fossero ripartiti per Ancona il giorno dopo l’atto vandalico.


Continua a Leggere

Cronaca

Rapinatore in giro per il paese col fucile sotto al braccio, arrestato

Gli agenti della polizia gallipolina hanno arrestato Pierre Camille Jean Pichutka, 30enne francese,  residente in Francia ma domiciliato a Gallipoli, per rapina aggravata, porto abusivo di arma e spaccio di droga

Pubblicato

il

Nella serata di ieri gli agenti in servizio presso il Commissariato di Polizia di Gallipoli, hanno tratto in arresto Pierre Camille Jean Pichutka, 30enne francese,  residente in Francia ma domiciliato a Gallipoli, per i reati di rapina aggravata, porto abusivo di arma e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, con sequestro di 57 grammi di hashish


Nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di numerose chiamate giunte sul 113 che segnalavano un uomo, in giro a Baia Verde, con un fucile sotto il braccio, gli agenti del Commissariato sono intervenuti sul posto e dopo alcuni appostamenti sono riusciti a trovare un uomo che dalla descrizione era la persona segnalata ma senza l’arma che nel frattempo aveva nascosto in casa.


Secondo la ricostruzione dei fatti, il rapinatore, un 30enne di origini francesi senza fissa dimora e senza un lavoro stabile, avrebbe fatto irruzione in un’abitazione privata di un imprenditore gallipolino, pretendendo, sotto la minaccia del fucile, del denaro.


Nei pochi attimi di concitazione, l’uomo avrebbe portato via circa 2.500 euro, arraffando il bottino che era sul comodino della vittima.


A seguito della perquisizione effettuata a casa del rapinatore, gli investigatori hanno dapprima rinvenuto circa 57 grammi di hashish, dopo, a seguito di ulteriori accertamenti, il fucile che risultava essere ad aria compressa.

Fucile e droga sono stati sequestrati e l’uomo condotto presso la Casa Circondariale Borgo San Nicola a disposizione dell’autorità giudiziaria.


 


 


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus