Connect with us

Gallipoli

Si sposta il mercato di Gallipoli

Pubblicato

il

Il Consiglio Comunale che si riunirà a fine settimana affronterà, tra i vari punti all’ordine del giorno, anche quello relativo allo spostamento dell’area mercatale, che non invaderà più le strade limitrofe alla palazzina di via Pavia, trovando la sua nuova ubicazione in via Alfieri. “Si porta a compimento”, dichiara l’assessore Rosario Spada, “con l’ultimo atto ufficiale, siglato dall’assise civica, un percorso in cui hanno fortemente creduto il sindaco Giuseppe Venneri e l’Amministrazione Comunale, capaci di rispondere alle attese ed alle esigenze della cittadinanza, che richiedeva una struttura mercatale moderna, efficiente e funzionale.

Una risposta che abbiamo dato e che cancellerà con un colpo di spugna tutti i problemi registratisi sinora, soprattutto quelli legati alla vivibilità di quanti risiedevano lungo le vie che attualmente ospitano il mercato”. Il Consiglio Comunale sarà dunque chiamato a sancire la chiusura del mercato di viale Europa e la contestuale apertura di quello in via Alfieri, visto che è di competenza dell’assise civica la modifica al Regolamento Comunale per la disciplina dello svolgimento delle attività commerciali pubbliche. L’esecutivo, tuttavia, sta accelerando l’iter per porre in essere tutti i passaggi propedeutici e perchè il trasferimento diventi operativo quanto prima.

“Tra qualche giorno”, prosegue l’Assessore, “incontreremo le categorie dei commercianti proprio per definire e concordare gli ultimi dettagli del passaggio, che spero possa avvenire, soprattutto dopo l’ultimo avallo del Consiglio, per gli inizi di novembre”. Un’attesa che sarà ripagata con un mercato che rappresenterà una struttura a pieno servizio per commercianti e soprattutto cittadini.

“Un’area che azzererà”, chiarisce ancora Spada, “i problemi della viabilità e dei parcheggi, degli spazi e dei servizi igienici, visto che la nuova ubicazione di via Alfieri darà risposte certe e condivise a tutte le attuali ed annose problematiche che hanno caratterizzato per decenni i mercati settimanali della nostra città”. Il primo passaggio dell’iter consiliare è la convocazione della relativa Commissione, la Quarta, convocata dal presidente Emanuele Liaci per mercoledì 23 settembre, alle 16,30, e propedeutica ai lavori consiliari.

D.T.

Cronaca

Ascoltati in 3: si sgonfia ipotesi stupro a Gallipoli

Pubblicato

il

Rientra fortunatamente l’allarme stupro a Gallipoli.

Gli accertamenti effettuati dai medici e la ricostruzione permessa dalle indagini dei carabinieri ha ricomposto il quadro di quanto accaduto alla 20enne turista umbra giunta in ospedale sotto choc, con forti dolori al basso ventre, vuoti di memoria ed una convinzione: quella di esser stata violentata.

Gli accertamenti e le testimonianze

Nessun riscontro compatibile, in realtà, dal punto di vista sanitario, con una violenza sessuale. Questo è ciò che è emerso dai controlli ospedalieri a Gallipoli.

Allo stesso modo le testimonianze raccolte dai carabinieri hanno allontanato l’ombra dello stupro. Ascoltati in 3, dei ragazzi che avevano trascorso la serata in compagnia della turista umbra (e di altre sue amiche) hanno sì ammesso che uno di loro si era appartato con lei, ma hanno anche saputo ricomporre lucidamente il resto della serata: prima e dopo il momento di collasso che la ragazza avrebbe avuto e per il quale gli stessi amici l’avrebbero accompagnata in ospedale.

I ragazzi infatti non avrebbero abbandonato la giovane e l’avrebbero anzi soccorsa quando, forse a causa di qualche drink di troppo, ha momentaneamente perso conoscenza. Col vuoto di memoria conseguitone, a quel punto la donna aveva temuto il peggio. Nulla però porta a confermare una ipotesi di stupro.

Seppur appartatasi con uno dei 3 ragazzi, la donna non avrebbe avuto alcun rapporto con lui, nemmeno conseziente. Motivo per cui la vicenda va verso l’archiviazione e la 20enne è nel frattempo già rientrata in Umbria.

Continua a Leggere

Cronaca

Sbarco nella notte: 84 migranti

Pubblicato

il

Sbarco nella notte a Gallipoli.

Verso le due di notte 84 migranti hanno raggiunto le coste salentine.

A bordo del veliero diversi nuclei familiari con 11 donne e 3 bambini. I migranti provengono da Iran, Iraq, Somalia e Pakistan. Visitati dai medici di frontiera, stanno tutti bene.

Una donna, colta da malore, è stata trasportata in ospedale per ulteriori accertamenti.

Foto e intervento della Croce Rossa Italiana – comitato di Lecce.

Continua a Leggere

Cronaca

In pronto soccorso sotto choc: “Sono stata violentata”

Pubblicato

il

Non sono giorni facili per Gallipoli: mentre la polizia identifica uno dopo l’altro i protagonisti dell’ennesima maxi rissa, nella Città Bella si registra un presunto caso di stupro.

Una giovane donna si è infatti presentata in ospedale, al pronto soccorso, raccontando di esser stata violentata. Immediati gli accertamenti sulla ragazza per capire innanzitutto se vi fossero gravi ripercussioni a livelli fisico.

Non di poco conto i riscontri evidenziati dal personale sanitario. Al quale però la ragazza non ha saputo fornire informazioni precise in merito all’accaduto. Complice lo choc, la memoria di quei minuti e di quelli immediatamente precedenti il fattaccio è infatti offuscata.

La donna, una 20enne umbra, ha raccontato di esser stata violentata in località Baia Verde. Sulla base dei pochi elementi raccolti, i carabinieri sono al lavoro per ricostruire l’accaduto.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus