Connect with us

Lecce

Musica Nuda: concerto annullato

Rinviata la tappa di Lecce, unica data pugliese del tour Banda Larga

Pubblicato

il

TT Events comunica che il concerto di Musica Nuda (Petra Magoni e Ferruccio Spinetti) previsto per martedì 16 aprile presso il Teatro Politeama Greco di Lecce è stato rinviato a data e luogo da destinarsi per motivi tecnico-organizzativi non dipendenti dalla volontà degli artisti.


I biglietti acquistati in prevendita presso il botteghino del teatro Politeama Greco saranno rimborsati recandosi allo stesso entro e non oltre il 16 aprile 2013; chi ha comprato il titolo on line sul sito www.teatropoliteamagreco.it riceverà un accredito pari al costo del biglietto direttamente sulla carta di pagamento utilizzata.

Per il rimborso di tutte le acquisizioni effettuate sul circuito Bookingshow, sarà necessario rivolgersi al punto vendita di riferimento.


Cronaca

Si intrufola al Vito Fazzi e svuota portafoglio, arrestato

Gli agenti di polizia hanno fermato pluripregiudicato che si era introdotto in uno degli uffici interni del Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento, con sede presso l’ospedale Vito Fazzi e si era impossessato di 160 euro dal portafoglio, custodito in un marsupio, del responsabile del centro di ricerca

Pubblicato

il

Gli agenti in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto M.D.L., pluripregiudicato leccese di 45 anni, per furto aggravato ed evasione.


Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che l’uomo, eludendo la vigilanza, si era introdotto in uno degli uffici interni del CRIL, Centro di Ricerca Interdisciplinare sul Linguaggio, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Salento, con sede presso l’ospedale Vito Fazzi (peraltro, area interdetta al personale non autorizzato) e si è impossessato furtivamente della somma di 160 euro prelevandola dal portafoglio, custodito in un marsupio, del responsabile del centro di ricerca.


Proprio il responsabile, accortosi della presenza dell’estraneo ha chiesto spiegazioni, mai date. Tale atteggiamento ha insospettito il professionista che dopo un rapido controllo ha compreso quanto accaduto, mettendosi immediatamente all’inseguimento del ladro, raggiunto poco dopo all’altezza degli uffici del “118”.


Qui, il derubato, notati dei poliziotti, lì presenti per una manifestazione, ha chiesto il loro aiuto. Immediatamente è intervenuta anche una pattuglia della Sezione Volanti che, a seguito della perquisizione sull’uomo, ha rinvenuto, accartocciate e nascoste negli slip indossati, le banconote appena sottratte.

I successivi accertamenti hanno anche rilevato che l’uomo, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari e diffidato ad una corretta osservanza delle priscrizioni dall’A.G., all’ora del fatto sarebbe dovuto essere nella propria residenza.


Alla luce di quanto emerso il DLM è stato tratto in arresto e, come disposto dal magistrato di turno, ristretto agli arresti domiciliari.


Continua a Leggere

Cronaca

Spaccio di droga: due arresti in città

Fermati un parrucchiere 48enne in zona Casermette ed un disoccupato di 41 anni del rione San Pio

Pubblicato

il

In zona Casermette, a Lecce, tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti G.N., un parrucchiere di 48 anni.


A seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 76,2 grammi di marijuana, 21,3 grammi di hashish, un bilancino e 1.160 euro in banconote da vario taglio.


L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.


Per lo stesso reato, nel rione San Pio è stato fermato anche A.P., 41enne disoccupato del posto.

È stato trovato in possesso di 1.404 grammi di marijuana, 45,5 grammi di hashish, 30 grammi di cocaina, sostanza da taglio, un bilancino e 1.900 € in banconote da vario taglio.


Anche per il 41enne del rione San Pio arresti domiciliari.


Continua a Leggere

Cronaca

Auto in fiamme davanti all’ospedale, brucia anche archivio del Vito Fazzi

Pubblicato

il


I carabinieri indagano su un rogo scoppiato questa notte nel piazzale antistante l’ospedale Fazzi.





Un incendio divampato prima dell’alba da una vettura in uso ad un 32enne dipendente Asl. Una Volkswagen Touareg che è stata avvolta dalle fiamme. Fiamme che si sono poi propagate agli edifici vicini, andando a bruciare un archivio ospedaliero contente cartelle cliniche del 2018 e del 2019.




Lungo l’intervento dei vigili del fuoco. Per rimettere pienamente in sicurezza la zona. I carabinieri si sono recati sul posto per registrare l’accaduto e sono al lavoro per stabilire se possa essersi trattato di un incidente o meno.






Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus