Connect with us

Attualità

Vigili del Fuoco dimenticati?

«Aspettiamo risposte in merito ai tanti temi scottanti, dal rinnovo del contratto economico e normativo, all’assicurazione obbligatoria per gli infortuni alle malattie professionali e le tutele previdenziali». E a Lecce…

Pubblicato

il

Il Governo ancora una volta delude le aspettative dei vigili del fuoco.


«Tante promesse», lamenta Alessandro De Giorgi, segretario territoriale Uil Pa  Vigili del Fuoco di Lecce, «ma al momento, i fatti stanno a zero. Aspettiamo risposte in merito ai tanti temi scottanti, dal rinnovo del contratto economico e normativo, all’assicurazione obbligatoria per gli infortuni alle malattie professionali e le tutele previdenziali. I VVF saranno i pensionati poveri del futuro!», avverte.


E poi rincara la dose: «Sempre se ci arriveranno  alla pensione! Visto che si ammalano e muoiono con un’incidenza di gran lunga maggiore rispetto alle altre categorie di lavoratori e questo nell’indifferenza più totale delle istituzioni».


Mentre il governo con particolare solerzia approva due decreti legislativi correttivi del riordino delle carriere delle Forze di polizia, non c’è ancora nulla all’orizzonte per i Vigili del Fuoco.


«La speranza è quella che il Corpo più amato dagli italiani non rischi di vedere ancora una volta deluse le proprie aspettative», chiosa Alessandro Lupo, segretario Generale della Uil Pa Vigili del Fuoco, «restano infatti ancora senza risposte temi importanti come il rinnovo del contratto sia normativo che economico, l’assicurazione obbligatoria per gli infortuni e le malattie professionali, le tutele previdenziali che faranno dei  Vigili del Fuoco i pensionati poveri di un futuro ormai prossimo, le tutele per la sicurezza dei Vigili del Fuoco che si ammalano e muoiono di cancro nell’indifferenza più totale».


«Anche a livello locale la situazione non è tra le migliori», dichiara ancora Alessandro De Giorgi, «i Vigili del Fuoco soffrono, operano in una sede fatiscente e strutturalmente insicura e lavorano con mezzi vetusti e inadeguati alle esigenze del soccorso, per non parlare delle dotazioni dei dispositivi di protezione individuale, sempre troppo scarni, rispetto a quanto previsto dai protocolli, in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro».


«Sarebbe immorale ed inaccettabile una eventuale disattenzione da parte del governo che torni ad emarginare i Vigili del Fuoco», avverte Lupo che conclude: «Attendiamo a breve segni tangibili da parte del governo».

Da sinistra: Adriano Laudisa (segreteria UILPA VVF Lecce), Alessandro De Giorgi (segretario UILPA VVF Lecce), Alessandro Lupo (segretario generale UILPA VVF, Valentino Prezzemolo (segreteria Nazionale UILPA VVF)


I vigili del fuoco di Lecce, inoltre, «combattono ogni giorno  con le emergenze, che affrontano quotidianamente con un parco mezzi inefficiente numericamente ed ormai vetusto.


Ci si arrangia come si può, ovvero, con la buona volontà, di chi va ad aiutare la gente, per senso civico e per vocazione. Anche i DPI (dispositivi di protezione individuale) sono numericamente insufficienti.


Questo fa si che non si riesca ad abbattere il rischio di venire in contatto e per tempo prolungato, con sostanze nocive e tossiche che, impregnando le divise degli operatori continuando ad essere inalate e respirate dagli stessi, provocando l’insorgenza di malattie come il cancro».


«Ovviamente non riconosciute come malattie professionali», conclude la nota di De Giorgi, «se questo non significa essere dimenticati…».


Attualità

Altri 403 positivi in tutta la regione, 62 nel Salento

403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%; 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce

Pubblicato

il

Complice il weekend, meno tamponi  e numero assoluto di nuovi positivi più basso della media degli ultimi giorni.


Il bollettino epidemiologico regionale riporta 403 nuove positività a fronte di 3.065 test registrati con un tasso di positività del 13,14%.


Sono 62 i nuovi tamponi positivi nella sola provincia di Lecce.


Sono stati purtroppo registrati altri 26 decessi: 13 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto.


Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 1.184.798 test; 51443 sono i pazienti guariti; 55512 sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia da marzo 2020 è di 109.831, di cui  8.864 nella sola provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 18 GENNAIO


 





Continua a Leggere

Attualità

Tutti Insieme X Galatina

«Rilanciamo l’economia della nostra città. Cashback e formazione per valorizzare le attività del territorio e rilanciare l’economia della nostra città»

Pubblicato

il

Dall’idea di alcuni professionisti di Galatina, grazie alla collaborazione tra il circuito Cashback World Italia e l’ente di formazione Kairos Italia, si concretizza un progetto che ha come obiettivo quello di costruire qualcosa di tangibile per la Città.


Tutti Insieme X Galatina, come spiegano i firmatari  Antonio Torretti, Paola Carrozzini e Francesco Colaci,  è un «progetto molto attuale, che tiene conto del valore degli acquisti della comunità cittadina, incentivare le aziende del territorio, investire nella formazione specialistica e costruire iniziative a sostegno della propria città».


In che modo?


«Più semplice a farsi che non a dirsi: l’obiettivo è proprio quello di costruire un modello virtuoso che abbia ricadute sulla città stessa».


Non si tratta solo dello strumento economico del Cashback, ma anche l’integrazione con il portale piattaforma sociale di Galatina e l’ente di formazione Kairos Italia, che sostiene alcuni percorsi di formazione interessanti per gli imprenditori cittadini.


Ecco alcuni dei vantaggi che, secondo i firmatari, gli imprenditori galatinesi avranno dal progetto:


«Formazione specialistica, erogata con forti agevolazioni, utilizzando anche misure pubbliche nazionali e regionali (come ad esempio il bando Pass Imprese della regione Puglia), rivolta a gruppi specifici di operatori economici: Strutture Ricettive, Ristorazione, Commercio, Professionisti.


Creazione del sistema Galatina, che possa essere presentato con tutte le sue eccellenze ad un circuito internazionale di 52 paesi e che consente la vendita dei prodotti/servizi a milioni di consumatori.


Ritorno economico per tutti i consumatori in percentuale sugli acquisti fatti nelle attività convenzionate nel circuito Cashback My World. Tale ritorno è composto da denaro che sarà accreditato sul conto corrente del consumatore, senza condizioni né limiti (ed anche in aggiunta al cashback di stato).


Card di fidelizzazione brandizzata con il logo Tutti Insieme X Galatina, valida sia nelle attività cittadine, che in quelle salentine, oltre che nel resto d’Italia e negli altri Paesi del mondo dove è presente.


Progetti di pubblica utilità, di solidarietà e incubatori di imprese, realizzati esclusivamente attraverso un bonus generato dagli acquisti effettuati negli esercizi convenzionati. Tale bonus sarà riconosciuto automaticamente ad ogni acquisto effettuato in ognuna delle attività del circuito, non solo quelle galatinesi».

Ecco alcuni dei corsi che saranno fruibili dal mese di marzo, in modalità FAD sincrona o asincrona.


Local Marketing: Accogliere ed Emozionare il Cliente; Scienza e Cultura del Cibo: Promuovere il Territorio e le sue Eccellenze.


Turismo enogastronomico: analisi, pianificazione e management; Agevolazioni per le imprese Manifatturiero, Commercio e Servizi; Agevolazioni per le imprese turistiche. Il complesso periodo storico che stiamo vivendo può essere anche visto come un’opportunità per formarsi, in vista di una ripresa della normalità così tanto auspicata, soprattutto perché vi si potrà accedere con importanti misure di sostegno.


È la prima volta che una comunità lavora assieme per creare un circolo virtuoso tra cittadini e operatori economici.



Tutti Insieme X Galatina è il primo caso in Italia di un progetto di fidelizzazione commerciale locale messo a punto con la collaborazione di tutte le componenti sociali: professionisti cittadini, mondo politico, rappresentanze istituzionali, e con l’ausilio dei due partner progettuali, l’ente formativo Kairos Italia e l’azienda My World Italia.


«Sicuramente», aggiungono  Torretti, Carrozzini e Colaci, «avremo altre componenti che vorranno dare il proprio contributo che è sempre ben accetto. Intendiamo relazionarci anche con l’amministrazione comunale e valutare una sinergia con il DUC. Seguirà a breve un ciclo di incontri settimanali con gli imprenditori locali. Tutti Insieme X Galatina non è solo un insieme di esercizi commerciali, attività ristorative ed operatori commerciali che condividono una politica comune di sviluppo per la promozione del territorio, ma rappresenta un’opportunità per valorizzare e salvaguardare le potenzialità commerciali e culturali della Città di Galatina offrendo anche qualcosa di tangibile alla comunità, che possa esser sfruttata dalla comunità stessa».


Lo start-up ufficiale del progetto è in programma al termine di tutte le riunioni di presentazione, dopo l’adesione degli imprenditori locali.


Si invitano tutti i soggetti interessati a voler richiedere informazioni oppure far parte del gruppo promotore. Per informazioni si possono visitare le pagine social del progetto oppure inviare una email a info@tuttinsiemexgalatina.it


Continua a Leggere

Attualità

Il sindaco di Montesano: “Numero positivi piuttosto alto”

Pubblicato

il


Il sindaco di Montesano, Giuseppe Maglie, scrive:Purtroppo il numero dei positivi continua ad essere piuttosto alto; in questo momento siamo a quota 19. Le condizioni di salute in generale risultano al momento essere sotto controllo anche se qualcuno di loro, nei giorni passati, ha avuto problemi un po’ più severi del solito.
È inutile negare che le notizie che ci arrivano dai comuni limitrofi lasciano sgomenti; sapere di un uomo di 40 anni che ha perduto la vita ci lascia una infinita tristezza e ci ricorda, semmai ce ne fosse ancora bisogno, della estrema pericolosità di questo maledetto virus. Altro che comune influenza; sembra di essere in una specie di grande roulette russa, in cui, in alcuni casi, ci si può fare davvero molto male. La diffusione del virus peraltro, nei nostri territori, comincia ad essere veramente massiva e questo rappresenta un motivo ulteriore di grande preoccupazione. Non facciamo l’errore di sentirci esentati, chissà per quale misterioso motivo poi, dal prendere il virus; Il pericolo è dietro l’angolo e può capitare a chiunque”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus