Connect with us

Maglie

Maglie: il Pd per il rilancio

Incontro informativo sulla nuovissima misura di finanziamento della Regione Puglia denominata “Nidi” che sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile…

Pubblicato

il

Nell’ambito dell’iniziativa “(ri)aprirsi” della programmazione 2014-2015 tesa a “rilanciare” il Partito democratico in città, il Circolo del Pd di Maglie organizza un incontro informativo sulla nuovissima misura di finanziamento alla micro impresa della Regione Puglia denominata “Nidi”. Attraverso “Nidi” la Regione sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile al fine di agevolare l’autoimpiego di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro. Si tratta di un’ottima occasione per chiunque voglia intraprendere una nuova attività imprenditoriale sul territorio, non essendo la misura limitata a specifici rami produttivi, “coprendo” invece quasi ogni iniziativa economica, dal turismo all’artigianato, ai servizi alla persona etc. Si tratta, inoltre, di una modalità di finanziamento “a sportello” e questo ne sta decretando l’indubbio successo ed interesse da parte, specialmente, dei giovani. L’appuntamento è per venerdì 21 marzo, alle ore 18.30 presso la libreria Universal di via Ospedale. Interverranno, tra gli altri, Loredana Capone, Assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia e Salvatore Giannone, dirigente della Regione Puglia, entrambi per informare ulle modalità di presentazione delle richieste di finanziamento e chiarire ogni eventuale dubbio dei presenti. Il Circolo di Maglie è “estremamente felice di ospitare quest’incontro”, ha dichiarato Matteo Colavero, segretario cittadino del Pd, “ed auspica un’ampia presenza della cittadinanza magliese e non solo, oltre che dei Circoli Pd dei paesi dell’hinterland. Ci stiamo incamminando, finalmente”, continua, “sulla lunga strada che ci porterà al prossimo appuntamento elettorale con le elezioni comunali del 2015. Abbiamo intrapreso un percorso ed una programmazione assai ambiziosa, faticosa, corposa e strutturata, al fine di rilanciarci nel territorio ma anche al fine di ritrovarci quale forza politica propositiva e ben definita. Avrete sicuramente letto i tre “binari” che ci siamo dati, ce la metteremo tutta, sicuramente. Lavoreremo su noi, sulla nostra identità e percezione di Partito. Ma non ignoreremo tutte le altre forze politiche, associative ed individuali che intenderanno, con noi, prender parte a questo cammino ed alla programmazione di un nuovo progetto di amministrazione cittadina”.

Pd MaglieQuest’ultimo”, continua Colavero, “è di certo un percorso ancora più impegnativo del primo. Superare storiche e nuove, radicate, contrapposizioni, cercare di far coagulare intorno ad una nuova idea di Maglie quante più forze, volontà ed idee possibile è il compito che sin da ora ci proponiamo di intraprendere. Per far questo partiremo dalla ricerca di un’intesa con tutte le forze che si ritengono alternative all’attuale amministrazione cittadina. Proporremo loro le nostre soluzioni ed idee, venute fuori anche grazie alla programmazione che abbiamo intrapreso, cercheremo di trovare la migliore sintesi tra tutti noi e proporremo loro il metodo delle Primarie per la scelta del candidato sindaco. Sarà una lunga, lunga strada, incontreremo difficoltà, di certo, ma contiamo di farcela.

Non c’è, infatti, alternativa”, conclude il segretario cittaidno del Pd, “e questo ci è ben presente, all’unità di tutte le forze di opposizione ed alla costituzione di un’unica lista, per riuscire, finalmente, a (ri)trovare una nuova e diversa Maglie”.

Attualità

Maglie e Casarano il giorno della ripartenza

Pubblicato

il

Due grossi centri salentini alle prese con il primo giorno di nuova normalità.

A Maglie il sindaco Ernesto Toma predica ancora prudenza mentre a Casarano si riassapora la libertà proprio nel giorno della ricorrenza del santo patrono, San Giovanni Elemosiniere.

Maglie, il sindaco: “Siamo stati una grande comunità”

Il sindaco Ernesto Toma, “pur sapendo che non è ancora finita,  in un post su facebook ringrazia “tutti coloro che hanno contribuito, insieme all’amministrazione, a superare questo difficile momento. E quindi grazie alla Protezione Civile, la Podistica e la Pro Loco che per prime hanno istituito il carrello solidale, ma il risultato non sarebbe stato quello che è stato senza la collaborazione delle altre associazioni, delle parrocchie, delle suore, della Croce Rossa Italiana, i gruppi social, gli imprenditori ed i Magliesi di buon cuore”. In poche parole Maglie ha scoperto un senso di Comunità ed e’ da questo che vogliamo ripartire con la speranza che ognuno di noi si senta partecipe e protagonista del proprio futuro e di quello della comunità in cui vive”.
Il primo cittadino è orgoglioso: “siamo stati una grande comunità durante la pandemia, ora dimostriamo di esserlo anche in questa fase di rilancio del territorio”.

Casarano: niente festa per il Santo Patrono

Casarano, invece, pur nella gioia della ripartenza fa i conti con l’impossibilità di far festa per il Patrono.

Come avviene ormai da secoli, infatti, nella terza domenica di maggio la città festeggia San Giovanni Elemosiniere.

Quest’anno”, posta il sindaco Gianni Stefàno, “è una festa senza segni visibili. Molti cittadini in questo giorno rivolgono preghiere ed il proprio sguardo al loro santo protettore. Che sia la festa del Santo e la ripartenza che ci porterà tutti in sicurezza a riprendere la vita di sempre affidandoci anche a San Giovanni”.

Ieri il sindaco aveva anche anche reso noto che quest’oggi “per la ricorrenza della festività del Santo Patrono, gli uffici comunali sono chiusi e il servizio di trasporto pubblico locale è sospeso, mente il servizio di raccolta dei rifiuti sarà svolto regolarmente”.

Continua a Leggere

Cronaca

Maniaco si masturba durante lezione online

Bambini di una scuola elementare dell’hinterland magliese sotto choc: all’improvviso un uomo è apparso in video mentre si masturbava!

Pubblicato

il

Una normale sessione di didattica a distanza per i bambini di una scuola elementare che di normale però non ha avuto nulla, anzi!

Mentre gli alunni della scuola elementare dell’hinterland magliese erano collegati online per seguire la lezione, all’improvviso un uomo è apparso in video mentre si masturbava!

Messa al corrente, alla dirigente scolastica non è restato altro che recarsi alla polizia postale e fare denuncia.

Ora si cerca di identificare l’hacker esibizionista che dovrà rispondere di atti sessuali aggravati dalla presenza di minori e di accesso abusivo a sistema informatico.

L’uomo si è intrufolato nella piattaforma “Collabora”.

Tale piattaforma è stata ideata prettamente per gli alunni della scuola elementare, permette agli alunni di accedere dal pc, dal tablet o dallo smartphone per poter condividere materiali didattici o assegnare i “compiti a casa”.

Continua a Leggere

Attualità

Decreto liquidità: il sindaco di Maglie scrive alle banche del territorio

Il primo cittadino: “Ho prontamente scritto ai direttori delle banche per sollecitare un esito istruttorio necessario per la ripartenza”

Pubblicato

il

Il sindaco di Maglie, Ernesto Toma, ha scritto alle banche che operano all’interno del tessuto cittadino per chiedere maggiore celerità nell’accesso a credito per le piccole e medie aziende.

Il primo cittadino si è rivolto agli otto istituti di credito che avrebbero dovuto erogare in tempi rapidissimi, i finanziamenti per le aziende del magliese succubi delle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Ho ricevuto diverse segnalazioni da parte di imprenditori per le misure di accesso al credito previste nel Decreto liquidità”, ha postato su facebook Toma, “ancora in istruttoria sebbene il predetto decreto prevedesse l’erogazione in 48 ore. Ciò comporta seri problemi di sopravvivenza per le aziende e pertanto ho prontamente scritto ai direttori delle banche per sollecitare un esito istruttorio necessario per la ripartenza”.

Il mio intento”, conclude il sindaco di Maglie, “è solo quello di trasformare in un’autostrada la via tortuosa oggi rappresentata dall’accesso al credito”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus