Connect with us

Maglie

Maglie: mons. Coppola nunzio apostolico in Burundi

Pubblicato

il

Il sindaco di Maglie, Antonio Fitto, alla presenza del clero magliese, delle forze dell’ordine e delle Associazioni cittadine, ha salutato nella sala consiliare monsignor Franco Coppola, magliese doc,  recentemente consacrato Vescovo da Benedetto XVI. “La nomina di mons. Coppola, Vescovo di Vinda e Nunzio Apostolico in Burundi”, ha dichiarato Fitto, “rappresenta un prestigio enorme per una città come Maglie, da sempre capace di affidare ai propri figli compiti di alta rappresentanza che, in questo caso, saranno svolti in una terra martoriata e bisognosa di speranza”.


Mons. Coppola ha prestato la propria opera nelle Rappresentanze Pontificie in Libano, Burundi, Colombia, Polonia e presso la Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. Nel 2003 fu accanto al Cardinale Roger Etchegaray in Iraq nel tentativo di scongiurare il conflitto con gli Usa. L’incontro ha emozionato tutti: forte la testimonianza dell’assessore comunale Franca Giannotti, che ha espresso il vivo compiacimento di tutti i cattolici e delle persone di fede per l’incarico diplomatico assegnato ad una figura amata in città.


Il Vescovo, visibilmente commosso, ha ringraziato i partecipanti: “Maglie è il terreno dove mi sono formato fino a 18 anni. In terra d’Africa porterò tutta la mia esperienza, cercando di agevolare il dialogo dopo anni di guerra civile tra Hutsi e Tutu. Il prossimo anno ci saranno regolari elezioni e la Chiesa sarà chiamata a offrire la propria mediazione perché non si ripetano più le escalation di terrore degli anni passati. In ogni caso, appena possibile conto di venire a trascorrere qualche giorno di ferie a Maglie, che è pur sempre casa mia”.

Cristina Pacella


Cronaca

Cadavere in fondo alle scale di un palazzo: mistero a Maglie

Pubblicato

il

È mistero a Maglie sul ritrovamento del cadavere di un uomo di 48 anni di cui non sono state rese le generalità.

Il corpo esanime è stato rinvenuto in mattinata in fondo alla rampa della scala di un palazzo, quella del lotto 4 del complesso ”Achille Grandi”, in via Jan Palach.

Sono accorsi sul luogo il 118 ed i carabinieri, che indagano sull’accaduto.

Da capire se sia trattato di una tragedia dalla natura accidentale o se l’uomo si sia lanciato nel vuoto per togliersi la vita.

La vittima non abitava nella zona in cui è stata rinvenuta.

Immagine di repertorio 

Continua a Leggere

Cronaca

Salento in fiamme: brucia la campagna di Maglie

Dopo la morte per ustioni di un uomo ad Ugento e l’incidente di oggi all’ora di pranzo che ha provocato uno scontro tra un’auto ed un camion sulla Gallipoli-Leuca, un incendio è in corso un incendio in zona Masseria San Sidero a Maglie

Pubblicato

il

Complice anche il caldo torrido il Salento continua a bruciare.

Neanche il tempo di piangere l’80enne di Ugento rimasto ucciso per le ustioni riportate, mentre tentava di dare fuoco ad un cumulo di sterpaglie nel suo appezzamento di terreno, che altri due incendi creano situazioni di grande emrgenza.

Da alcune ore è in corso un incendio in zona Masseria San Sidero a Maglie.

A supporto dei Vigili del Fuoco e dei volontari della Protezione Civile  due FireBoss decollati da Grottaglie.

Causa il vento di scirocco però il fuoco non accenna a diminuire.

Il DOS (Direzione Operazioni Spegnimento) di Lecce e Maglie hanno chiesto l’intervento dei Canadair per domare definitivamente il vasto incendio.

Mentre ettari di vegetazione sono già andati in fumo.

Grande paura, invece, all’ora di pranzo sulla Gallipoli-Leuca.

All’altezza dello svincolo per Presicce-Acquarica. Un incendio ha interessato le campagne adiacenti alla SS274 e il fumo ha invaso la strada mettendo in difficoltà gli automobilisti di passaggio fino a causare un incidente tra un camion e un’autovettura finite con lo scontrarsi.

Il tir è uscito fuori strada, sfondando il guardrail, per poi cadere in un burrone, tra la vegetazione in fiamme.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ed hanno soccorso le due persone coinvolte che, fortunatamente no hanno riportato gravi conseguenze e sono state trasportate in ospedale in codice giallo.

I rilievi del caso sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di Tricase, mentre gli agenti della polizia locale di Taurisano hanno regolato la viabilità. Alle operazioni hanno preso parte anche gli uomini dell’Arif e della protezione civile di Presicce-Acquarica.

Continua a Leggere

Attualità

Due offerte di lavoro su tre nel turismo e nella ristorazione

Il nuovo report settimanale delle offerte di lavoro elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce di Arpal Puglia: si offrono contratti – sia a tempo determinato che indeterminato – a 173 lavoratori lungo la fascia ionica da Porto Cesareo fino a Torre Suda (-14,8% in sette giorni); 69 nel Capo di Leuca, concentrati soprattutto nelle marine di Ugento; 10 nell’entroterra; 17 lungo la costa idruntina; 328 a Lecce e nel nord Salento

Pubblicato

il

Appartengono al settore turismo e ristorazione i due terzi dei lavoratori ricercati in questa settimana in provincia di Lecce tramite i Centri per l’Impiego.

A stagione ormai avviata, negli organici delle aziende di questo comparto mancano all’appello ancora 597 collaboratori, nonostante le assunzioni che si continuano a fare (la scorsa settimana erano 618): in particolare, si offrono contratti – sia a tempo determinato che indeterminato – a 173 lavoratori lungo la fascia ionica da Porto Cesareo fino a Torre Suda (-14,8% in sette giorni); 69 nel Capo di Leuca, concentrati soprattutto nelle marine di Ugento; 10 nell’entroterra; 17 lungo la costa idruntina; 328 a Lecce e nel nord Salento, dove le offerte crescono e riguardano anche il segmento del turismo di lusso.

A questi numeri si aggiungono quelli dell’indotto: si cercano 66 addetti nel settore delle pulizie da svolgersi nelle strutture ricettive.

È il quadro delineato dal nuovo report settimanale delle offerte di lavoro elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego dell’Ambito territoriale di Lecce di Arpal Puglia: sono 870 in totale le posizioni aperte (-17,7 per cento nell’arco di due settimane) e 149 gli annunci riportati nel report, che sintetizza e promuove le vacancy che quotidianamente vengono pubblicate sul portale lavoroperte.regione.puglia.it

Per candidarsi, basta cliccare sui codici offerta contenuti nel report per collegarsi direttamente ai relativi annunci presenti sul sito. Da lì, poi, si può presentare direttamente la propria candidatura tramite Spid oppure scaricare il modulo da compilare e inviare via mail ai Centri per l’Impiego. Ci si può, in alternativa, recare direttamente nei dieci Centri per l’Impiego, dove gli operatori Arpal supporteranno l’utenza nella compilazione dei moduli ed eventualmente potranno orientarla anche su altre possibilità: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (per info e contatti: www.arpal.regione.puglia.it).

Questa settimana, un’offerta per un contratto a tempo indeterminato per un ingegnere elettronico analogico o digitale è riservata esclusivamente a persone con disabilità. Invece, per gli appartenenti alle categorie protette ex art.18 L. 68/99 (non disabili) i posti vacanti salgono a 7. Tra gli altri, si segnala la procedura di selezione tramite avviamento numerico per l’assunzione di un operaio specializzato potatore presso la “Lupiae Servizi”, partecipata del Comune di Lecce: si offre un contratto di 36 ore settimanali per 12 mesi e le domande di partecipazione possono essere inoltrate all’Ufficio collocamento mirato dal 27 giugno al 15 luglio 2022 (l’avviso e la domanda di candidatura sono scaricabili a questo link).La situazione negli altri settori: sono disponibili 55 posti nel commercio; 47 nel settore costruzioni e impianti; 18 in ambito sanitario e di servizi alla persona, a cui si sommano posti nel settore chimico e farmaceutico e 2 in quello dedicato alla bellezza e benessere; 16 nei trasporti e riparazione veicoli; 15 nel metalmeccanico e altrettanti nell’industria del legno; 8 nel settore ambiente e territorio; nel tessile-abbigliamento; 4 in agricoltura e agroalimentare così come nell’artigianato e nel settore amministrativo; 2 gli addetti da assumere in ambito informatico e uno nell’editoria.

CLICCA QUI PER CONSULTARE IL REPORT DELL’ARPAL PUGLIA PER LA PROVINCIA DI LECCE

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus