Connect with us

Dai Comuni

A Morciano di Leuca partono i “Laboratori di Legalità”

Un percorso per i più giovani all’insegna dell’attivismo sociale e dell’inclusione che prevede anche il recupero di un vecchio edificio scolastico in disuso

Pubblicato

il


Sono aperte le iscrizioni ai “Laboratori di Legalità” promossi ed organizzati dalla Cooperativa Sociale Arci Lecce in partnership con il Comune di Morciano di Leuca, il Comune di Patù e con le associazioni “Treno della Memoria” e “167B Street”.





Il progetto, che verrà realizzato nel territorio di Morciano di Leuca, prevede otto percorsi laboratoriali aperti ai ragazzi tra gli 11 ed i 17 anni e la ristrutturazione di un vecchio edificio pubblico in disuso.





“Laboratori di legalità” nasce nell’alveo dell’avviso pubblico della Regione Puglia “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”. Un bando che punta a creare interventi di antimafia sociale mediante il rafforzamento del senso di comunità e della percezione del sé. Elemento fondante del percorso è la pedagogia della responsabilità: azioni di cittadinanza attiva quali peculiarità di un territorio che rigetta violenza, sopraffazione e ricatto in favore di legalità e giustizia sociale.
In questo senso, i laboratori diventano strumento per rafforzare l’inclusione, accrescere l’informazione e coltivare l’estetica come stile cognitivo che, per mezzo della dimensione creativo-espressiva, permette lo sviluppo integrale della persona.





Il metodo partecipativo coinvolgerà i ragazzi nell’ideazione e nella realizzazione del percorso, andando ben oltre una mera ottica partecipativa, in chiave di co-creazione. Lo stimolo nei confronti dei più giovani sarà una pietra nello stagno della società: mediante una spinta al dialogo intergenerazionale ed interculturale, il percorso di legalità e responsabilizzazione punta ad incidere a 360 gradi sul territorio, coinvolgendo in maniera indiretta l’intera comunità e diffondendo la consapevolezza che ognuno gioca il proprio ruolo nella creazione di un mondo più giusto e civile.





Il coinvolgimento della comunità non sarà solo indiretto: vi saranno anche momenti di condivisione in alcuni step dei laboratori, come con la realizzazione dei murales o nella realizzazione del video documentario, o ancora con l’evento di restituzione finale aperto al pubblico.





L’edificio pubblico che verrà recuperato



Grazie a “Laboratori di Legalità”, inoltre, sarà recuperato un vecchio edificio in disuso del Comune di Morciano di Leuca: la ex scuola pubblica di via San Nicola, nella frazione di Barbarano, che sarà interessata da un intervento di ristrutturazione, per poi accogliere le attività laboratoriali.





Otto laboratori









I laboratori previsti, come detto, sono otto. Tutti tenuti da professionisti o da associazioni che operano nei rispettivi settori trattati. L’associazione “Il treno della memoria” terrà degli incontri sulla cittadinanza responsabile e la convivenza civile. Successivamente, è prevista una formazione sulla criminalità organizzata con approfondimento e testimonianze sulle storie di Renata Fonte e di Peppino Basile (vittime di mafia salentine) ed una analisi del territorio di Morciano di Leuca, partendo da aspetti positivi e negativi ed arrivando a proposte migliorative da sottoporre alla cittadinanza. Ed ancora, ci sarà il laboratorio di percussioni, con strumenti e poliritmie da tutto il mondo e con lo studio delle chiavi, del linguaggio e dei break musicali. Col laboratorio di DJ, i ragazzi approcceranno la musica elettronica e la strumentazione tipica del mestiere, apprendendo tecniche di mixaggio ed imparando a creare un DJ set. Il laboratorio di mosaico invece, attraverso teoria e pratica, svilupperà un’idea di mosaico che verrà poi creata ed installata nell’ex istituto scolastico interessato dal progetto. Allo stesso modo, il laboratorio di murales, tenuto dagli esperti di urban art di “167B Street”, dopo lo studio teorico-pratico della materia e del suo impatto sociale, porterà alla realizzazione di un’opera che abbellirà una parete della scuola. Con il laboratorio di grafica digitale, infine, i ragazzi si cimenteranno nella realizzazione di locandine e di un video documentario sull’intero percorso seguito.





Possono iscriversi al progetto “Laboratori di Legalità” tutti i minori tra gli 11 ed i 17 anni di Morciano, Patù e dei Comuni limitrofi. Il numero di iscrizioni ammesse è limitato. Le attività partiranno a settembre e copriranno l’intero periodo scolastico, per poi terminare nell’estate 2022.
Per le iscrizioni e per informazioni è possibile scrivere a cultura@arcilecce.com o telefonare al 328 68 15 992.


Casarano

Lavori Aqp a Casarano: lunedì senz’acqua per due strade

Inserzione di nuove opere acquedottistiche a partire dalla mattina di lunedì 26

Pubblicato

il

Acquedotto Pugliese sta effettuando interventi per il miglioramento del servizio nell’abitato di Casarano. I lavori riguardano l’inserzione di nuove opere acquedottistiche.

Per consentire l’esecuzione dei lavori, sarà necessario sospendere temporaneamente la normale erogazione idrica lunedì 26 settembre in via Benedetto Croce e via Guglielmo Marconi.

La sospensione avrà la durata di 8 ore, a partire dalle ore 09:00 con ripristino alle ore 17:00.

Disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo.

Acquedotto Pugliese raccomanda i residenti dell’area interessata di razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione idrica. I consumi, infatti, costituiscono una variabile fondamentale per evitare eventuali disagi.

Continua a Leggere

Alessano

Il turismo settembrino del Capo di Leuca al TG2

Il servizio andato in onda oggi per la rubrica “Sì, viaggiare”

Pubblicato

il

La rubrica del Tg2, viaggiare, ha trasmesso oggi il servizio di Miska Ruggeri sull’offerta turistica settembrina del Sud Salento.

In un tour dalla cosa di Ugento a quella di Alessano, passando per Leuca, sono stati intervistati Damiano Reale (per il Vivosa Apulia Resort e Masseria Fontanelle) e Cesare Longo (per il Ristorante Lo Scalo Di Novaglie).

Il servizio

Continua a Leggere

Attualità

La bellezza della solidarietà

Durante la tenuta la serata di chiusura di  “Miss Progress Internartional – Donne al sostegno del mondo” l’Inner Wheel Club di Tricase – S. Maria di Leuca e l’Associazione Culturale in Progress hanno consegnato l’importo delle donazioni a favore del Women’s Cancer Center dell’Istituto Europeo di Oncologia IEO – Monzino

Pubblicato

il

Nella splendida cornice del Messapia Resort di Santa Maria di Leuca, si è tenuta la serata di chiusura della Kermesse dell’evento di portata internazionale, “Miss Progress InternartionalDonne al sostegno del mondo” – ideato e organizzato dall’associazione In progress, presidente Giusy Nobile e Direttore del Concorso Giuseppe Borrillo, in partnership con Inner Wheel Club di Tricase- S. Maria di Leuca, Presidente Rossana Rossoni.

La Puglia ha accolto 20 Miss, provenienti da 20 Nazioni diverse, in concorso non per la propria bellezza, ma per un progetto umanitario nei temi di Ambiente – Diritti Umani e Salute.

In questa occasione, la Presidente Inner Wheel ha consegnato alla Dottoressa Daniela Iacobone, specialista in ginecologia preventiva dell’Istituto Europeo di Oncologia IEO-Monzino, un assegno simbolico di 4.500 euro, pari alle donazioni raccolte da Inner Wheel in occasione della cena di beneficenza del’11 settembre.

Come precisato dalla dott.ssa Iacobone, l’intero ricavato della serata sarà destinato al Women’s Cancer Center, per realizzare un’unità operativa composta da specialisti in ginecologia e senologia che, in collaborazione con psicologi, si occuperanno delle donne affette da patologia oncologica, con un adeguato supporto psicoemotivo.

La serata ha visto la conclusione del concorso Miss Progress International – Donne al Sostegno del Mondo, con la premiazione del progetto umanitario sull’Ambiente sostenuto dall’Italia.

 “Agricoltura urbana-Speranza per la città: il progetto mira a creare una semplice attività autosostenibile all’interno di uno dei giardini più belli di Caserta. Si tratta di coltivare more e arance amare, i cui frutti saranno trasformati in marmellate, all’interno di un edificio confiscato alla camorra. Le marmellate saranno poi vendute e il ricavato sarà utilizzato per la manutenzione del parco.

Work Wonders, Fate Meraviglie! Tema internazionale dell’Inner Wheel trova così piena attuazione nel sostegno alle donne, alla loro salute e all’ambiente, con progetti di imprenditoria femminile, che garantiscono inclusione e lotta alle discriminazioni!

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus