Connect with us

Morciano

Morciano: che ressa per Negro!

Quello che abbiamo visto era una folla che si accalcava, saltava sulle spalle l’uno dell’altro, sbirciava, tendeva l’orecchio per carpire qualcosa fuori dalle finestre e della porta d’ingresso del locale di Via Roma…

Pubblicato

il

Ad una settimana dalla presentazione delle liste, tutto è ancora in discussione, niente è certo. È tempo di incontri tra le parti, di notizie vere e notizie false, dove l’informazione è lo strumento di attacco e difesa. Per cui la cosa migliore è quella di attenersi ai fatti e quindi a ciò che abbiamo visto: vecchi e giovani, donne e uomini, destra e sinistra, buoni e cattivi, belli e brutti, alti e bassi, ricchi e poveri…

La calca all'ingresso del locale di via Roma

La calca all’ingresso del locale di via Roma

Sarà stato per la curiosità destata da una candidatura tutto sommato a sorpresa, fatto sta che Giuseppe Negro, medico e filantropo, e nuovo candidato a sindaco a Morciano di Leuca, sembra essere riuscito nell’intento di unirli tutti. Quello che abbiamo visto era una folla che si accalcava, saltava sulle spalle l’uno dell’altro, sbirciava, tendeva l’orecchio per carpire qualcosa fuori dalle finestre e della porta d’ingresso del locale di via Roma, 15, di fronte al Palazzo Strafella.

Giuseppe Negro, medico e filantropo

Giuseppe Negro, medico e filantropo

Un discorso di una decina di minuti dicendo che quello che si vuol fare, “noi lo vogliamo fare insieme a voi”, chiamando la gente alla “partecipazione” e dicendo di voler “aprire a qualsiasi colore”, essere, “una famiglia unica. Quando c’è una famiglia c’è l’anziano che ha problemi di salute, il giovane disoccupato, il padre di famiglia che se gli manca il lavoro non può dare da mangiare ai figli”. E ancora: “Le strade e le infrastrutture. Se vado al comune voglio sapere i problemi che ci sono, i consigli comunali possono essere fatti all’aperto o online. L’efficienza dipende dalla collaborazione”. E poi “Valorizzare quello che abbiamo: prodotti e uomini di talento, artigiani grandissimi, una fascia costiera che produce dei prodotti agricoli eccezionali e non li valorizziamo. I turista sceglierà un posto in cui si sentirà bene, non in un posto in cui deve pagare e basta. Più vita: l’economia è soltanto uno dei fattori della qualità della vita, gli altri fattori sono relazionali. Abbiamo la fortuna di avere un buon carattere qui in Salento, dobbiamo sfruttarlo. Tutto dipende dalla collaborazione. Dobbiamo lavorare come un team. Non si può più ragionare come abbiamo fatto fino ad ora”.

Massimo Zanotti

Attualità

“Noi siamo Torre Vado!”

L’Amministrazione comunale vuol realizzare un video promozionale di pochi minuti che racchiuda le bellezze del territorio  

Pubblicato

il

Progetto di promozione territoriale lanciato dall’amministrazione comunale di Morciano di Leuca, paese covid free e che quindi è stato in grado di tenere lontano il virus: un video che diventi, quello sì, virale per promuovere le bellezze del territorio. Al grido di: “Noi siamo Torre Vado!”.

In un momento storico così delicato per la nostra comunità che vive di turismo”, si legge in una nota sulla pagina facebook del Comune, “l’amministrazione comunale di Morciano di Leuca con il buon auspicio che presto ripartiremo, dà vita ad un progetto di promozione territoriale. La nostra intenzione è quella di cercare di racchiudere le bellezze del nostro territorio in un video di pochi minuti. Il video verrà girato nei giorni tra il 25 e 29 maggio”.

Pertanto, l’amministrazione, guidata dal sindaco Lorenzo Ricchiuti, chiede agli operatori turistici del settore che volessero partecipare come comparsa, di scrivere al numero di riferimento dell’assessore al turismo (indicando nome personale e della propria struttura turistica) con la dicitura: “Noi siamo Torre Vado SI“.

Richiesta, inoltre, “una vostra fotografia da inviarci sempre tramite WhatsApp che verrà utilizzata nella chiusura del video. Le vostre adesioni saranno trasferite ai creatori del video con i quali sarete messi in contatto e che valuteranno le candidature necessarie”.

Chiaramente la realizzazione del video promozionale sarà effettuata nel rispetto delle restrizioni previste a causa dell’emergenza sanitaria.

Numero di riferimento WhatsApp: 345 561 8390

Continua a Leggere

Cronaca

Raccolti quasi 45mila euro con “Un sorriso per Giuseppe”

Un successo l’iniziativa lanciata a Morciano di Leuca per aiutare il ragazzo che incappò in incidente con motozappa

Pubblicato

il

Un regalo speciale per Giuseppe, il ragazzo di Morciano di Leuca che lo scorso dicembre fu sfortunato protagonista di un incidente con una motozappa.

“Un Sorriso Per Giuseppe”, l’iniziativa lanciata dal suo paese per sostenerlo nelle spese sanitarie, si è appena chiusa ed ha portato ad una considerevole raccolta fondi.

L’affetto della comunità del piccolo paese salentino si è fatto sentire, consegnandogli un assegno di quasi 45mila euro.

“Mi ritengo fortunato”

Ecco le parole con le quali su Facebook il Comune di Morciano ne ha dato notizia: “Ringraziando quanti hanno contribuito con immensurabile solidarietà, vi lasciamo direttamente con le parole di ringraziamento da parte di Giuseppe: Dopo quasi quattro mesi dall’accaduto vorrei ringraziare tutti uno per uno per il sostegno dimostrato. Mi ritengo fortunato per com’è andata, per la comunità in cui vivo, per gli amici che mi ritrovo e tutto l’affetto ricevuto dalla gente. Un ringraziamento all’Amministrazione Comunale, all’Avis e tutte le Associazioni, a ogni singolo individuo per il sostengo. Spero in tempi migliori, di festeggiare con tutti voi per ora vi dico ancora grazie! Un immenso abbraccio a tutti.”

Continua a Leggere

Alessano

Un solo nuovo positivo in provincia di Lecce

Su tutto il territorio regionale, infatti sono “appena” 38 i nuovi casi di positivi al coronavirus su 1.591 test registrati con un tasso di positivià del 2,38% (3,23% rispetto a ieri)

Pubblicato

il

Nel giorno in cui si registrano le morti di altre due anziane salentini ospiti di case di riposo sono improntati all’ottimismo i numeri diffusi con l’odierno bollettino epidemiologico della Regione Puglia.

Su tutto il territorio regionale, infatti sono “appena” 38 i nuovi casi di positivi al coronavirus, sicuramente un numero soddisfacente se paragonato a quello di ieri quando i nuovi contagiati erano stati 120.

Dato che assume ancora maggior significato se rapportato al numero di test registrati: 1.591.

Questo vuol dire un tasso di positività del 2,38%, contro il 5,51% di ieri, vale a dire un calo di 3 punti percentuali).

Incoraggiante anche il dato circoscritto alla sola provincia di Lecce con un solo nuovo contagiato.

Nel Salento ora sono 452 i casi totali dall’inizio della pandemia.

Il numero totale dei contagi in Puglia dall’inizio dell’emergenza sale a 3.567 di cui 452 nella provincia di Lecce.

I guariti sono in tutto 431.

Dicevamo dei decessi sono 10 quelli contemplati dal bollettino di cui uno in provincia di Lecce.

In realtà i decessi con covid accertati in provincia di Lecce sono due; resta da capire se uno dei due casi sarà registrato nel bollettino di domani.

È morta un’altra che era ospite della Rsa la Fontanella di Soleto: si tratta di un’anziana residente a Galatina. Adesso gli ex ospiti della Rsa di Soleto deceduti con covid sono in tutto 15.

Deceduta un’altra anziana, una donna di 87 anni originaria di Morciano di Leuca ma residente a Salve. La donna era, però, ospite di una struttura per anziani di Montesardo (frazione di Alessano). era stata trasferita il 20 marzo presso al “Fazzi” di Lecce per altre patologie. In seguito è risultata positiva al Coronavirus e sabato scorso era stata ricoverata al Dea.

LA MAPPA DEL CONTAGIO

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus