Connect with us

Andrano

Minori in strutture, Comuni in difficoltà

Il Consorzio per i Servizi Sociali di Poggiardo ha incontrato il neo assessore regionale Rosa Barone. Al centro i temi riguardanti i minori: interventi indifferibili per i ricoveri dei minori in strutture su disposizione del Tribunale dei Minorenni, i cui relativi costi mettono in difficoltà i singoli Comuni, e integrazione scolastica

Pubblicato

il

Il presidente del consiglio di amministrazione del Consorzio per i Servizi Sociali dell’Ambito di Poggiardo, Fernando Antonio Minonne, ha incontrato il neo assessore alle Politiche Sociali della Regione Puglia, Rosa Barone, alla quale ha illustrato punti di forza e criticità del Consorzio, soffermandosi in particolar modo sulla problematica (comune anche ad altri Ambiti Territoriali Sociali pugliesi) relativa agli interventi indifferibili per i ricoveri dei minori in strutture su disposizione del Tribunale dei Minorenni, i cui relativi costi mettono in difficoltà i singoli Comuni.


«Desidero ringraziare l’assessore regionale per il particolare interesse e la sensibilità manifestata su temi così importanti che richiedono un notevole sforzo finanziario da parte dei Comuni», ha sottolineato Minonne, «e confidiamo che nella stesura del nuovo Piano regionale per le Politiche Sociali possano essere destinate risorse aggiuntive da parte della Regione. È stato fatto presente che per questo servizio i Comuni si sono trovati a dover far fronte a delle spese piuttosto onerose in proporzione all’esiguità dei bilanci ma che tuttavia per garantire l’incolumità e la tutela dei minori non si sono tirati indietro accollandosi tutte le spese».


«Peraltro l’Ambito di Poggiardo, nello spirito di solidarietà che lo contraddistingue», ha aggiunto il presidente del Consorzio per i Servizi Sociali, «è già intervenuto creando a tal proposito un fondo di solidarietà di 80mila euro che negli ultimi anni è stato aumentato a 90mila euro».


Negli ultimi tempi la spesa totale per gli interventi indifferibili a favore di minori ricoverati in strutture è costantemente aumentata e per quanto riguarda l’Ambito di Poggiardo ammonta a circa 250mila euro annui. Una cifra importante tanto più se si considera che dello stesso Ambito fanno parte piccoli Comuni di circa mille abitanti che per questo servizio hanno sostenuto costi talvolta anche superiori ai 100mila euro l’anno.


L’altra criticità con la quale gli Ambiti si devono misurare e che Minonne ha fatto presente nel corso dell’incontro riguarda il servizio di integrazione scolastica che il Consorzio dovrebbe garantire in compartecipazione con la ASL ma che di fatto “è costretto” a svolgere (facendo affidamento quasi esclusivamente sul proprio personale e contando su un budget all’uopo insufficiente ponendolo nell’imbarazzante alternativa di dover lasciar soli i minori disabili o di trovare una soluzione che possa dare risposte adeguate alle famiglie compromettendo tuttavia al contempo l’ottimale svolgimento dell’attività lavorativa degli operatori assistenziali).

«L’Ambito di Poggiardo», ha precisato ancora Minonne, «è quello che riceve meno risorse in quanto ha una popolazione tra le più basse della Puglia ma ciononostante continua ad assicurare l’assistenza a scuola dei bambini disabili svolgendo un servizio che doveva essere garantito in compartecipazione


con il personale della ASL assunto ex Legge Regionale n. 16/1987 il quale però, tra pensionamenti ed altri incarichi, è attualmente ridotto al lumicino tanto che in quest’ultimo periodo l’Ambito si è dovuto far carico quasi integralmente della domanda di assistenza in continua ascesa proveniente dalla scuola. Anche in questo caso si tratta di una situazione che rischia di divenire insostenibile se la Regione Puglia non dovesse intervenire con risorse adeguate».


L’ambito di Poggiardo, lo ricordiamo fa riferimento all’area che comprende i Comuni di Andrano, Botrugno, Castro, Diso, Giuggianello, Minervino di Lecce, Nociglia, Ortelle, Poggiardo, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Spongano, Surano, Uggiano la Chiesa.


Intanto l’incontro sembra aver prodotto i suoi primi effetti: c’è da registrare, infatti, una nota regionale inviata a stretto giro a tutti gli Ambiti finalizzata alla conoscenza della situazione relativa al servizio di integrazione scolastica. Chissà che non possa essere un primo passo nella direzione auspicata.


Andrano

A spasso per Andrano con l’Associazione Nazionale Marinai Italiani

Il programma della giornata dedicata alla festa dei 50 anni della fondazione

Pubblicato

il

In occasione dei 50 anni dell’Associazione Nazionale Marinai Italiani, il Comune di Andrano apre le vie del paese ad una cerimonia commemorativa.

I soci della fondazione invitano a partecipare all’evento che avrà luogo il 24 luglio a partire dalle ore 9.

 

Il programma prevede un raduno iniziale in Piazza Castello prima del trasferimento in Piazza Unicef, dove alle ore 10 presenzierà la massima Autorità prima della cerimonia dell’alza bandiera e della deposizione ai Caduti del Mare.

La celebrazione sarà chiusa dallo scoprimento della Targa Commemorativa all’interno del Monumento del Marinaio, seguita da un piccolo rinfresco alle ore 11:20.

Continua a Leggere

Andrano

Ecco la rotatoria sulla Andrano-Castiglione

Approvato il progetto per il rimpiazzo della “curva romana”

Pubblicato

il

La rotatoria sulla Andrano-Castiglione si farà.

Nella seduta del 13 luglio scorso, il consiglio comunale di Andrano ha approvato, in via definitiva, il progetto per il tratto di strada provinciale 81 tra Andrano e la sua frazione.

L’opera sorgerà all’altezza della cosiddetta Curva Romana.
Si attendono ora ulteriori sulle tempistiche.

Ecco di seguito il progetto.

Continua a Leggere

Andrano

Andrano, arrestato con 1,100 kg di droga

I militari hanno fermato l’uomo in auto, dopo perquisizione hanno rinvenuto…

Pubblicato

il

I carabinieri di Spongano e Specchia hanno arrestato, in flagranza di reato, Accoto Alfonso, classe 1966, di Andrano. I militari hanno fermato l’uomo in auto, dopo perquisizione hanno rinvenuto, nascosta nel bagagliaio, una busta di cellophane contenente kg 1,100 di sostanza stupefacente verosimilmente cocaina.

Stupefacente sottoposto a sequestro, arrestato e associato alla casa circondariale di Lecce.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus