Connect with us

Attualità

A Lucugnano e Depressa riaprono gli uffici postali

I consiglieri di opposizione “rassicurati” dai dirigenti di Poste Italiane: gli Uffici delle frazioni riapriranno mercoledì 15 aprile: a Lucugnano per tre giorni a settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) a  Depressa il mercoledì

Pubblicato

il

Riaprono gli uffici postali delle frazioni.


Dopo il caso sollevato dalla nostra testata il 26 marzo scorso arrivano buone notizie dalla Filiale della Provincia di Lecce che preannuncia la riapertura sia pure solo per alcuni gironi degli uffici postali di Lucugnano e Depressa (così come anche per altre frazioni di Comuni come quelle di Nardò).


Prima ci fu la richiesta da parte dei consiglieri di opposizione al sindaco di interessarsi per una di riapertura degli Uffici di Poste Italiane nelle frazioni di Depressa e Lucugnano in particolare per le persone anziane, quelle più deboli ed esposte”.


In pratica stante l’attuale situazione gli utenti di Depressa in caso di necessità indifferibile di recarsi all’ufficio postale dovrebbero recarsi a Tricasequelli di Lucugnano a Specchia.


Subito dopo interessammo il sindaco Carlo Chiuri che ci informò di aver già contattato il direttore di filiale della provincia di Lecce, Giuseppe Stanisci, il quale “mi ha assicurato che, quindi dalla settimana prossima, cercherà in tutti i modi una soluzione per consentire l’apertura al pubblico, almeno per un giorno alla settimana, degli uffici postali delle frazioni”.

Ora a distanza di 13 giorni la notizia o meglio “la rassicurazione” che gli Uffici Postali delle frazioni riapriranno mercoledì 15 aprile: a Lucugnano per tre giorni a settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) a  Depressa il mercoledì.


Pur riducendo i giorni di apertura, rispetto a quanto avveniva prima dell’emergenza Covid-19, è cosi garantito quel servizio oggi essenziale per le fasce più deboli delle nostre comunità (anziani spesso non automuniti e privi di familiari in casa). Un grazie a Poste Italiane per la collaborazione e la pronta disponibilità ad accogliere l’istanza”.


A darne notizia proprio quei consiglieri di opposizione firmatari della richiesta inoltrata al sindaco il 26 marzo scorso: Fernando Dell’Abate, Maria Assunta Panico, Federica Esposito, Vito Zocco, Giuseppe Peluso, Nunzio Dell’Abate, Dario Martina, Alessandro Eremita.


Alliste

Alliste, Torre Sinfono’ si rifà il look

Continuano i lavori nell’ambito della riqualificazione dei paesaggi costieri…

Pubblicato

il

Continuano i lavori nell’ambito della riqualificazione dei paesaggi costieri dei comuni di Taviano, Racale ed Alliste.


I lavori finanziati per circa 1.380mila euro, di recupero della litoranea salentina che da Torre San Giovanni portano a Gallipoli, già a buon punto in vista della prossima estate, si riferiscono a quelli del ponte di Torre Sinfono’, nella marina di Alliste. (foto di Fabrizio Casto)

Continua a Leggere

Attualità

Unisalento, oggi webinar sul tema “Riforma dello Sport”

Dopo i saluti dei professori UniSalento Luigi Melica e Attilio Pisanò…

Pubblicato

il

CICLO DI SEMINARI “LA RIFORMA DELLO SPORT DILETTANTISTICO E PROFESSIONISTICO”


OGGI APPUNTAMENTO SUL TEMA “I RAPPORTI DI LAVORO NELLO SPORT”


Nuovo appuntamento del ciclo di seminari online “La riforma dello sport dilettantistico e professionistico”, organizzato dal corso di laurea in Diritto e management dello sport del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università del Salento: appuntamento alle ore 16.30, su http://bit.ly/lariformadelsistemasportivo, sul tema “I rapporti di lavoro nello sport”.

Dopo i saluti dei professori UniSalento Luigi Melica e Attilio Pisanò e di Michele Sciscioli, Capo Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, e l’introduzione dell’avvocato Domenico Zinnari, sono previste le relazioni degli avvocati Mattia Grassani, Gabriele Nicolella, Angelo Barnaba, Gianni Di Corrado e Guido Martinelli. Modererà l’incontro l’avvocato Zinnari, conclusioni del professor Carlo Zoli dell’Università di Bologna.


Continua a Leggere

Appuntamenti

Dal Macma di Matino a Cantù, pioggia di consensi

Apprezzamenti per la mostra fotografica della corrente artistica verbo visiva del 1963 curata dalla salentina Emanuela Magellano a Cantù

Pubblicato

il

Partecipazione oltre ogni più rosea aspettativa e indice di gradimento alle stelle.


Ha mietuto consensi la mostra fotografica della corrente artistica verbo visiva del 1963 a cura della salentina Emanuela Magellano e ancora in corso a Cantù.


L’esposizione nei locali della Pro Cantù, durerà ancora fino al 30 aprile e propone le riproduzioni fotografiche delle opere donate e custodite presso il MacMa di Matino e realizzate dagli artisti dell’Accademia delle belle arti di Firenze.


Come ha spiegato l’insegnante originaria di Matino, si tratta di “un piccolo contributo all’arte contemporanea attraverso autori coinvolti nella Poesia Verbo Visiva sempre attuali e sperimentalisti in un linguaggio di esperienze enigmatiche e comuni. In questa società in un tempo così precario è bello prendere avvio con l’interiorità per dare espressione a quei turbamenti dell’anima”.

Il progetto sull’arte contemporanea ha stupito ed affascinato i canturini che hanno apprezzato la poesia verbo-visiva che si è fusa ed amalgamata profondamente al pizzo.


È stata un’esperienza enigmatica espressa in un linguaggio unitario che ha accomunato la creatività e la voglia di ricominciare”, ha aggiunto Emanuela Magellano.


La prof salentina prima del termine dell’esposizione sarà anche insignita dalle autorità locali con un riconoscimento per la sua professionalità e passione.


Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus