Connect with us

Attualità

Amministrative, così la scelta nel Salento

Lecce, Galatina, Galatone, Casarano e Tricase andranno tutte al ballottaggio. Dopo 19 anni il centrodestra a Lecce, con Giliberti, non vince al primo turno

Pubblicato

il

Il Salento dei grossi centri va al ballottaggio. A Lecce, spoglio quasi concluso, non ce la fa Giliberti (centrodestra) al primo turno. Se la vedrà con Salvemini (centrosinistra): Giliberti al 44,93%, Salvemini al 29,66%, Alessandro Delli Noci (movimenti civici e Udc) al 16,65%, Fabio Valente (Movimento Cinque Stelle) al 6,15%, Luca Ruberti (Lecce Bene Comune) all’1,76% e Matteo Centonze (CasaPound) allo 0,56%, dopo 19 anni di vittoria al primo turno cede il passo al ballottaggio.

A Galatina Giampiero De Pascalis si batterà contro Marcello Amante; inoltre mancano poche sezioni e si registrano questi dati nei Comuni che superano i 15.000 abitanti e quindi il 25 giugno andranno al ballottaggio: De Pascalis 34,78%, Amante 21,83%. A Casarano Gianni Stefàno sfiderà Mauro Memmi; a Galatone sarà Livio Nisi e Flavio Filoni; a Tricase tra Carlo Chiuri e Fernando Dell’Abate.

Ad Otranto vince facile Pierpaolo Cariddi, fratello del sindaco uscente, Luciano; a Melendugno si riconferma l’anti-Tap Marco Potì; a Racale confermato Donato Metallo, contro Basurto;

ad Aradeo eletto  Arcuti con 54,73. Molto distanziati Antonio Rocco Conte 28,82%; Giuseppe Menallo 9,12; Stefano Colizzi 6,77%

Casarano  (22 sezioni su 23) Stefàno 46,22%; Memmi (Pd) 28,67%; Giuranno (M5S)14,04%; Legittimo 11,04%

Castrignano de’ Greci: eletto Casaluci 43,12%; Meleleo 42,21%; Zaminga 14,65%.

Castro eletto (fra le polemiche e i ricorsi) Luigi Fersini con il 50,10% contro lo sfidante Alfonso Capraro al 49,89%

Galatina Giampiero De Pascalis 34,48 %; Marcello Pasquale Amante 21,85%, Paola Carrozzini 12,44%; Paolo Pulli (M5S) al 11,18%, Daniela Sindaco all’10,51% e Roberta Forte 9,81%.

Galatone Filoni (Pd) stacca con il 41,92% Nisi che è al 29,99%

Guagnano eletto Claudio (Dino) Sorrento con il 58,40% contro Pino Rizzo (41,59%)

Leverano eletto Marcello Rolli (50,40%) che stacca l’uscente Giovanni Zecca (41,97%) e i candidato del M5S Mario Cagnazzo (7,61%)

Matino eletto Johnny Toma con il 56,56% contro Giorgio Caputo 34,46, Romano si attesta all’8,96%

Ortelle riconferma Rausa 57,27%; Rosina Lanzilao 42,72%.

Otranto vince Pierpaolo Cariddi con il 55,24%, Luca Bruni rimane al 44,75%.

Racale è boom di preferenze per Donato Metallo (81,32%) sindaco uscente, contro lo sfidante Massimo Basurto al 18,55%.

Ruffano eletto, contro ogni pronostico, Rocco Antonio Cavallo (41,28%) contro Maria Rosaria Orlando (39,02%) vicesindaco uscente. 15,52% per Nicola Luigi Fiorito e  4,15% per Fernando Cazzato del M5S.

Salice Salentino eletto Rosato (63,14%) contro Ruggeri (36,85%)

San Cassiano bissa Petracca con 54,03%; Pedone si ferma al 45,96%

San Cesario di Lecce  eletto Coppola (50,06%) che batte l’uscente Andrea Romano (41,09%)

Scorrano vince Stefanelli (54,66%); contro Blandolino (45,33%).

Tricase (15 sezioni su 21), avanti Carlo Chiuri 44,54%, seguito da Fernando Dell’Abate (Pd) al 20,77%, Maria Assunta Panico al 15,04%, Francesca Sodero (M5S) al 13,74 e Sergio Fracasso (Sinistra Italiana) al 5,89%.

Attualità

L’esilarante video di don Flavio, parroco di Tricase, a Striscia la Notizia

Pubblicato

il

Dal paese alla ribalta nazionale.

Il simpatico video di don Flavio, parroco della chiesa matrice di Tricase, è finito tra i “pasticcini” di Striscia la Notizia.

Il programma di Antonio Ricci manda in onda ogni sera chicche prese dal web. Oggi, tra queste, rientra lo sketch di Don Flavio che, in corrispondenza della riapertura delle chiese ai fedeli sotto precise disposizioni anticovid, ha pubblicato sui social un video in cui impartisce istruzioni a mo’ di assistente di volo.

Continua a Leggere

Attualità

Covid: anche oggi provincia di Lecce indenne

Bollettino regionale: 11 nuovi casi positivi un Puglia, 9 nel barese e due in provincia di Taranto. Sale a 2.298 il numero dei guariti; quello degli attualmente positivi scende a 1.678

Pubblicato

il

Undici nuovi casi positivi un Puglia, proprio come ieri. E proprio come ieri nessun caso in provincia di Lecce.

A cambiare è soprattutto il tasso di positività salito fino all’1% perché è diminuito il numero dei test registrati (1.091) ma va sottolineato che 7 dei 9 casi si sono registrati in provincia di Bari, gli altri due in provincia di Taranto.

Quattro i decessi con covid: 3 nella Bat, uno in provincia di Foggia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 104.670 test.

Sono 2.298 i pazienti guariti; 1.678 gli attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio della pandemia è di 4.467, di cui 511 nella Provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 25 MAGGIO

Continua a Leggere

Attualità

“Il turismo oggi: una sfida difficile, ma esaltante”

Lettera del Vescovo di Ugento – S. Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli agli operatori e alle operatrici del turismo

Pubblicato

il

Mons. Vito Angiuli ha scritto una lettera a tutti gli “operatori ed operatrici del turismo”: “Voi avete la grande responsabilità di guarire le persone dalla paura che ora le attanaglia

Di seguito la lettera del Vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca.

Carissimi operatori e operatrici nel mondo del turismo, in  questo  momento  delicato  di  ripresa,  seppur  con  tante  incertezze,  vorrei farvi  sentire  la  vicinanza  e  il  sostegno  della  nostra  Chiesa  di  Ugento  –  S.  Maria  di Leuca.  Homo  viator,  diceva  il  filosofo  francese  Gabriel  Marcel. 

Con  questa definizione, egli intendeva dire che è nella stessa natura dell’uomo essere viandante e viaggiatore.

“Viator”  è colui che si mette in cammino e  percorre la via, un sentiero ben tracciato  e individuabile nel territorio.  Ed  è  nel viaggio che  si  aprono orizzonti di senso  attraverso  l’incontro  con  l’altro  e  con  la  bellezza  che  ci  circonda,  con  la maestosa  luminosità  del  nostro  territorio,  dei  nostri  monumenti  e  delle  nostre Chiese barocche.

Mons. Vito Angiuli

In questo tempo, però, tutto ci sembra incredibilmente più difficile. Infatti, la fatica  di  pianificare,  gli  spostamenti  bloccati  e  il  distanziamento  sociale  rendono difficile non solo il viaggiare ma anche l’accogliere.

Vorrei,  però,  invitarvi  a  guardare  a  questo  tempo  come  a  un’occasione  di creatività e di alleanza per costruire buone pratiche di valorizzazione del bello e di fruizione del nostro territorio. Voi, operatori e operatrici nel turismo, oggi avete la grande  responsabilità   –  attraverso  le  esperienze  e  i  servizi  che  proponete  –   di guarire  le  persone  dalla  paura  che  le  attanaglia  e  dalla  diffidenza  nei  confronti dell’altro attraverso l’offerta di una bellezza che guarisce.

Voglio  assicurarvi  che  come  Chiesa  vi  siamo  vicini:  è  il  momento  in  cui  la creatività e lo spirito di sacrificio, che hanno sempre caratterizzato la nostra terra, ed i tesori  artistici  e  paesaggistici  che  custodiamo,  possono  spingerci  a  guardare  con fiducia ai prossimi mesi.

Sarà una stagione economicamente difficile, ma vogliamo sperare che sia umanamente arricchente.

Ritorneremo  a  viaggiare  ma  anche  ad  accogliere,  cominciando  dalla  nostra terra per poi raggiungere presto anche mete lontane. Ma ciò che aiuterà il mondo del turismo a rinascere sarà il rendere possibile l’esperienza di quella “Bellezza che salva il mondo e l’umanità” e che sapremo tradurre in racconti e in proposte.

Si  apre  davanti  a  tutti  noi  una  difficile,  ma  esaltante  sfida  da  non  perdere!

Soprattutto  se  sapremo  affrontarla  insieme  per  il  bene  della  nostra  terra  e  della nostra gente”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus