Connect with us

Attualità

Tricase: campagna di sensibilizzazione contro le barriere architettoniche

Accorato appello dell’amministrazione ad artigiani, commercianti e professionisti “affinché verifichino se le loro aziende o i loro uffici siano effettivamente accessibili a tutti e se le specifiche disposizioni di legge siano rispettate”

Pubblicato

il

Un passo avanti, tutti insieme, per rendere Tricase “più vivibile anche per le persone più fragili”. È questa la spinta che ha mosso il sindaco Carlo Chiuri, l’assessore ai servizi sociali Sonia Sabato e l’intera amministrazione a promuovere una campagna di sensibilizzazione per l’abbattimento delle barriere architettoniche.


Gli amministratori, attraverso un manifesto, hanno rivolto un accorato appello ad artigiani, commercianti e professionisti “affinché verifichino se le loro aziende o i loro uffici siano effettivamente accessibili a tutti, se le specifiche disposizioni di legge (Il Capo III della Parte II del Testo Unico dell’Edilizia), che favoriscono l’eliminazione o il superamento delle barriere architettoniche, siano effettivamente rispettate”.


La pubblica amministrazione deve avere a cuore le esigenze dei diversamente abili”, si sottolinea nel manifesto, e “l’amministrazione comunale di Tricase, coerente con tale sensibilità, ha intrapreso numerose iniziative, in tema di viabilità, di circolazione stradale, di urbanistica, tutte finalizzate alla tutela degli utenti più deboli. Prossimamente, tra l’altro, i cittadini potranno usufruire di nuove opere pubbliche dotate di infrastrutture rispondenti alla massima accessibilità”.

Tuttavia, il senso di comunità, “che senz’altro caratterizza l’operato di una pubblica amministrazione, dovrebbe, altresì, ispirare il comportamento dei singoli cittadini ed in particolare degli imprenditori e dei professionisti”. Ed è proprio a questi ultimi che è rivolto l’appello di cui sopra.


Fermo restando l’assoluta gratuità dell’occupazione di suolo pubblico per le predette finalità”, si legge ancora sul manifesto, “gli Uffici Comunali competenti hanno ricevuto disposizioni affinché sia garantita la massima speditezza alle istanze tendenti alla realizzazione di rampe, manufatti e similari che agevolino l’ingresso alle attività commerciali, artigianale e di servizio in genere”.


Attualità

Vacanze salentine per Gianni Morandi

Pubblicato

il

Il sorriso stampato in faccia di chi è davanti alla meraviglia barocca della Basilica di Santa Croce a Lecce.

Eccolo, Gianni Morandi in uno scatto postato sul suo profilo instagram mentre si gode le vacanze salientine.

Continua a Leggere

Attualità

Covid: oggi tutti test negativi e nessun decesso in Puglia

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 5 luglio 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.637 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e non sono stati registrati casi positivi.

Non sono stati registrati decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 188.242 test.

Sono 3.881 i pazienti guariti.

110 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.536 così divisi:

1.494 nella provincia di Bari

381 nella Provincia di Bat

660 nella Provincia di Brindisi;

1.169 nella Provincia di Foggia;

522 nella Provincia di Lecce;

281 nella Provincia di Taranto;

29 attribuiti a residenti fuori regione.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 5-7-2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/JuFKK

Continua a Leggere

Attualità

Partito dal Salento volo di aiuti umanitari per Mogadiscio

Pubblicato

il

È partito ieri da Brindisi, con il supporto della Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (Unhrd), destinazione Mogadiscio, il primo dei tre voli umanitari organizzati, nel quadro dell’iniziativa “Ponte aereo umanitario” (Eu Humanitarian Air Bridge).

“L’operazione, con un carico complessivo di 42 tonnellate di aiuti umanitari (tra cui materiale sanitario per la risposta al Covid-19), è il frutto dell’intensa attività di collaborazione e coordinamento tra la Farnesina, la Commissione europea, l’ambasciata d’Italia, la delegazione Ue a Mogadiscio e le autorità somale”, chiarisce una nota stampa del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale. Il carico è stato messo a disposizione, oltre che dalla stessa Farnesina, “da organizzazioni della società civile italiane e da agenzie delle Nazioni Unite”.

A destinazione, gli aiuti umanitari “sosterranno le attività di assistenza delle autorità somale e delle organizzazioni umanitarie nel contrasto alla diffusione del Covid-19 e nell’assistenza alla popolazione colpita dalle recenti eccezionali inondazioni.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus