Connect with us

Lecce

“Dio ha scelto il Papa”

L’arcivescovo di Lecce, Domenico Umberto D’Ambrosio, sull’elezione di Papa Francesco: “Grazie al Signore per questo dono straordinario”

Pubblicato

il

L’arcivescovo di Lecce, Domenico Umberto D’Ambrosio, sull’elezione di Papa Francesco  ha detto che “anche questa volta e con maggior forza, la sorpresa di Dio, sempre in agguato, ha sconvolto le nostre previsioni.

L’elezione di Papa Francesco mi convince ancora di più di una certezza che da sempre guida la mia vita e quella dei credenti. Previsioni, sondaggi, scommesse… e alla fine
“, spiega S.E. D’Ambrosio, “non quello che tentavano di scegliere gli uomini e gli addetti ai lavori, ma Dio ha scelto il Papa“.


Poi D’Ambrosio aggiunge: “Così come si è presentato ci dice che la Chiesa sta per diventare ancor più la voce della speranza, che gli ultimi, i poveri, in essa stanno per guadagnare posizioni per occupare i primi posti  da sempre dominio incontrastato di pochi privilegiati. La sola scelta del nome Francesco dice la semplicità, la povertà e l’essenzialità che accompagnerà il ministero del nuovo Vescovo di Roma, la Chiesa, che come ci ha ricordato il Santo Padre, presiede alla carità di tutte le Chiese.

Non posso che dire grazie al Signore per questo dono straordinario“, conclude l’arcivescovo di Lecce, “ben superiore alle nostre attese e alle scommesse dei boomakers. Per fortuna Dio è imprevedibile, buon per noi che ci arrabattiamo con  le nostre previsioni e i nostri calcoli di giornata”.


Attualità

Mare sicuro, il piano della Guardia Costiera

184 uomini e donne, 29 mezzi navali e 26 mezzi terrestri della Guardia Costiera, fino al 18 settembre

Pubblicato

il

Il mare e le coste hanno un respiro lungo, invernale, ed uno breve ed intenso, estivo: le donne e gli uomini della Guardia Costiera danno la possibilità ai cittadini di vivere questo respiro breve nella maniera più serena e sicura possibile” questo è quanto dichiarato dal contrammiraglio Vincenzo Leone, comandante regionale della Guardia Costiera. “Questo è un anno di ripresa, sappiamo che la Puglia sarà una meta molto ambita: speriamo che i cittadini vivano il mare in maniera serena, educata e ci aiutano per farli stare in sicurezza per godere di questa splendida risorsa che è il mare. Noi ci impegneremo per la tutela anche ambientale del mare, affinché nessuno abbia comportamenti scorretti o pericolosi nelle aree più densamente interessate dalla balneazione“.

184 uomini e donne, 29 mezzi navali e 26 mezzi terrestri della Guardia Costiera, fino al 18 settembre, saranno dislocati lungo le coste pugliesi pronti a intervenire in caso di emergenze in mare.

Il piano messo a punto nell’ambito dell’operazione ‘Mare Sicuro’ 2022 finalizzato a garantire durante l’estate sicurezza e supporto a bagnanti, diportisti e subacquei.

Continua a Leggere

Attualità

Cambio di denominazione all’università del Salento

il Dipartimento riunisce studiosi e studiose di storia, geografia, politologia, psicologia, sociologia e pedagogia…

Pubblicato

il

DA “STORIA, SOCIETÀ E STUDI SULL’UOMO” A “SCIENZE UMANE E SOCIALI”: CAMBIA DENOMINAZIONE IL DIPARTIMENTO UNISALENTO

Da “Storia, società e studi sull’uomo” a “Scienze umane e sociali”: cambia denominazione il Dipartimento dell’Università del Salento che riunisce studiosi e studiose di storia, geografia, politologia, psicologia, sociologia e pedagogia impegnati nell’insegnamento in undici corsi di laurea triennale e magistrale e un corso di dottorato.

«A partire dalla sollecitazione di un numeroso gruppo di colleghi, abbiamo voluto modificare la denominazione del nostro Dipartimento in senso più inclusivo e allineandoci alle indicazioni internazionali dei settori scientifico-disciplinari», spiega il Direttore Mariano Longo, «Convivono nel Dipartimento, infatti, ambiti disciplinari eterogenei che hanno come centro di interesse comune le persone, le comunità, i contesti in cui le persone vivono e si relazionano, affrontandoli da diverse prospettive teoriche e con una pluralità di metodologie. La nuova denominazione descrive meglio questa pluralità e interdisciplinarità, applicate alle attività di ricerca, didattica, terza missione e alle attività progettuali svolte a livello nazionale e internazionale».

L’offerta formativa del Dipartimento di Scienze umane e sociali comprende:

  • cinque corsi di laurea: “Scienze politiche e delle relazioni internazionali”, “Scienza e tecniche psicologiche”, “Sociologia”, “Servizio sociale”, “Educazione sociale e tecniche dell’intervento educativo”;
  • cinque corsi di laurea magistrale: “Sociologia e ricerca sociale”, “Progettazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali”, “Studi geopolitici e internazionali”, “Consulenza pedagogica e progettazione dei processi formativi”, “Psicologia dell’intervento nei contesti relazionali e sociali”;
  • un corso di laurea magistrale a ciclo unico: “Scienze della formazione primaria”.

Il Dipartimento eroga inoltre master di primo e secondo livello e il corso di dottorato in “Human and Social Sciences in memoria di Giulio Regeni”, un’importante percorso di formazione alla ricerca per scienziati sociali, psicologi, pedagogisti, geografi e storici che provengono sia dall’Italia sia dall’estero.

Il Dipartimento collabora con Enti, realtà produttive, scuole, associazioni culturali e del terzo settore. Svolge attività di ricerca per il territorio e si propone di promuoverne lo sviluppo. Tra le aree di ricerca e collaborazione principali si annoverano le politiche sociali, migratorie e di accoglienza, di sviluppo territoriale, di contrasto alla criminalità, le politiche e la sperimentazione di pratiche educative, le politiche della salute, il turismo sostenibile, la storia del territorio.

Continua a Leggere

Attualità

Troppi cantieri in strada: il presidente della Provincia scrive ad Anas

Stefano Minerva: «Si valuti l’opportunità di riprogrammare alcuni lavori, garantire la più efficace segnaletica di sicurezza e contestualmente avviare un piano di gestione complessivo della viabilità estiva»

Pubblicato

il

Capita sempre più spesso nelle ultime settimane di ritrovarsi in coda anche sulle arterie principali della penisola salentina, causa cantieri e lavori in corso.

Per questo il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha messo nero su bianco in una nota indirizzata ad Anas, in particolare all’ingegnere Nicola Marzi, della Struttura territoriale Puglia.

Minerva ha chiesto «un’immediata valutazione della situazione della cantieristica provinciale, con la finalità che possano essere riprogrammati alcuni lavori, garantita la più efficace segnaletica di sicurezza e contestualmente avviato un piano di gestione complessivo della viabilità estiva per consentire condizioni di percorrenza idonee alla crescente domanda di trasporto sia turistico che pendolare».

Nodo della questione sono i disagi alla viabilità stradale del territorio salentino causati dai cantieri: «Continuano a pervenire a questa Amministrazione molte segnalazioni, che negli ultimi giorni sono diventate una generale mobilitazione dell’intero territorio, relative ai disagi alla circolazione causati dai cantieri aperti sulla rete principale di viabilità statale dell’intera provincia».

«Non vi è alcun dubbio sulla necessità e urgenza della realizzazione degli interventi garantiti da ingenti finanziamenti dello Stato», evidenzia ancora il presidente della Provincia, «le opere vanno certamente inquadrate sia in un contesto di sicurezza delle arterie interessate, che in un più generale obiettivo di consentire pari opportunità di mobilità e conseguentemente anche di crescita sociale, economica e culturale»

Il problema e che questi cantieri incidono notevolmente con l’aumento di flusso dovuto all’avvio della stagione estiva che, fortunatamente, «vede ancora una volta il Salento tra le mete preferite del turismo mondiale ed ha già notevolmente incrementato i flussi di traffico verso le principali località turistiche».

L’auspicio del presidente Minerva è che Anas «possa prendere atto della richiesta che ha sia carattere politico, che sociale ed economico: lo chiede con fermezza l’intero territorio salentino supportato da tutte le municipalità».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus