Connect with us

News & Salento

Anci Puglia seleziona 4 giovani

Bando Garanzia Giovani: domande entro le ore 14 del 15 dicembre

Pubblicato

il

Anci Puglia seleziona n. 4 volontari, anche stranieri residenti in Italia, per il progetto “Informa Ambiente”. Possono partecipare i giovani inseriti nel programma Garanzia Giovani, compresi quelli che hanno già svolto il Servizio Civile Nazionale.  Iscrizione portale Garanzia Giovani (GG) www.sistema.puglia.it/garanziagiovani  oppure www.garanziagiovani.gov.it. Domande entro le ore 14 del 15 dicembre 2014.


giovani lavoroIn attuazione del Bando per la selezione di n. 554 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale Garanzia Giovani nella regione Puglia, pubblicato lo scorso 14.11.2014 sui siti: www.serviziocivile.gov.it  e http://serviziocivile.regione.puglia.it/, Anci Puglia comunica che verrà effettuata una selezione per complessivi 4 volontari da impiegare nel progetto di Servizio Civile nazionale “Informa Ambiente da realizzarsi presso la sede Anci Puglia di Bari, Via Marco Partipilo, 61 – 70124 Bari

Possono partecipare alla selezione (art. 3 bando), i giovani, che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni) anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:



  • essere regolarmente residenti in Italia;

  • essere disoccupati o inoccupati ai sensi del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181 e successive modificazioni ed integrazioni.

  • non essere inseriti in un percorso di istruzione e di formazione. Sono considerati non inseriti in un percorso di istruzione o formazione i giovani non iscritti ad un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari) o di formazione;
  • essere registrati al programma Iniziativa Occupazione Giovani, (siti www.sistema.puglia.it/garanziagiovani  oppure www.garanziagiovani.gov.it ) in data antecedente a quella di presentazione della domanda;

  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici, o di criminalità organizzata.


I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. La durata del servizio è di 12 mesi, ai volontari sarà corrisposto un rimborso mensile forfettario di € 433,80.


Tutte le informazioni riguardanti il Bando, il progetto e i criteri di selezione, sono visionabili sul sito www.anci.puglia.it.


News & Salento

Pubblicato

il

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi domenica 31 gennaio 2021 in Puglia, sono stati registrati 8.186 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.069 casi positivi: 354 in provincia di Bari, 59 in provincia di Brindisi, 92 nella provincia BAT, 321 in provincia di Foggia, 80 in provincia di Lecce, 163 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. 1 caso di provincia non nota è stato attribuito e riclassificato.


Sono stati registrati 13 decessi: 5 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto. 3 decessi registrati nei giorni scorsi in provincia di Brindisi sono stati riclassificati e riattribuiti.


Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.312.676 test.


66.971 sono i pazienti guariti.


52.744 sono i casi attualmente positivi.


Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 122.907, così suddivisi:


46.766 nella Provincia di Bari;


13.640 nella Provincia di Bat;


8.846 nella Provincia di Brindisi;

25.962 nella Provincia di Foggia;


10.344 nella Provincia di Lecce;


16.651 nella Provincia di Taranto;


588 attribuiti a residenti fuori regione;


110 provincia di residenza non nota.


I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.


Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 31.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/1dA3V


Continua a Leggere

Cronaca

Ciclista travolto e ucciso: conducente Punto indagato per omicidio colposo e omissione di soccorso

Dopo lo schianto infatti si era allontanato a bordo della sua vettura, salvo poi costituirsi ai carabinieri qualche ora dopo

Pubblicato

il


È indagato per omicidio colposo ed omissione di soccorso l’uomo alla guida della Fiat Punto che lo scorso mercoledì ha travolto, provocandone la morte, un ciclista sulla statale 274.





Una consulenza tecnica rivelerà ulteriori dettagli sul decesso del tipografo di Taviano, spirato sul colpo dopo l’impatto che lo ha scaraventato sull’asfalto delle Gallipoli-Leuca.




Sara l’ingegnere Antonio Vernaleone ad essere incaricato dal pm della consulenza. Nell’attesa, P.V., 65enne di Matino, è indagato per le ipotesi di reato di omicidio stradale ed omissione di soccorso.


Dopo lo schianto infatti si è allontanato a bordo della sua vettura, salvo poi costituirsi qualche ora dopo presso i carabinieri.


Continua a Leggere

Attualità

Galatina: “Quei pali non sono di competenza Enel”

Enel Italia chiarisce: «Quelle nella foto non sono linee elettriche e ad ogni modo non si tratta di infrastrutture gestite da Enel o da altre aziende del gruppo Enel che volge regolare manutenzione sulle proprie linee. Nel caso si renda necessario effettuare una segnalazione resta a disposizione dei cittadini il numero verde gratuito 803500»

Pubblicato

il

In merito alla lamentela del Circolo locale del Partito democratico riguardo la presenza di pali pericolanti sulla via vicinale Vecchia Galatone arriva la precisazione dell’Enel.

Ivano Medici, responsabile delle relazioni coi media di Enel Italia per Campania, Puglia e Basilicata ha precisato che, contrariamente a quanto indicato dal Pd galatinese, «quelle nella foto non sono linee elettriche e ad ogni modo non si tratta di infrastrutture gestite da Enel o da altre aziende del gruppo Enel».

«E-Distribuzione, la società del gruppo che gestisce la rete di media e bassa tensione in Italia», ha chiarito, «svolge regolare manutenzione sulle proprie linee. Nel caso si renda necessario effettuare una segnalazione», ha concluso Medici, «resta a disposizione dei cittadini il numero verde gratuito 803500».

Palo pericolante

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus