Connect with us

Alessano

E si udì il Gallo cantare, di passione

In programma fino al 13 aprile, i Canti di Passione…

Pubblicato

il

Torna il festival “Canti di Passione – Ce custi o gaddho na cantalìsi” (e si udì il gallo cantare) promosso dall’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina in collaborazione con la Fondazione La Notte della Taranta e il sostegno dell’Istituto Diego Carpitella.


In programma fino al 13 aprile, i Canti di Passione sono un percorso tra il fisico e l’emozionale che rimanda ai secoli passati, ai rituali dell’area grika, agli eventi tradizionali, ai riti religiosi e ai canti popolari sacri che caratterizzavano la settimana santa. La poesia popolare grica raggiunge la sua più alta espressione poetica nelle vicende che narrano la vita e la morte di Cristo.


I canti, sia in lingua grika che romanza, venivano eseguiti a ridosso di Pasqua.

Rappresentano la pietas popolare e la modalità più complessa e articolata attraverso la quale il popolo esprime il suo misticismo e la necessità di comunicare con la divinità.


Le rappresentazioni sonore e gestuali del Festival itinerante “Canti di Passione” faranno tappa in tutti i paesi della Grecìa (Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Melpignano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia e Zollino), Lecce e Alessano.


Il festival della ripartenza, caratterizzato dalla presenza del pubblico, vedrà la direzione artistica di Antonio Melegari e la partecipazione di numerosi artisti, espressione del territorio, depositari di queste antiche tradizioni.

«Il festival dei Canti di passione del 2022, segna il ritorno sulla scena di una delle più importanti tradizioni popolari», sottolinea Antonio Melegari, «una manifestazione che mira a valorizzare la storia, l’arte e l’appartenenza culturale all’area grika. Un’edizione che vedrà il ritorno del pubblico nelle varie tappe e che vuole essere uno stimolo per le compagnie, le congreghe e le squadre dei cantori che negli anni hanno portato in giro tra case e masserie “Lu Santu Lazzaru”, “Lu Lazzarenu” o “I Passiuna tu Christù”».


«La Grecìa Salentina», aggiunge il presidente dell’Unione dei comuni ellenofoni Roberto Casaluci, «negli ultimi decenni si è fortemente caratterizzata per il fatto di aver puntato sulla cultura e sull’identità come traini per lo sviluppo del suo territorio; i Canti di Passione rientrano a pieno titolo nella tradizione della cultura popolare di quest’area grika e, per questo, intendiamo investire risorse ed energie per riprendere questa sentita tradizione e farne, da qui in avanti, un evento portante, nel rispetto della storia e della memoria popolare».


CANTI DI PASSIONE 2022

Il programma del Festival itinerante che ha avuto inizio il 3 aprile prosegue sabato 9, alle 19,30 a Cutrofiano sul Sagrato della Chiesa Madre con la 32a Rassegna di Santu Lazzaru.

Domenica 10 aprile, dalle 11, tappa a Zollino, in piazza San Pietro con la Famiglia Giagnotti e i Cantori della Bottega del Teatro di Zollino.


Nella stessa mattinata, dalle 11,30, a Martano, da Piazza Assunta a Piazza Castello, i Cantori di Martano, Astèria di Giorgio Filieri, Bosforos Trio e Santu Lazzaru de banda.

Sempre domenica 10, dalle 19,30, a Castrignano de’ Greci, presso la Chiesa Maria SS. Annunziata, la Banda itinerante salentina, Salvatore Cotardo e Roberto Licci.


Lunedì 11, alle 19,30, a Melpignano, presso la Chiesa di San Giorgio Martire, con la Compagnia Fiore Maggiulli, Michela Sicuro con Marco Garrapa e Antonio Sicuro, Antonio Castrignanò.


Martedì 12 (dalle 19,30), si esce dai confini della Grecìa Salentina per fare tappa ad Alessano, nella Chiesa di Sant’Antonio, dove si esibiranno la Compagnia te San Simone, la Compagnia Arakne Mediterranea ed i Cardisanti.


Ultimo giorno a Martignano: mercoledì 13 aprile, dalle 20, da Piazza Palmieri alla Chiesa S. Maria dei Martiri con la Compagnia Arakne Mediterranea, Anna Cinzia Villani, Stella Grande e Anime Bianche e la Famiglia Giagnotti.


Alessano

IISS “Salvemini”: le professioni del futuro a disposizione

Durante gli Open Day di sabato 21 e sabato 28 gennaio ad Alessano, l’incontro con la scuola diventa occasione per porre domande e soddisfare la più svariate curiosità

Pubblicato

il

L’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “G. Salvemini” di Alessano si presenta come un centro di formazione culturale in simbiosi con il suo territorio di riferimento, orientato a proporre una didattica innovativa e sensibile alle nuove sfide educative e professionali del futuro.

Ai percorsi didattici tradizionali, strutturati per fornire agli alunni solide competenze sia nelle discipline di base che in quelle caratterizzanti gli indirizzi, ogni anno si associano moduli di approfondimento specifico volti a far scoprire agli alunni le straordinarie possibilità di impiego nella vita reale delle materie studiate a scuola.

L’Istituto Tecnico Economico, il Tecnico Tecnologico e il Liceo Scientifico delle Scienze Applicate, ossia i tre settori presenti nel “Salvemini”, sono dunque articolazioni di un istituto che non vuole soltanto istruire i suoi alunni, ma orientarli al loro futuro professionale e di vita, strada maestra da percorrere assieme ai docenti per raggiungere i propri obiettivi. Il nostro progetto di orientamento ha proprio questo come obiettivo: fare della nostra scuola un punto di arrivo per chi è alla ricerca di percorsi formativi in linea con la nostra offerta e allo steso tempo di partenza per un futuro di successo professionale.

GLI OPEN DAY

E così, durante gli (altri) Open Day che si terranno in presenza nelle sedi della scuola sabato 21 e sabato 28 gennaio, dalle 16 alle 19, l’incontro con la scuola diventa occasione per porre domande e soddisfare la più svariate curiosità.

Nel visitare i laboratori, assistere a simulazioni di lezione, osservare le strategie degli insegnanti per motivare e coinvolgere gli allievi, si potrà respirare l’atmosfera che caratterizza quotidianamente i nostri spazi educativi.

L’offerta formativa si arricchisce grazie a moduli che approfondiscono le conoscenze di ambiti lavorativi sempre più gettonati e affascinanti, come il social digital marketing, il management dello sport o l’accoglienza turistica. Queste declinazioni, presenti nel settore economico permettono di accrescere le competenze nella visibilità social per scopi professionali o di conoscere le dinamiche vincenti delle grandi aziende di e-commerce, oppure di avvicinarsi al mondo dello sport attraverso professioni come il procuratore, l’operatore aziendale sportivo, l’istruttore presso strutture sportive di vario genere. Un apposito indirizzo è inoltre dedicato al management del turismo; qui si forma il futuro operatore turistico, consapevole della ricchezza del proprio territorio, accorto e competente nella gestione aziendale, aggiornato sull’innovazione digitale volta a valorizzare il patrimonio e a gestire gli afflussi.

Le certificazioni che danno punteggi per concorsi pubblici e vengono riconosciute nei percorsi universitari sono acquisibili nella nostra scuola grazie a personale altamente qualificato; l’insegnante madrelingua inglese presente in classe, ad esempio, può affiancare gli alunni nella preparazione per ottenere certificazioni linguistiche come Cambridge, mentre i docenti delle discipline di indirizzo supportano gli alunni nel conseguimento del patentino ICDL, del patentino da saldatore, delle certificazioni per la guida dei droni, della robotica e tanto altro ancora.

L’alunno è il centro del nostro interesse educativo, per questo poniamo attenzione non soltanto all’ aspetto formativo professionale ma anche alle sue attitudini, ai suoi gusti, ai suoi interessi. Disponiamo di numerosi progetti didattici che sono indirizzati a stimolare la creatività degli alunni (musica, cinema, web radio) e la passione per lo sport (tornei di calcio a cinque, pallavolo, tennis tavolo, badminton), svolti negli spazi appositamente realizzati come il nuovo campo da calcio a cinque, l’aula per le prove e le registrazioni musicali, l’auditorium, la biblioteca e multimediateca. Solo in un ambiente che gli studenti sentono a loro misura possiamo intraprendere tutte le nostre sfide per la loro formazione, per cui curiamo in ogni dettaglio gli spazi in cui essi possono operare ed esprimersi.

Le diramazioni della nostra offerta sono tante ma la direzione percorsa è unica: il successo formativo, professionale ed esistenziale. Questo è il nostro progetto, questo è il futuro a portata di mano.

Per informazioni telefonare al 389/7888485 o scrivere a leis003006@istruzione.it

Continua a Leggere

Alessano

Auto travolge due ciclisti e fugge sulla Alessano-Corsano

L’incidente alle 19e30: sul posto carabinieri, polizia locale e 118 ripartito in codice rosso

Pubblicato

il

di Lorenzo Zito

Attorno alle 19e30 l’ennesimo episodio di questa incredibile domenica sommersa dalla cronaca nel Basso Salento.

Tragedia sfiorata sulla provinciale tra Alessano e Corsano, nei pressi del dosso in corrispondenza del punto in cui la ferrovia passa sotto la carreggiata (non lontano dalla stazione).

Qui, alle 19e30, due ragazzi sono strati travolti da un’auto in transito che non si è fermata a prestare soccorso.

Un impatto violento contro i due giovani, di nazionalità straniera, che erano in bici.

Sul luogo sono intervenuti carabinieri e polizia locale, dopo una chiamata ai numeri d’emergenza operata da alcuni passanti.

Le forze dell’ordine hanno atteso l’arrivo del 118 che ha trasportato i due in ospedale in codice rosso. Ferite alle gambe ed alla testa per i malcapitati.

Sul luogo del sinistro anche un pezzo della vettura che ha impattato i due ciclisti senza prestare soccorso: uno specchietto retrovisore di una Lancia Musa. La caccia al pirata dei carabinieri ripartirà da questo indizio.

Continua a Leggere

Alessano

Statale 275, arriva l’ora del secondo lotto

La prossima settimana la Conferenza dei Servizi a Bari: 6 Comuni si preparano a discutere del tratto tra Montesano e Castrignano del Capo

Pubblicato

il

Mentre l’iter per il primo lotto della nuova strada statale 275 continua la sua corsa contro il tempo, si avvicina l’ora del secondo.

Se infatti il tratto a nord (da Maglie a Tricase), quello ritenuto più urgente, punta l’estate per l’affidamento dei lavori, il restante lotto, quello a sud che andrà da Montesano a Castrignano del Capo, si approssima ad una data importante.

Il prossimo 20 gennaio a Bari infatti si terrà la Conferenza dei Servizi in merito ai lavori della 275 che interesseranno il percorso che attraversa i Comuni di Montesano, Andrano, Tricase, Alessano, Gagliano del Capo e Castrignano del Capo. Una lingua di asfalto meno vicina ai centri nevralgici della provincia e meno trafficata di quella primo lotto che, per questi motivi, nel tempo, è stata considerata non prioritaria rispetto al tratto tra Maglie e Tricase (secondo alcuni un suo rifacimento sarebbe addirittura superfluo).

Si tratta tuttavia di un’opera anche qui importantissima. Perché se è vero che la sua importanza strategica può (secondo alcuni) risultare inferiore a quella del primo lotto, è anche vero che in questo tratto la strada statale 275 si annoda in un pericoloso intreccio con i centri abitati dei Comuni interessati. Molti dei quali vedono il cuore dei loro paesi attraversato quotidianamente dal traffico della 275, con gli annessi e connessi che ne conseguono. Senza dimenticare altre rilevanti peculiarità della zona, come ad esempio quella di Leuca che con il suo porto rappresenta un importante snodo turistico tra Ionio e Adriatico.

I Comuni sopra citati prederanno parte alla Conferenza dei Servizi della prossima settimana, che possiamo considerare una prima immateriale pietra a posa dell’opera. In vista dell’appuntamento di Bari, sono previsti Consigli Comunali nei vari Municipi, al fine di raccogliere richieste e proposte da presentare in Conferenza. L’appuntamento sarà occasione, per ciascuno, per dar valore alle necessità del proprio centro abitato e per tutelarne interessi e ristori.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus