Connect with us

Galatina

Galatina: si ripartirà da Coluccia?

Amministrative 2012: caduto a dicembre, l’ex Sindaco potrebbe essere riproposto da UdC e Io Sud. Il PdL potrebbe ripresentare Maurizio Fedele

Pubblicato

il

Amministrative 2012: caduto a dicembre, l’ex Sindaco potrebbe essere riproposto da UdC e Io Sud. Il PdL potrebbe ripresentare Maurizio Fedele; nel PD si vocifera di un prepotente ritorno di Sandra Antonica. Questo perché dopo appena diciotto mesi di governo, lo scorso 20 dicembre è andato in scena l’ultimo atto dell’Amministrazione guidata dall’ormai ex sindaco Giancarlo Coluccia. E non è una novità per il Comune di Galatina, che nell’arco di cinque anni (la durata di una normale legislatura!) ha visto avvicendarsi a Palazzo Orsini ben tre esponenti di altrettanti schieramenti diversi (Giuseppe Garrisi, Sandra Antonica e, per l’appunto, Giancarlo Coluccia). Ma già dallo scorso luglio i venti di crisi hanno soffiato sull’assise cittadina fino ad arrivare ad una mozione di sfiducia ai danni di Coluccia da parte del PD. Sull’altra sponda il PdL ha assunto una posizione di dissenso ma comunque di attesa mentre i Socialisti hanno ingaggiato un estenuante tira e molla su alcune decisioni dell’Amministrazione non condivise, che hanno portato alle dimissioni dei due assessori Antonio Garzia e Carmine Spoti, con il conseguente loro passaggio tra le fila dell’opposizione. Coluccia ha cercato di porre rimedio alla crisi con l’azzeramento delle deleghe assessorili e cercando il dialogo con le varie forze politiche al fine di stabilire una nuova alleanza che potesse continuare a far vivere l’Amministrazione. E qui le contemporanee dimissioni dei consiglieri Maurizio Fedele, Francesco Sabato e Giuseppe Viva (PdL), Piero Lagna, Daniela Sindaco e Daniela Vantaggiato (PD), Davide Quarta (I Galatinesi), Maria Grazia Sederino (Moderati e Popolari), Marcella Biancorosso, Giuseppe Marrocco, Massimo Sparatane e Giuseppe Spoti (Socialisti). La spallata decisiva, però, è arrivata dalle dimissioni di due esponenti della maggioranza, Antonio Pepe (UdC) e Marco Lagna (Io Sud). Dopo vari dissapori, contrasti e falliti tentativi di mediazione, inevitabile a quel punto la caduta dell’Amministrazione con il conseguente fallimento di quella che doveva essere la “coalizione della svolta”, una sorta di terzo polo nostrano con Io Sud, UdC e Socialisti, che aveva trionfato nelle consultazioni elettorali del 12 aprile 2010. Insomma, un copione già visto sebbene con differenti protagonisti. Sulla situazione che ha determinato il crollo della sua Amministrazione, un provato Coluccia ha dichiarato: “I Socialisti sono molto bravi ad individuare le persone che possono vincere le competizioni elettorali, ma hanno dimostrato di non avere cultura di governo, sono refrattari all’amministrare. È la terza Amministrazione, dopo quelle di Rizzelli ed Antonica, che fanno cadere. Ho mal riposto la fiducia  ma, al contrario della vecchia Amministrazione, non ho cambiato trenta Assessori. Come primo firmatario della mia sfiducia c’è Antonio Pepe, che ha tradito non tanto i valori della sua appartenenza, perché è passato dal PdL all’UdC, ma quelli della mia coalizione. Si è sempre caratterizzato per la sua voglia di arrivismo, tanto che aveva chiesto al PdL la candidatura a Sindaco. Poi non ottenendola, è passato dopo qualche mese nella maggioranza. Io non sposo teoremi ma cerco di guardare i fatti”. Non ha perso tempo il prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, che con proprio decreto ha conferito l’incarico di commissario prefettizio a Matilde Pirrera, 51enne originaria di Enna, vice prefetto vicario, che dopo appena due giorni dalla caduta di Coluccia ha assunto l’incarico di amministrare la città fino alla prossima primavera. Oltre alla nomina del commissario, il Prefetto ha proceduto con quelle dei due sub commissari, ossia Filippo Romano, vice prefetto e dirigente dell’Ufficio Immigrazione, e Beatrice Agata Mariano, vice prefetto aggiunto, dirigente in posizione di staff dell’Ufficio di Gabinetto. In vista della prossima tornata elettorale filtrano già le prime indiscrezioni, anche se ogni discorso appare prematuro. Pare che UdC e Io Sud tenteranno di riportare Coluccia alla guida di Palazzo Orsini. Il PdL potrebbe riproporre Maurizio Fedele, già candidato sindaco alle precedenti elezioni, mentre nel PD si vocifera di un prepotente ritorno dell’ex sindaco Sandra Antonica, anche se resta da decifrare il quadro delle possibili alleanze.

Massimo Alligri

Continua a Leggere

Attualità

Mascherine e colorati totem attrezzati per i reparti di pediatria salentini

Associazione Lorenzo Risolo dona anche la favola “Re Covid19” , l’originale racconto del salentino Daniele De Paola per infondere coraggio

Pubblicato

il

L’Associazione Lorenzo Risolo (ALR) dona alle Pediatrie del territorio un messaggio di speranza per medici, infermieri e piccoli pazienti, attraverso la consegna di materiale di protezione, parliamo di mascherine pediatriche e coloratissimi Totem attrezzati per garantire igiene e disinfezione.

Un messaggio di positività, un auspicio per medici e infermieri che più di tutti lavorano per proteggere la salute dei più piccoli.

Pensando sempre ai piccoli pazienti ricoverati, l’Associazione ha voluto anche donare loro la favola di Re Covid19, ideata dal giovane salentino Daniele De Paola, un originale e curioso racconto in cui i protagonisti #Lorenzo#Irene combattono senza sosta per scacciare l’esercito del male.

Un modo per sostenere i piccoli pazienti accompagnando i loro pensieri, scacciando le paure e invitandoli a continuare ad avere coraggio, insieme a medici e infermieri.

Continua a Leggere

Cronaca

Aveva con sè mezzo chilo di hashish ed un etto di cocaina: arrestata

Nei guai Patrizia De Matteis, 49 anni, di Cutrofiano. Tutto è nato da un controllo stradale da una volante della Polizia di Stato

Pubblicato

il

Quasi mezzo chilo di cocaina e circa un etto di cocaina tra auto e casa.

È finita così nei guai Patrizia De Matteis, 49 anni di Cutrofiano che dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La donna percorreva la provinciale 41 alla guida della sua Nissan XTrail quando, la Strada Provinciale 41, nei pressi dell’incrocio Cutrofiano-Aradeo-Collepasso-Noha è stata fermata per un controllo da una volante del Commissariato di Galatina.

Il nervosismo della donna ha insospettito gli agenti che hanno dato vita ad un controllo più accurato dell’auto e rinvenuto sotto il sedile passeggero anteriore tre panetti di hashish.

Indosso invece la De Matteis aveva una bustina contenente cocaina, oltre a 240 euro in banconote di piccolo taglio.

Nella successiva perquisizione domiciliare rinvenuto e sequestrato materiale per il confezionamento della droga, altri 2.635,00 euro, divisi in banconote di vario taglio, provento dell’attività illecita.

In totale alla 49enne sono stati sequestrati 414,3 grammi di hashish e 93,89 grammi di cocaina.

Patrizia De Matteis è stata così arrestata in flagrante e accompagnata in carcere a Lecce. La donna è stata anche deferita per false attestazioni a Pubblico Ufficiale e, beffa finale, sanzionata per nona ver rispettato le norme restrittive anti contagio.

Continua a Leggere

Attualità

Rsa di Soleto: sale a 18 il numero delle vittime

Deceduta questa notte al Dea di Lecce una donna di 87 anni di Galatina che era ospite a “La Fontanella”, dove ha contratto il covid

Pubblicato

il

Anche se non ancora registrato nel bollettino epidemiologico diffuso nel pomeriggio dalla Regione c’è da segnalare, purtroppo, l’ennesimo decesso con covid, tra gli ospiti della Rsa “La Fontanella” di Soleto.

Si tratta di una donna di 87 anni di Galatina, deceduta Nella notte, al Dea di Lecce, deceduta questa notta al Dea di Lecce.

Si tratta della diciottesima vittima tra gli 88 risultati positivi nella Rsa di Soleto, il focolaio di coronavirus più importante del Salento oggi sotto ispezione del Ministero della Salute e su cui la magistratura ha aperto un’inchiesta.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus