Connect with us

News & Salento

Giornata della sicurezza

Lunedì 18 febbraio “Giornata della sicurezza” indetta in tutta la Penisola dai Fratelli d’Italia: “Il tema della sicurezza e l’importanza delle forze dell’ordine prioritario nel nostro programma”

Pubblicato

il

Il tema della sicurezza“, spiegano i quattro candidati salentini a Camera e Senato per Fratelli d’Italia, Massimo Fragola, Giovanni Costantini, Patrizia Mancarella e Luigi Botrugno, “sparito dall’agenda del governo Monti e considerato dalla sinistra come un’invenzione della destra è, invece, prioritario nel nostro programma, tanto da aver deciso a livello nazionale di dedicare una giornata a tutti coloro che giorno per giorno permettono che la nostra Nazione sia sicura e protetta“.


Fratelli d’Italia ha indetto per lunedì 18 febbraio, la “Giornata della sicurezza”, durante la quale, in tutte le circoscrizioni nazionali, esponenti e candidati della lista capitanata da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa porteranno una pianta di Primula Veris – che simboleggia amicizia, gratitudine e impegno – in una o più caserme o strutture di Carabinieri, Polizia, Esercito, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco.

Cinque sono i punti chiave legati alla sicurezza presenti nel programma di FdI: considerare prioritaria la voce sicurezza nei programma di ogni governo, come precondizione di esercizio di ogni libertà garantita dalla Costituzione; destinare al comparto Sicurezza e Difesa ogni risparmio proveniente da tagli sugli armamenti o da altre voci, aumentando la retribuzione dei servitori dello Stato; destinare parte delle risorse recuperate per decuplicare le pattuglie miste “militari-forze dell’ordine”, presenti oggi solo in alcune città ma richieste in tutta Italia; garantire la certezza della pena ai condannati dopo aver loro assicurato il massimo del garantismo con i 3 gradi di giudizio; impegnarsi, infine, nella costruzione di nuove carceri, dove sia rispettata la dignità umana dei detenuti e della polizia penitenziaria che vi lavora, e prevedere pene alternative al carcere, escludendo però ogni ipotesi di amnistia.


Attualità

Caldo in aumento: le temperature

Pubblicato

il


Le previsioni meteorologiche dì SuperMeteo per il Salento dicono caldo.
Si intensifica il richiamo sciroccale sul Tacco, che farà quindi lievitare ulteriormente le temperature soprattutto sugli estremi settori nord-orientali, dove si potranno raggiungere locali +30°.
Più fresco in generale lungo le coste esposte al vento di scirocco, dove non si esclude la comparsa di foschia o nebbia d’avvezione.





Tutti i dettagli per il Salento su www.supermeteo.com. Nella mappa le temperature per zone.





Continua a Leggere

Cronaca

Diso piange il professor Ferraro

Istitutore scrupoloso, educatore instancabile, uomo generoso e sempre dedito al servizio della collettività

Pubblicato

il


Lutto a Diso per la scomparsa dell’ex vicesindaco ed ex preside e docente della scuola media “Bottazzi”.





Il Comune annuncia la morte del professor Vittorio Ferraro. Descritto come istitutore scrupoloso, educatore instancabile, uomo generoso e sempre dedito al servizio della collettività, il professor Ferraro ha dedicato l’intera esistenza all’insegnamento ed alla formazione delle generazioni più giovani.

Con una finestra temporale in cui si è speso in prima persona anche in ambito politico, nel ruolo di vicesindaco.






Continua a Leggere

Attualità

Zona gialla: cosa si può fare

Misure meno restrittive e meno vincoli nella zona gialla, gli spostamenti…

Pubblicato

il

Spostamenti

Misure meno restrittive e meno vincoli nella zona gialla, gli spostamenti, nel rispetto del coprifuoco, sono liberi.

Non serve autocertificazione nemmeno per passare da una regione gialla all’altra.

Fino al 15 giugno si potrà raggiungere un’altra abitazione privata in 4 persone, con i figli minori, di età anche superiore ai 14 anni. Gli spostamenti possono avvenire anche tra regioni gialle differenti e non importa se il viaggio comporti l’attraversamento di una regione arancione o rossa.

Lo spostamento, compreso tra quelli che rientrano nel ritorno alla propria residenza, non richiede certificati di vaccinazione o guarigione e tampone.

Bar e ristoranti

In zona gialla bar e ristoranti potranno ospitare clienti a pranzo e a cena purché all’aperto.

Si potrà stare soltanto seduti al tavolo, massimo quattro persone, a meno che non si tratti di conviventi. La distanza è fissata a un metro.


La circolare del ministero ai prefetti ha chiarito alcune regole per i bar.

Sarà consentito il servizio ai tavoli all’aperto e anche al banco solo “in presenza di strutture che consentano la consumazione all’aperto”. Altrimenti, solo servizio ai tavoli e asporto, ammesso fino alle 18. All’interno dei bar bisogna rimanere il tempo strettamento necessario.

Sport, palestre, piscine

Restano chiuse palestre e piscine. “In zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre”.

Cinema, teatri, concerti

Riaprono al pubblico cinema, teatri, sale concerto, live club. I posti a sedere saranno preassegnati con una distanza di un metro l’uno dall’altro.

La capienza massima consentita è del 50% di quella massima autorizzata e dovrà essere superiore a 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto.

In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus