Connect with us

Morciano

Morciano di Leuca: marocchino ruba un Ape, arrestato

Questa mattina all’alba, alle 5,30 circa, i Carabinieri di Salve hanno arrestatoa Morciano di Leuca, per furto aggravato, Mohamed Zakarani, 20enne cittadino del Marocco

Pubblicato

il

Questa mattina all’alba, alle 5,30 circa, i Carabinieri di Salve hanno arrestatoa Morciano di Leuca, per furto aggravato, Mohamed Zakarani, 20enne cittadino del Marocco residente a Salve. L’uomo, nelle ore notturne, si era recato a Morciano dove aveva rubato un Ape 500 di proprietà di un operaio del posto che, svegliato al rumore del motore acceso, aveva immediatamente avvisato i Carabinieri. In zona è stata subito fatta convergere la pattuglia della Stazione Carabinieri di Salve. Durante il tragitto i militari hanno incrociato un’Ape il cui conducente, alla vista della macchina con i colori d’Istituto, ha immediatamente arrestato la marcia e si è dato alla fuga a piedi nelle campagne circostanti. I Carabinieri si sono lanciati in direzione dell’uomo che, complice il vantaggio e l’oscurità, è ben presto riuscito a far perdere le sue tracce ignorando, però, di essere stato riconosciuto dai militari. Mentre una macchina dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tricase è stata mandata presso l’abitazione della vittima del furto ed una della Stazione Carabinieri di Presicce è stata fatta convergere in zona per continuare le ricerche dell’autore del furto, la pattuglia di Salve si è recata nei pressi dell’abitazione di Mohamed Zakarani, riconosciuto dai militari per essere il conducente del motocarro che si era dileguato nelle campagne. Dopo pochi minuti i Carabinieri hanno visto il giovane avvicinarsi alla propria abitazione trafelato e con le scarpe sporche di terra. Raggiunto e bloccato Zakarani è stato portato in caserma dove non è riuscito a dare spiegazioni plausibili sul suo stato di affaticamento e in merito alla terra presente sotto la suola delle sue calzature. Essendoci, a carico del giovane, gravi indizi di colpevolezza circa il furto del motocarro poco prima trafugato a Morciano di Leuca, Mohamed ZAKARANI è stato dichiarato in arresto per furto aggravato e dell’avvenuto provvedimento di polizia giudiziaria è stata data notizia al PM di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, dottor Coccioli, il quale ha disposto il trasferimento dell’uomo presso il carcere del capoluogo. Al termine delle formalità di rito, pertanto, l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Alessano

“Medici di base costretti a elemosinare vaccini”: Alessano, Morciano e Tiggiano scrivono a Emiliano

Pubblicato

il


I sindaci di Alessano, Morciano di Leuca e Tiggiano firmano una lettera congiunta al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.





“La morte di soggetti fragili, anziani e giovani, a cui non ci vogliamo abituare, provoca in noi amministratori una rabbia insopportabile- scrivono la Torsello, Ricchiuti e Cazzato -. Da mesi siamo i punti
di riferimento di medici e di cittadini in un rapporto di mediazione anomalo
con la macchina organizzativa del servizio sanitario sui territori in cui svolgiamo il nostro ruolo di sindaci e di ufficiali sanitari.
I medici di base sono costretti ad elemosinare un solo flacone per la prima vaccinazione dei pazienti adp e degli estremamente vulnerabili, in tanti
ancora, quasi la metà, aspettano la prima dose.
Chiediamo al Presidente Emiliano di intervenire e porre rimedio a questo
caos per la tutela della salute di tutti i cittadini e in primis di quelli più fragili. Ogni vita, come ci è stato insegnato, è preziosissima”.




Di seguito la lettera firmata dai sindaci.






Continua a Leggere

Cronaca

Da Morciano a San Cesario: assurdi incidenti salentini fanno il giro del web

Pubblicato

il


Ha dell’assurdo l’incidente registrato in queste ore a Morciano di Leuca. Al punto da fare il giro dei social.

Un furgone Fiat è finito letteralmente su una Peugeot 308. La foto, diventata virale su la pagina trash “Danni Cerebrali”, parla da sé: il mezzo da lavoro, dopo l’impatto, è rimasto in bilico con due ruote per aria, adagiato sulla malcapitata utilitaria.

Nessun ferito grave, fortunatamente.

Altri incidenti singolari

Qualche ora prima, altri incidenti singolari sono stati registrati in Salento. Anche in questo caso, si tratta di sfortunati episodi immortalati e condivisi sui social.

Nelle foto che seguono, una Peugeot finita su uno dei cosiddetti panettoni in cemento, i dissuasori stradali, a Vignacastrisi, frazione di Ortelle.

Nell’ultimo scatto, poi, lo schianto di una Volante della polizia. Finita contro il cartello all’ingresso del rione Aria Sana del Comune di San Cesario.

Continua a Leggere

Alessano

Anche Miggiano e Montesano in Terra Di Leuca

Approvate importanti modifiche all’Atto Costitutivo e allo Statuto dell’Unione

Pubblicato

il

Il consiglio dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”, riunitosi in videoconferenza in ottemperanza delle disposizioni governative di contenimento della diffusione della pandemia da Coronavirus, ha approvato delle modifiche dell’Atto Costitutivo e dello Statuto.

Diverse e sostanziali le modifiche: la giunta dell’Unione, già composta da tutti i sindaci dei Comuni associati, sarà coordinata da un presidente scelto a seguito di accordo tra sindaci e approvato dal Consiglio, che ricoprirà il ruolo di 2 anni e non più di 6 mesi, rendendosi più funzionale e con una maggiore continuità nell’azione di coordinamento ed indirizzo politico.

Gli altri sindaci, non saranno più solo membri di un organo collegiale, ma avranno la responsabilità di una specifica funzione, servizio o materia da portare avanti nell’interesse dell’Unione.

Il Consiglio dell’Unione continuerà ad essere l’organo che propone i regolamenti e le modifiche allo statuto, che discute, modifica e approva i documenti più importanti elaborati dalla Giunta.

Con la modifica approvata, saranno 4 i consiglieri che rappresenteranno i Comuni superiori a 6mila abitanti.

Il presidente del Consiglio, che rappresenta e coordina l’organo, potrà avvalersi dell’aiuto di uno o due vice e il mandato sarà per due anni e non più un anno, come previsto precedentemente.


Le modifiche statutarie prevedono la costituzione di commissioni consiliari dedicate a specifiche tematiche speculari a quelle dei sindaci-assessori.

Ogni presidente della commissione sarà il portavoce in Consiglio e delegato dell ‘assessore al ramo.

Infine, con la modifica approvata anche Montesano Salentino e Miggiano, che da tempo avevano deliberato per l’ingresso nell’Ente locale aggregato, andranno ad aggiungersi ai 9 Comuni già componenti dell’Unione: Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Salve, Tiggiano, Patù, Castrignano del Capo e Specchia.

Dopo l’approvazione, con la maggioranza unanime di 26 membri su 33, dei punti dell’Ordine del Giorno del Consiglio, Francesca Torsello (sindaco di Alessano) e Giacomo Cazzato (sindaco di Tiggiano) si sono congratulati con il Presidente del Consiglio dell’Unione, Gianvito Rizzini, e con tutti i consiglieri per l’impegno profuso, grazie anche al clima collaborativo che si è creato tra i consiglieri e certi che le modifiche statutarie permetteranno all’Ente locale di operare al meglio e di avere una governance più efficace che andrà a favorire lo sviluppo del territorio.

Quanto avvenuto nella riunione del Consiglio dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” non è un “successo” perché non è “capitato”. È il frutto della Politica Bella!”, ha dichiarato il presidente Rizzini, “la fatica di un gruppo di volenterosi, visionari e umili amministratori dei nostri piccoli Comuni ha trovato compimento nelle forme che i processi democratici e di rappresentanza permettono di realizzare. Una vittoria della nuova generazione che, non rompe o rottama, ma coglie, con rispetto e personalità, il testimone delle precedenti e disegna l’idea di un nuovo percorso per la comunità e per il Territorio. Gli articoli fondanti dell’Unione sono stati modificati perché i consiglieri delegati dai rispettivi consigli comunali di nove paesi del Capo di Leuca hanno intuito che bisognava dare uno sprint e imprimere una svolta all’intero assetto organizzativo di un ente locale, che esiste dal 2001, e che però ha camminato a passo ridotto rispetto al suo effettivo enorme potenziale. Si sono creati i presupposti per un agire amministrativo più efficace per il nostro territorio nell’interesse esclusivo dei suoi cittadini, in grado di divenire catalizzatore di tutte le realtà territoriali che già operano su tematiche contigue. Abbiamo voluto trasformare le lamentele in determinazione e spirito di cambiamento. Il Consiglio che mi onoro, pro tempore, di rappresentare dopo avere elaborato e condotto un confronto serrato con i sindaci ha dimostrato che i giovani possono dire la loro. Ora però siamo solo all’inizio, insieme a Miggiano e Montesano dobbiamo attuare progetti concreti di rafforzamento dell’organico e coordinamento delle funzioni che possono essere volte, con economie di scala, insieme!”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus