Connect with us

Melissano

Pericolo inquinamento a Melissano, causa discarica abusiva

I finanzieri della Tenenza di Casarano hanno individuato diverse zone utilizzate come discariche abusive nel comune di Melissano (LE).

Pubblicato

il

I finanzieri della Tenenza di Casarano hanno individuato diverse zone utilizzate come discariche abusive nel comune di Melissano (LE). A seguito di un’approfondita indagine compiuta mediante sopralluoghi e investigazioni  è stata individuata l’area incriminata, un’estensione di quasi 10 mila metri quadrati, situata nella zona industriale del comune salentino, nei pressi della piattaforma logistica: una notevole quantità di rifiuti speciali pericolosi, scarti di lavorazione industriale ed altro materiale inerte derivante da lavorazioni edili, tra cui alcune lastre di eternit, pneumatici fuori uso, plastiche, vetri, guaine catramate, parti di televisori ed elettrodomestici rottamati erano disseminati su terreni agricoli privi di qualsiasi protezione sottostante come guaine impermeabilizzanti, massetti cementizi o altri materiali idonei ad evitare percolazioni. Le Fiamme Gialle, previa acquisizione degli estratti di mappa, delle visure catastali e di ogni altro documento concernente la vasta area oggetto di indagine, in rispondenza della violazione di cui agli art. 192 e 256 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, nr. 152, e con l’aiuto di una consulenza tecnica, hanno sequestrato le quattro discariche presenti nell’area, unitamente ai rifiuti al materiale ivi giacente, con denuncia a piede libero a carico di ignoti da identificare, ed affidamento in gratuita giudiziale custodia ai diversi proprietari dei fondi agricoli.

Alessano

Strade da rifare: ecco quanto arriva ad ognuno dei Comuni

Cento milioni per le strade pugliesi. L’ammontare del finanziamento paese per paese. Ogni Comune riceverà il contributo calcolato sulla base di due criteri: il 55% sulla base della popolazione residente; il 45% sulla base dell’estensione territoriale

Pubblicato

il

Si è spesso discusso della difficoltà (eufemismo) dei Comuni a riassestare le disastrate vie dei nostri paesi per l’assenza totale di finanziamenti dedicati dopo lo stop al contributo statale.

Ora la svolta perché parlare di vie disastrose sarà anche poco… intellettuale ma è esattamente ciò in cui ci imbattiamo ogni santo giorno.

È notizia di questi giorni che la Regione Puglia, ha stanziato 100 milioni di euro da distribuire ai Comuni pugliesi con un contributo a fondo perduto.

Con quei soldi si punta a rendere più sicure le strade (almeno una parte di loro) martoriate da buche di ogni forma e dimensione, spesso anche causa di incidenti e molte volte di cadute e infortuni delle persone, con ulteriore dolore e indubbio danno ulteriore sui bilanci comunali (quando si dice la beffa oltre il danno!).

Ogni Comune riceverà il contributo calcolato sulla base di due criteri: il 55% sulla base della popolazione residente; il 45% sulla base dell’estensione territoriale.

Il contributo in euro per ognuno dei centri della provincia di Lecce

Alessano 153.063,69

Alezio 117.632,05

Alliste 145.076,34

Andrano 101.093,42

Aradeo 146.180,71

Arnesano 86.807,02

Bagnolo del Salento 40.674,99

Botrugno 59.668,70

Calimera 121.032,20

Campi Salentina 244.529,43

Cannole 70.083,25

Caprarica di Lecce 57.858,77

Carmiano 219.264,60

Carpignano Salentino 164.349,25

Casarano 363.709,89

Castrì di Lecce 68.847,50

Castrignano dei Greci 74.728,62

Castrignano del Capo 120.272, 56

Castro 43.042,22

Cavallino 227.261,63

Collepasso 109.797,90

Copertino 461.645,24

Corigliano 144.711,41

Corsano 94.421,89

Cursi 74.887,73

Cutrofiano 253.227,52

Gagliano del Capo 108.540,99

Galatina 554.851,39

Galatone 319.122,65

Gallipoli 376.525,46

Giuggianello 39.719,33

Giurdignano 59.252,83

Guagnano 165.181,63

Lecce 1.860.880,43

Lequile 204.058,50

Leverano 307.110,31

Lizzanello 221.119,42

Maglie 245.468,18

Martano 173.459,42

Martignano 37.261,14

Matino 217.478,36

Melendugno 329.756,14

Melissano 124.632,33

Melpignano 55.904,84

Miggiano 65.417,63

Monteroni 228.774,45

Montesano Salentino 56.121,83

Morciano di Leuca 75.115,80

Muro Leccese 106.303,03

Nardò 872.910,91

Neviano 108.058,81

Nociglia 56.113,05

Novoli 149.262,32

Ortelle 55.543,01

Otranto 258.849,30

Palmariggi 40.551,50

Parabita 170.857,65

Patù 42.856,13

Poggiardo 128.215,49

Porto Cesareo 167.574,19

Presicce-Acquarica 232.832,09

Racale 206.009,92

Ruffano 223.702,72

Salice Salentino 249.853,91

Salve 139.471,34

San Cassiano 47.812,32

San Cesario di Lecce 129.748,65

San Donato di Lecce 126.923,76

San Pietro in Lama 67.243,08

Sanarica 50.309,42

Sannicola 143.480,78

Santa Cesarea Terme 102.595,94

Scorrano 176.090,05

Seclì 45.845,87

Sogliano Cavour 67.478,75

Soleto 144.229,05

Specchia 122.480,87

Spongano 77.754,21

Squinzano 259.249,10

Sternatia 69.495,59

Supersano 143.100,52

Surano 42.642,69

Surbo 250.933,12

Taurisano 215.164,69

Taviano 213.988,17

Trepuzzi 249.787,37

Tricase 339.814,24

Tuglie 91.376,36

Ugento 401.134,49

Uggiano La Chiesa 93.888,07

Veglie 333.688,49

Vernole 237.686.01

Zollino 49.305,41

Continua a Leggere

Attualità

Scoperto preparato alle erbe che sconfigge il Covid a Melissano

Il preparato, a base di curcuma, peperoncino, estratto di fave e olio di pesce, sarebbe…

Pubblicato

il

Dire che ci ha lasciato senza respiro è poco, perché, se la notizia fosse vera, cambierebbe il mondo.

A Melissano è stato scoperto un enzima, una proteina globulare idrosolubile, confezionata in blister da 20 pasticche ciascuna, che farebbe guarire dal Covid in una settimana.

Usiamo il condizionale perché sembrerebbe che la scoperta sia ancora in fase di studio, anche se i trial sono ancora in corso (vanno avanti da sei mesi ed hanno interessato 1.500 salentini).

Il preparato, a base di curcuma, peperoncino, estratto di fave e olio di pesce, sarebbe un vero toccasana contro l’infernale malattia che da oltre un anno a questa parte ha ammorbato il mondo.

Melissano agli altari delle cronaca dunque, vi diamo questa stringata notizia in quanto da poco rimbalzata sulle agenzie di stampa, non mancheremo di darvi più dettagliate informazioni nelle prossime ore.

 

Continua a Leggere

Casarano

Casarano e dintorni: i controlli dei carabinieri fanno scattare arresti e denunce

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casarano riportano l’esito dei controlli e delle attività sul territorio di competenza dei giorni scorsi.

Il bilancio complessivo conta: 470 mezzi controllati e 535 persone; 3 arresti e 12 denunce in stato di libertà.
Ecco lo specifico per paese.

Casarano
I Carabinieri dipendente n.O.R. – sezione operativa hanno arrestato nella flagranza del reato in titolo un operaio incensurato del luogo, poiché – seguito perquisizione personale – è stato sorpreso detenere gr. 256 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultata all’interno di un pacco postale. Successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rivenire due involucri della medesima sostanza per il peso complessivo di 13 gr. e 745 euro in denaro contante, sottoposti a sequestro. Arrestato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari.

Ancora a Casarano: i Carabinieri dipendente n.O.R. – sezione radiomobile, hanno deferito in stato di libertà un uomo, poiché, in qualità di custode giuidiziale del proprio motociclo, non era in grado di fornire a quei carabinieri giustificazioni in merito al mancato ritrovamento del mezzo nel luogo di custodia, sebbene già sottoposto a sequestro per violazione alle norme del c.D.S.;

Parabita

I carabinieri della locale stazione hanno arrestato su provvedimento emesso dalla procura generale della repubblica presso il tribunale ordinario di bari – ufficio esecuzione penale un uomo del posto, di origini albanesi, essendo stato riconosciuto responsabile del reato di produzione, detenzione e traffico illeciti di sostanze stupefacenti, commesso in bari il 23 mar 15, per cui dovrà scontare la pena definitiva residua di anni 1 mesi 7 e giorni 4 di reclusione. Arrestato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime di detenzione domiciliare.

Melissano
In seguito ad accertamenti della locale stazione, dopo attività d’indagine con supporto del personale nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Lecce, deferiti in stato di libertà: un uomo e due donne sorpresi percepire indebitamente il reddito di cittadinanza, avendo omesso di comunicare all’Inps. le sottoposizioni di misure cautelari personali o di propri congiunti.
Idem per un uomo che, alla guida propria autovettura, in seguito a sinistro stradale con altro autoveicolo, ha omesso di fermarsi e di prestare assistenza ai feriti, dandosi alla fuga.
Ancora un uomo: sorpreso – durante un controllo alla circolazione stradale – alla guida di un autocarro denunciato quale oggetto di furto in Alliste nel mese di gennaio.

Deferiti anche due uomini, poichè – per futili motivi – hanno adottato comportamenti vessatori e minatori nei confronti delle rispettive conviventi.

Taurisano
Deferite in stato di libertà dai carabinieri due donne perchè sorprese percepire indebitamente il reddito di cittadinanza, avendo omesso di comunicare all’Inps intervenute sottoposizioni di misure cautelari personali o di propri congiunti.
Ugento
I Carabinieri della radiomobile hanno deferito in stato di libertà un uomo poichè – esito accertamenti sanitari svolti a seguito di sinistro stradale, alla guida propria autovettura, si trovava in stato alterazione psicofisica dovuta al consumo di sostanze stupefacenti/alcooliche.
Inoltre carabinieri operanti, ambito giurisdizione, hanno segnalato prefettura lecce nr. 1 giovane per “uso non teurapeutico sostanze stupefacenti” ed hanno sanzionato amministrativamente mancato rispetto normativa anti-covid un bar, elevando una sanzione per un importo di 400 euro.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus