Connect with us

Cronaca

Primi accertamenti sulla morte della ragazza di Gallipoli

E’ stato accertato che il ciclomotore apparteneva ad un terzo giovane che lo aveva prestato al ragazzo perché accompagnasse a casa la ragazza

Pubblicato

il

31 ottobre 2011. Sono stati effettuati i primi accertamenti sul tragico evento che ha colpito il Salento la scorsa notte. La ragazza, Roberta Izzo, 17enne di Gallipoli è morta sul colpo dopo che lo scooter, un Mtk 300, sul quale viaggiava insieme ad un suo amico, 19enne senza patente, si è schiantato contro un muro che costeggia il Lunogomare Galileo Galilei. E’ stato accertato che il ciclomotore apparteneva ad un terzo giovane che lo aveva prestato al ragazzo perché accompagnasse a casa la ragazza. Il fatto è accaduto intorno alle 3 di domenica, in assenza di testimoni che potessero far luce sulla tragedia. Gli automobilisti che transitavano sulla strada raccontano di aver visto riversi sull’asfalto i corpi dei due giovani e di aver lanciato una richiesta di soccorso, facendo giungere sul posto sia i sanitari del 118 che i Carabinieri della vicina caserma con il Capitano Stefano Tosi. Dal rilevamento effettuato dalle Forze dell’Ordine è emerso che poco distante dal luogo dell’incidente è stato trovato un solo casco, probabile causa della morte della giovane. Il ragazzo ha riportato un trauma cranico ma è fuori pericolo. Il corpo della 17enne ora si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce dove, su disposizione del pm Giovanni De Palma, verrà eseguito l’esame necroscopico. Sulla vicenda c’è il massimo riserbo; tuttavia si è appreso che i test a cui è stato sottoposto il ragazzo dopo l’incidente sarebbero risultati positivi sia all’alcol sia alla droga, anche se si tratterebbe di droga leggera. Per stabilire ciò che è realmente successo sarà necessario avvalersi del racconto del ragazzo.

Continua a Leggere

Attualità

Bollettino covid: due nuovi casi in provincia di Lecce

Dopo giorni senza nuovi contagiati torna a crescere il bilancio nel Salento. In tutta la Puglia i pazienti guariti sono 2.590, gli attualmente positivi 1.395

Pubblicato

il

Cinque nuovi casi in Puglia su 2.447 test registrati. Bassissimo il tasso di incisività attestatosi allo 0,20%.

La provincia di Lecce dopo molti giorni in cui è risultata indenne da nuovi contagi, oggi conta due nuovi casi.

In tutta la Puglia un decesso con covid, in provincia di Brindisi.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati effettuati 111.946 test.

Altri 119 pazienti risultano guariti per un totale di 2.590; sono, invece, 1.395 gli attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.481, di cui 513 nella provincia di Lecce.

IL BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 28 MAGGIO

 

Continua a Leggere

Cronaca

Presicce – Acquarica: Vigili urbani spengono incendio

L’agente Giacinto Imperiale con acqua e secchi messi a disposizione dai frontisti e riuscito a contenere il fuoco in attesa dell’arrivo dei soccorsi evitando che le fiamme intaccassero la cabina elettrica e mettessero a rischio l’incolumità dei residenti

Pubblicato

il

Un incendio è divampato nella giornata di ieri, in via Kennedy, in località Acquarica del Comune unito di Presicce-Acquarica.

L’agente Giacinto Imperiale

L’agente di Polizia Locale,  Giacinto Imperiale, con grande spirito di abnegazione senza lasciarsi intimorire dalle fiamme ha raggiunto la base delle volute di fumo, dove le sterpaglie ardevano alimentate dalla brezza e dall’erba secca, ed ha messo in sicurezza la cabina elettrica (foto grande in alto) evitando rischi per l’incolumità dei cittadini residenti.

Nel frattempo la collega e vice-comandante Agnese Rosafio, provvedeva alla viabilità.

La Comandante Sheila Monsellato

«Alle ore 12,30 circa durante lo svolgimento del servizio di controllo del mercato settimanale in località Acquarica», ha dichiarato in una nota la Comandante della Polizia Locale, Ten. Sheila Monsellato, «la pattuglia in servizio notava del fumo nero provenire da un fondo ubicato in via Kennedy.

Giunti sul luogo, gli agenti in servizio vedevano il propagarsi di un incendio lungo il canneto presente sul fondo stesso, allertavano immediatamente la locale Protezione Civile in supporto ai vigili del fuoco, già chiamati da privati cittadini e, nelle more,  procedevano a mettere in sicurezza l’intera area.

In particolare,  vista la potenziale pericolosità dell’incendio, stante anche la presenza di una cabina elettrica, Imperiale provvedeva, con acqua e secchi messi a disposizione dai frontisti, a contenere il fuoco in attesa dell’arrivo dei soccorsi».

Continua a Leggere

Cronaca

Droga in camera da letto: denunciato uomo di Taurisano

Pubblicato

il

A Taurisano i carabinieri della locale Stazione unitamente al personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia”, hanno denunciato per detenzione e spaccio un uomo del posto.

A seguito di perquisizione personale e domiciliare è stato colto in possesso di due involucri ben nascosti in camera da letto.

All’interno degli involucri 9,5 grammi di marijuana.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus