Connect with us

Copertino

Prostituzione: retata dei Carabinieri

Bloccate ed identificate otto extracomunitarie dedite alla prostituzione. Numerose le persone identificate: ragazzi e signori di età compresa tra i 23 e i 56 anni.

Pubblicato

il

I Carabinieri della Compagnia di Gallipoli, hanno bloccato ed identificato otto cittadine extracomunitarie dedite alla prostituzione, tutte di origine nigeriana e una del Ruanda, età compresa tra 20 e 32 anni, sono state bloccate e identificate. Molte  di loro erano già state fermate e identificate, per lo stesso motivo, in altre parti d’Italia: Caserta, Bari, Torino, Catania. Per sei di loro è stato proposto il “foglio di via obbligatorio”. Le altre due, entrambe nigeriane, sono state denunciate “violazione degli obblighi di rimpatrio”: risultavano infatti inottemperanti al divieto emesso dalla Questura di Lecce mesi addietro, che vietava loro di restare ancora nei Comuni dove erano state pizzicate nella loro attività, cioè a Galatone e a Sannicola. Tutte le cittadine rintracciate risultano domiciliate nella Provincia di Bari e ogni giorno con il treno venivano fino in provincia di Lecce per prostituirsi. All’operazione sono stati interessati i Comandi Stazione di Nardò, Galatone, Galatina e Sannicola, tutti coordinati dal Comando Compagnia di Gallipoli. Tra i più importanti tratti di strada interessati al controllo: strada complanare parallela alla S.P. Copertino-San Donato, strada complanare parallela alla S.S. 101 Lecce-Gallipoli, agro di Galatina e Sannicola. Numerose le persone identificate nei pressi delle zone dove le ragazze nigeriane erano solite sostare e dove venivano avvicinate dai vari clienti. In totale 19 persone, in poche ore, sono state controllate in tali aree dai Carabinieri operanti: ragazzi e signori di età compresa tra i 23 e i 56 anni.

Copertino

Scoperto giro di riciclaggio e ricettazione auto di lusso

Nei guai otto individui, tra cui un salentino, per riciclaggio e ricettazione auto col metodo della “falsa nazionalizzazione”

Pubblicato

il

Scoperto giro di riciclaggio e ricettazione di autovetture di alto valore commerciale reimmatricolate in Italia con documenti esteri contraffatti.

Anche un salentino, un uomo di Copertino è finito agli arresti domiciliari.

In mattinata il personale della squadra di polizia giudiziaria di Taranto, in collaborazione con il Compartimento polizia stradale per la Puglia, per la Campania e la Polstrada di Lecce, ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare per otto cittadini residenti nelle provincie di Taranto, Lecce, Bari e Napoli.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nella conferenza stampa che si terrà in mattinata odierna presso la Sezione di polizia stradale di Taranto.

Continua a Leggere

Copertino

Riaccompagnato in ospedale dopo dimissioni, muore lungo il percorso

Pubblicato

il

Aperta una inchiesta sulla morte di un uomo di 59 anni deceduto in mattinata durante il trasporto in ospedale.

La vittima era stata ricoverata e dimessa pochi giorni fa presso l’ospedale di Gallipoli. Dopo le dimissioni il rientro a casa, a Nardò, e un peggioramento col passare delle ore.

Stamattina poi la richiesta di un ambulanza e il viaggio verso l’ospedale di Copertino. Il trasporto però non è stato operato dal 118 ma da un amico che ha condotto il 59enne verso il nosocomio a bordo della sua vettura.

A pochi passi dall’ospedale però il decesso. All’arrivo in pronto soccorso i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

Date le strane circostanze del decesso, il sostituto procuratore Giorgio Villa ha disposto il sequestro della salma. Da chiarire le cause del decesso. Dati i giorni intensi appena trascorsi, la Procura vuole capire se possano essere associate anche all’intervento patito o, eventualmente, alla terapia seguita nei giorni successivi.

Continua a Leggere

Copertino

Schianto in moto contro rotatoria: aveva bevuto ed assunto droghe

Fratture e trauma cranico: grave 37enne. La moto: non revisionata e senza polizza

Pubblicato

il

È ricoverato al Vito Fazzi in condizioni critiche il 37enne che nella notte è stato protagonista di un incidente sulla strada che collega Copertino a Sant’Isidoro.

A bordo di una Yamaha risultata non assicurata e non revisionata, l’uomo, di Copertino, è finito a tutta velocità contro l’aiuola di una rotatoria. Era passata l’una e mezza quando le sirene del 118 lo hanno raggiunto per trasportarlo d’urgenza in ospedale.

Dai controlli è emerso anche che il 37enne era sotto effetto di stupefacenti ed aveva un tasso alcolemico sopra la soglia consentita per mettersi alla guida. Al momento è sotto osservazione: ha subito fratture varie ed un trauma cranico.

Poche ore dopo un altro grave sinistro in moto si è registrato sulla Copertino-Galatina. Anche qui, critiche le condizioni del conducente del mezzo a due ruote.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus