Connect with us

News & Salento

Tricase e i B&B: Dell’Abate chiama Coppola

“Uniamoci per scongiurare un eccessivo ed ingiustificato rigore normativo che non arrecherà certo beneficio alla nostra città”

Pubblicato

il

È in corso di esame presso la IV Commissione della Regione Puglia il progetto di legge sulla disciplina dell’attività ricettiva di bed and breakfast. Il dibattito, sia in sede di Commissione che all’esterno tra gli addetti ai lavori, si è fatto particolarmente acceso a causa delle forti limitazioni che si intendono normare a discapito dell’operatività dei B&B, ulteriormente aggravata dalla recente presentazione di un pacchetto di emendamenti (riduzione delle stanze e dei posti letto, eliminazione della figura dei B&B professionali, obbligo della residenzialità anagrafica, ecc).


La nostra città”, sottolinea il capogruppo dell’Opposizione Nunzio Dell’Abate, “si basa quasi esclusivamente su questo tipo di ricettività, per certi versi affabile e comunque apprezzata dall’utenza turistica, che ben si amalgama con le caratteristiche morfologiche del territorio; rappresenta di fatto un segmento produttivo di un certo rilievo ed è di intuibile ritorno per tutte le attività economiche del paese. Una forte compromissione del raggio di azione dei B&B”, continua Dell’Abate, “sarebbe dannosa per Tricase, già in forte debito di rilancio territoriale”. E poi ecco l’invito al sindaco Antonio Coppola: “Pur concordando sulla necessità di disciplinare tale attività ricettiva nell’ottica di un turismo sostenibile e di un’ospitalità autentica in ambito familiare tesa a favorire la conoscenza della nostra cultura e tradizione”, dice Dell’Abate, “sarebbe opportuno far sentire la nostra voce istituzionale in Regione attraverso un’azione bipartisan di sensibilizzazione. Sono certo”, aggiunge rivolgendosi al primo cittadino, “che condividerà il pensiero e le iniziative più utili a praticarsi per scongiurare un eccessivo ed ingiustificato rigore normativo che non arrecherà certo beneficio alla nostra Tricase. Come Gruppo Consiliare”, conclude, “ci muoveremo in questa direzione e saremo ben lieti di farlo assieme”.

Cronaca

Mezzogiorno di fuoco, rapinato commercialista in pieno giorno

Pistola alla mano ha fatto irruzione nello studio e, minacciando l’impiegata, ha preteso che gli venissero consegnati i contanti

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Rapinato commercialista a mezzogiorno: il professionista e l’impiegata dello studio minacciati sotto tiro da un  rapinatore.

Poco prima di mezzogiorno, in pieno centro a Tuglie, un malvivente armato di pistola, (si pensa fosse giocattolo), ha pensato bene di farsi una puntatina da un commercialista per fare rifornimento.

Pistola alla mano ha fatto irruzione nello studio e, minacciando l’impiegata, ha preteso che gli venissero consegnati tutti i contanti.

Consegnato il denaro il rapinatore è fuggito via facendo perdere le sue tracce. Una volta allertati, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sannicola. 

La speranza è ora riposta nelle telecamere di video sorveglianza installate nei paraggi che hanno ripreso l’accaduto.

Continua a Leggere

Attualità

Meteo: l’inferno di Caronte ha le ore contate?

I venti settentrionali gradualmente conquisteranno tutta l’Italia, abbasseranno il tasso di umidità rendendo il clima meno afoso e quindi il caldo (che non ci abbandonerà) decisamente più sopportabile….

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Da oggi, venerdì 19, Caronte inizierà a perdere forza gradualmente, a partire dal Nord Italia.

Cosa succederà nel weekend?
Sul resto d’Italia continuerà a fare tanto caldo con alti tassi di umidità. Da Domenica un nuovo afflusso di aria fresca, stavolta pilotata da un ciclone attivo sul Regno Unito, affonderà con maggior decisione sulle regioni settentrionali.

E la prossima settimana?
Sicuramente farà meno caldo: sull’Italia soffierà il Maestrale, un vento meno caldo del parente africano favorendo così un abbassamento delle temperature.

I venti settentrionali gradualmente conquisteranno tutta l’Italia, abbasseranno il tasso di umidità rendendo il clima meno afoso e quindi il caldo (che non ci abbandonerà) decisamente più sopportabile.

Quanto andrà avanti ancora l’ondata di calore? 

I modelli indicano la possibilità di un’attenuazione delle temperature sull’Italia nel corso della prossima settimana. E in maniera più marcata a partire da mercoledì 24 luglio.

Continua a Leggere

Attualità

54 soggetti riuniti per il bando “Resto a Presicce Acquarica”

Tutti riuniti dall’ente per la sottoscrizione dei primi disciplinari che daranno semaforo verde alla realizzazione dei piani finanziari di 25.000 Euro, grazie a risorse a fondo perduto (70%) messe a disposizione dal comune ed a una convenzione stipulata ad hoc con Banca Popolare Pugliese per rispondere alle esigenze di ulteriore credito dei partecipanti…

Pubblicato

il

 Segui il Gallo  Live News su WhatsApp: clicca qui

Bando “Resto a Presicce-Acquarica”: oltre 50 iniziative d’impresa pronte a partire grazie allo strumento agevolativo studiato dal Comune di Presicce-Acquarica per rafforzare il tessuto economico locale e vincere la sfida contro lo spopolamento.

In griglia di partenza 54 soggetti riuniti dall’ente per la sottoscrizione dei primi disciplinari che daranno semaforo verde alla realizzazione dei piani finanziari di 25.000 Euro grazie a risorse a fondo perduto (70%) messe a disposizione dal comune ed a una convenzione stipulata ad hoc con Banca Popolare Pugliese per rispondere alle esigenze di ulteriore credito dei partecipanti.

_

Sabato 20 Luglio, a partire ore 9:30, presso la Sala Consiliare in piazza dell’Amicizia a Presicce-Acquarica, il comune riunirà i 54 soggetti aventi diritto per suggellare un patto per l’economia locale con la sottoscrizione dei primi disciplinari che danno formalmente il via alle imprese per la realizzazione dei piani di investimento presentati e valutati idonei da una commissione di esperti esterni.

Il Bando “Resto a Presicce-Acquarica”, colonna portante dell’omonimo programma di sviluppo ideato dall’Amministrazione Comunale per creare opportunità di crescita a Sud, è destinato a divenire una buona pratica amministrativa da diffondere in quanto a innovazione, modello e utilizzo delle risorse che provengono dai contributi straordinari ricevuti per la fusione dei due ex comuni di Presicce e Acquarica.

Lo strumento agevolativo si rivolge ad aspiranti imprenditori, imprese esistenti e professionisti che intendono avviare percorsi di ammodernamento e si arricchisce di una convenzione con Banca Popolare Pugliese sviluppata ad hoc e riservata ai partecipanti che non hanno disponibilità immediata di coprire il restante 30% con risorse finanziarie proprie.

Il Bando, presentato lo scorso anno, è realizzato in collaborazione con BPP e con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Anci Puglia, Confindustria Lecce, Legacoop Puglia, Confcommercio Lecce e Ordine dei Commercialisti di Lecce.

Intendiamo vincere questa sfida della crescita a Sud – afferma il delegato al programma, Alberto Cazzato generando valore e rafforzando il tessuto imprenditoriale per provare a invertire la rotta. Lo facciamo scommettendo sull’iniziativa imprenditoriale e sulla capacità di innovazione di chi vuole restare per dare un contribuito all’azione di contrasto del fenomeno dello spopolamento superando il fatalismo, la condizione di perifericità e i ritardi infrastrutturali tipici del Mezzogiorno”.

Abbiamo la responsabilità – sostiene il sindaco di Presicce-Acquarica, Paolo Rizzodi invertire la rotta rispetto alla desertificazione prodotta dalla Xylella in una comunità a forte vocazione olivicola, al progressivo invecchiamento della popolazione e alla condizione che ci vede all’ultimo posto della classifica dei comuni salentini relativa al PIL pro capite”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus