Connect with us

Casarano

Calcio, il Lecce si rimette in marcia

Esordio ok per Toma. Buon punto per il Nardò a Bisceglie. Gallipoli – Tricase: emozioni infinite. Disfatte per Copertino e Racale. Buon pareggio esterno del Galatina. Casarano ancora a valanga.

Pubblicato

il

di Valerio Martella


Parte bene il Lecce del nuovo corso, targato Antonio Toma dopo l’esonero di Franco Lerda. È stata una giornata importante per il Lecce, non solo per la vittoria, ma anche per la riconquista del primo posto in classifica, per via del pareggio interno del Trapani (0-0 contro l’Entella). Prima della gara, si è osservato un minuto di silenzio per commemorare il calciatore del Soleto Alessio Miceli, morto la scorsa settimana dopo essersi accasciato sul terreno di gioco, durante la partita della sua squadra.


Avvio in discesa per i giallorossi: grande organizzazione di gioco per tutti i primi 45’ e doppio vantaggio meritato. Già al 3’ Bogliacino sblocca il risultato e capitan Giacomazzi raddoppia al 26’, tornando così ad entusiasmare il pubblico del “Via del mare”.


Quando, però, tutto sembra essere al “sicuro”, ecco che il Lecce si complica la vita, come spesso ha fatto nel corso delle ultime 10 gare di campionato. Al’11’ della ripresa, accorcia il Treviso, con Tarantino che trasforma un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per atterramento nell’area leccese di Strizzolo.


Il Lecce ha l’occasione di allungare nuovamente il vantaggio. Al 12’ il direttore di gara, decreta un penalty a favore dei salentini, ma Jeda se lo fa parare dal portiere biancoazzurro.


Nel finale, si infortuna Benassi. Il Lecce ha già effettuato tutti i cambi, e non può sostituire l’estremo difensore, uscito anticipatamente dal campo (per lui a fine gara, si parlerà di trauma toracico) e sostituto in porta dal “piccolo” Chevanton! Il Lecce, però, non corre pericoli: negli ultimi minuti di gara, vi è il forcing della squadra veneta, ma la retroguardia giallorossa difende con ordine. Dopo aver riconquistato i tre punti, ora il Lecce dovrà svoltare anche nelle gare esterne, per poter tentare di allungare in classifica. Domenica prossima, i salentini sono attesi sul campo del Tritium, penultimo in classifica. Inutile dire che sarà vietato sbagliare.


Serie D


Il Nardò, continua a fare quello che deve: conquistare punti salvezza. Questa volta, l’undici di Renna, ha strappato un punto d’oro sul campo del forte Bisceglie (0-0).


Un punto, come si dice in questi casi, conquistato col cuore. Grande partita, per i  granata che a tratti hanno persino sfiorato la vittoria. Col punto di ieri il Nardò fa 30 in graduatoria e si porta così a circa 12 punti della salvezza matematica. I primi 3 di questi “ultimi” 12 si possono fare già domenica prossima, quando al “Giovanni Paolo II” arriverà il Grottaglie terz’ultimo della classe con 14 punti. Occhio però: i biancozzurri, nel pomeriggio di ieri hanno messo alle strette il  MonosPolis, costringendolo al pari (2-2).


Eccellenza


Derby salentino dalle mille emozioni quello tra Gallipoli e Tricase, vinto dai giallorossi per 3-2. Per i rossoblù di Bruno è però una sconfitta pesante per come è maturata: il Tricase, infatti, dal 27’ del primo tempo gioca in 10 per l’espulsione di Di Seclì per doppia ammonizione. Dai primi minuti della ripresa, sul risultato di 2-2, la compagine tricasina rimane addirittura in nove, per l’espulsione di Verdesca, anch’esso per doppia ammonizione.


Apre le marcature Vergori per il Gallipoli al 9’. Cinque minuti più tardi il Tricase trova il pari con una magia del solito Striano, autore ancora una volta di una lodevole prestazione. Il fantasista napoletano è ormai l’uomo a cui si affidano i rossoblu in questa malinconica stagione. I galletti, ritrovano il vantaggio con Presicce che al 21’ trasforma un penalty. Il Tricase, seppur in 10, riesce a trovare il goal del pari con De Braco, che sfrutta un lancio da calcio d’angolo. Si va al riposo sul 2-2. Nella ripresa, il Gallipoli fa la partita e il Tricase, sfrutta le ripartenze.  Gli uomini di mister Bruno, in 9 contro 11 fanno quello che possono ma non basta. Nel finale (44’) è ancora Presicce a segnare e a regalare la vittoria ai padroni di casa. Gli jonici così si portano a 34 punti. Per il Tricase non cambia nulla, dato che anche Manduria e Corato, sono state sconfitte. La squadra tricasina è sempre al terz’ultimo posto con 15 punti, in compagnia del Corato e  a + 3 dal Manduria. Domenica prossima: gara difficilissima per i tricasini che affronteranno in casa il Libertas. Mentre il Gallipoli sarà di scena a Bari. Dove il Galatina ha strappato uno 0-0, che consente ai bianconeri di muovere la classifica e mantenersi saldi nella zona “tranquilla” della graduatoria. I ragazzi di mister Inglese, nella prossima giornata, ospiteranno il Mola.

È sempre notte fonda a Racale. I biancoazzurri, subiscono l’ennesima sconfitta, in questo campionato, questa volta a Manfredonia (2-1). Per i ragazzi di mister De Nitto la Promozione è sempre più vicina. Domenica prossima appuntamento a Corato.


Sconfitta anche per il Copertino. I rossoverdi, perdono lo scontro diretto per i Play off contro il San Severo per 2-0. Ora i foggiani sono quinti a 35 punti. I leccesi, invece si allontanano dalla “zona” portandosi a -6, in attesa di un altro scontro Play Off già di scena domenica prossima contro il Terlizzi.



Promozione


In Promozione, continua a farla da padrona il Casarano che si sbarazza dei Delfini Rosso Blu per 5-1. Per gli uomini di Longo, vanno a segno: Richella, Scalla, De Benedictis (doppietta)  e come se non bastasse, gli ospiti, si fanno due autogoal, con Tonti ed Edjekpanmathieu. Vittoria che porta il Casarano ad essere sempre più vicino all’Eccellenza. Si mantiene intatto, infatti il +6 sull’Ostuni.


Spettacolo allo stato puro a Leverano: 3-3 contro il Fragagnano, in una partita all’insegna del botta e risposta. Per i padroni di casa, persa un’occasione, per mantenere il secondo posto.


Vittoria di misura del Maglie: 1-0 ai danni del Massafra, al “Tamborrino Frisari”. Giallorossi si mantengono stabili in zona salvezza.


Sconfitta, che lascia l’amaro in bocca, quella rimediata dal San Cesario sul campo del Latiano (1-0). Il goal degli ospiti è stato siglato a un minuto dalla fine.


L’Otranto batte in casa il Martano (2-0) e si riavvicina al quinto posto. Mentre il Lorenzo Mariano viene travolto in trasferta dal Francavilla per 5-1.


Questi gli impegni delle salentine di Promozione, nel prossimo turno:  Stella Jonica – Maglie; Leporano – Casarano; Lorenzo Mariano – Latiano; San Cesario – Leverano;  Francavilla C. – Otranto; Martano – San Vito.


Casarano

Calcio, Serie D: Costantino, difesa da sistemare?

Dopo il pari al “Capozza” con la Nocerina: 5 reti subite in cinque giornate ma con l’attenuante che si è preso gol quasi sempre a difesa ben schierata e con classici “tiri della domenica”…

Pubblicato

il

Due pareggi, ambedue per 1-1, retrocedono il Casarano dal primo posto con due punti di vantaggio alla seconda piazza con uno di distacco da Cavese e Barletta.

È l’effetto della fatidica regola dei tre punti per vittoria, a fare in modo che Brindisi, Fasano e Casarano, pur ancora imbattute, siano dietro alle prime sconfitte una volta; con i due punti di un tempo, sarebbero tutte cinque insieme in vetta.

Disquisizioni a parte, l’undici di mister Costantino incassa contro i “Molossi” la quinta rete in cinque giornate, una media non bella, poiché vincola la squadra a sfornare almeno due gol per vincere un match, con l’attenuante che si è preso gol quasi sempre a difesa ben schierata e con classici “tiri della domenica”.

Esiste però il rammarico dovuto all’assenza per squalifica di Strambelli, che, unita all’infortunio di Saraniti, ha privato di maggiore spigliatezza la manovra propositiva delle Serpi per quasi un’ora delle ostilità.

Convincente la prova di Pablo Burzio alla sua prima realizzazione (oltre a un palo), che fa ben sperare per il suo prosieguo in campionato, quando rodaggio e forse una posizione più avanzata migliorerebbero alquanto la “performance” dell’argentino.

Ma adesso occhio alla trasferta in quel di Altamura, confidando nel recupero di Saraniti, per la difficile sfida contro la compagine murgiana.

Nella foto in alto: lo schieramento  iniziale del Casarano contro la Nocerina: Pambianchi, Marsili, Navas, Guastamacchia, De Luca, Saraniti, Filippi Filippi, Sepe, Baietti, Burzio, Ortisi.

Giuseppe Lagna

Continua a Leggere

Attualità

Autisti, fisioterapisti, cuochi: 389 posti di lavoro nel Leccese

Ventunesimo report settimanale delle offerte di lavoro elaborato dall’Ufficio coordinamento di Lecce di Arpal Puglia. Tante e variegate le offerte, numerose anche le opportunità all’estero

Pubblicato

il

Si cercano autisti di scuolabus e di minivan per trasporto passeggeri, ma anche farmacisti, fisioterapisti, infermieri o addetti alla cura di un canile. Tanti i segretari e i contabili da assumere, moltissime le figure ricercate nell’edilizia, nel tessile, nel commercio e in altri ambiti.

Ammontano a 389 i posti di lavoro disponibili, per i quali si raccolgono le candidature per il tramite dei dieci Centri per l’Impiego e dell’Ufficio collocamento mirato. A questi si aggiungono centinaia di possibilità di lavoro e formazione all’estero tramite la rete Eures: tante le opportunità in Germania, Malta, Bulgaria, Austria, Grecia, Portogallo nei settori della ristorazione, dell’assistenza ai clienti, del game.

Il 21esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego di Lecce di Arpal Puglia conta 123 annunci e restituisce un quadro articolato per settori delle offerte quotidianamente pubblicate sul portale lavoroperte.regione.puglia.it, consultabili anche tramite l’App “Lavoro per te”. Sono sei i posti riservati ad appartenenti alle cosiddette “categorie protette” (orfani, etc.) e uno agli iscritti alle liste speciali per persone con disabilità.

In questa settimana, scade anche l’avviso pubblico per due posti di coadiutore (ex collaboratore scolastico) pressol’Accademia delle Belle Arti di Lecce.

Aumentano le figure ricercate nel settore della ristorazione e del turismo, dove si passa da 37 a 47 posizioni aperte; nel commercio, dove si va da 34 a 51; nel campo della riparazione veicoli e trasporti (da 23 a 30). Restano pressoché stabili le offerte nei call center (87), in ambito amministrativo (15), nell’edilizia (58), nell’editoria (2), nell’artigianato (2), nella sanità e servizi alla persona (13), nel settore bellezza e benessere (2), nel campo ambientale (5), nel tessile-abbigliamento-calzaturiero (41), nell’industria del legno (9), nel metalmeccanico (19), nel settore delle pulizie (2). Una contrazione, invece, si registra in agricoltura (da 24 a 5). Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, si precisa che la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Ci si può candidare alle offerte in tre modi: tramite Spid, direttamente dal portale “Lavoro per te“; inviando via mail ai Centri per l’Impiego il modulo scaricabile dagli annunci sul sito; oppure direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli, servizi di orientamento e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (info e contatti a pag. 37, www.arpal.regione.puglia.it).

Da qualche settimana, nei centri per l’impiego sono presenti anche annunci di lavoro tradotti in lingue straniere per agevolare, tramite le “bacheche inclusive”, la consultazione delle offerte da parte di persone straniere.

Continua a Leggere

Casarano

Perde controllo auto tra Casarano e Taviano: 23enne in codice rosso

Incidente alle 4 di questa mattina: cappottamento sulla provinciale e soccorsi

Pubblicato

il

Incidente stradale nella notte sulla SP 321 Taviano-Casarano.

Un’auto si è ribaltata lungo la strada, attorno alle 4 del mattino, rimanendo cappottata sulla carreggiata.

I vigili del fuoco del Distaccamento di Gallipoli, accorsi sul posto dopo una richiesta d’intervento, hanno estratto un ragazzo di 23 anni dall’abitacolo.

Il personale del 118 ha prestato le prime cure del caso per poi condurre il malcapitato in codice rosso presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Seguono aggiornamenti.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus