Connect with us

Casarano

Calcio, il maltempo fa da padrone

Vittoria di misura del Lecce contro il Grosseto. Pari tra Galatina e Copertino. In Promozione rinviate quattro gare. Vola il Gallipoli. Derby pirotecnico a San Cesario. Sconfitta esterna per il Tricase.

Pubblicato

il

di Valerio Martella

Il Lecce prosegue la sua risalita in classifica. Agli uomini di Lerda basta un goal di Miccoli realizzato al 25’ del primo tempo per battere il Grosseto di Cuccureddu e portarsi a quota 18 punti, in piena zona play off.

Partita bella ed emozionante sin dai primi minuti, quando sono i toscani a sfiorare il vantaggio in due circostanze. I giallorossi, nonostante la pioggia e il terreno fangoso, riescono ad esprimere il loro gioco  e a mettere più volte in difficoltà la retroguardia biancorossa, anche se i toscani dopo lo svantaggio hanno cercato il goal del pari fino all’ultimo.

Nel finale il Lecce riesce a controllare la gara e a portare a casa una vittoria che lo lancia nella zona alta della graduatoria, a -7 punti dalla capolista Perugia, che proprio in settimana lo aveva eliminato dalla Coppa Italia, sconfiggendolo per 2-0 al “Via del mare”.

Attualmente si ha lìimpressione che i salentini, siano tornati ad essere una squadra e ad avere una propria identità. Merito senza dubbio di mister Lerda che ha saputo trasmettere al gruppo il giusto spirito che somiglia sempre di più a quello visto nella prima parte della scorsa stagione.

L’auspicio, per adesso è quello di riuscire a mantenerlo in questo ciclo finale del girone d’andata, dove sono previsti appuntamenti, in parte decisivi  per il percorso di questo campionato, che si mostra sempre più  equilibrato.

Prossimo appuntamento, domenica 8 dicembre per un altro scontro diretto sul campo del Frosinone, che è quarto in classifica con 23 punti.

Eccellenza

Il Gallipoli torna capolista, in attesa del recupero di  Terlizzi/Trani –Mola, ieri una delle tante gare rinviate per pioggia. La squadra di mister Calabro, intanto, si sbarazza senza troppe difficoltà del Massafra e lancia la sfida alle pretendenti per la vittoria finale del campionato, tra le quali vi è anche il Casarano.

La gara finisce con la vittoria degli ionici per 3-1 che vanno a segno con Villa, Rescio e Solidoro e domenica vanno a fare visita al Molfetta.

Finisce in parità col risultato di 1-1, il derby tra Pro Italia Galatina e Copertino. Al vantaggio di Di Santantonio per il rossoverdi, risponde Patruno a un quarto d’ora dalla fine. Per i copertinesi è il terzo risultato utile consecutivo che gli consente di muovere la classifica portandosi verso la zona salvezza raggiungendo proprio i biancostellati che invece non riescono a ritrovare la via della vittoria.

Prossimi impegni ostici per entrambe le formazioni: il Copertino ospita il Terlizzi/Trani, mentre il Galatina è atteso dall’Ostuni.

Torna a vincere il Casarano. Dopo il pareggio interno con la Fidelis Andria, la squadra di Longo, rifila cinque goal al Quartieri Uniti Bari. Apre le marcature Marinelli dopo soli due minuti di gioco e successivamente vanno a segno Regner (doppietta), Impallari, Calabuig. Rossoblù terzi con 26 punti a -3 dal Gallipoli e domenica incontro casalingo abbordabile contro il Castellaneta.

Promozione

Prima vittoria stagionale per il Galatone, che abbandona così l’ultimo posto in classifica. A farne le spese è il San Cesario, ex squadra del tecnico dei galatonesi Oscar Greco, che ha allenato i biancoazzurri per 5 anni.

Le due compagini hanno dato vita ad una gara spettacolare ed emozionante. Il primo tempo si era chiuso con il doppio vantaggio dei padroni di casa, grazie alla doppietta di Dell’Anna. Nella ripresa, sembra esplodere la rabbia e l’orgoglio degli ospiti che prima accorciano con Carrino, poi rimontano con una doppietta di Cuppone e dilagano con Afrune. Nel finale, altro goal del San Cesario con De Mitri che porta il risultato finale sul 3-4. Entrambe le formazioni sono in piena zona retrocessione: il San Cesario è terz’ultimo con 9 punti, mentre il Galatone penultimo con 7. La classifica è comunque apertissima e per i giallorossi la vittoria in trasferta potrebbe avere il sapore della svolta. Prossimo appuntamento con Avetrana – San Cesario e Galatone – Fragagnano.

Sconfitta esterna per il Tricase. I rossoblù di Errico escono battuti dal campo del Putignano per 2-1, al termine di una gara ben giocata da entrambe le formazioni e che ha visto il Tricase incapace di finalizzare le proprie azioni. Per i salentini va a segno capitan Botrugno nel finale su calcio di rigore e rende meno amaro il risultato. Tricasini che scivolano dal terzo al quarto posto superati proprio dal Putignano, che complici i rinvii delle gare di Otranto, Novoli e Toma Maglie e la sconfitta del San Vito, balza al primo posto. Domenica prossima al “via Olimpica” arriva il Carovigno.

Vittoria di misura del Leverano, che tra le mura amiche batte il San Vito con un goal di Cazzella su calcio di rigore. I bianconeri, confermano di essere in piena fase di rimonta salendo a quota 18 punti. Domenica superderby sul campo del Novoli.

Come già accennato, sono state rinviate per maltempo le gare delle altre salentine: Otranto – Avetrana; Real Alberobello – Novoli; Leporano – Toma Maglie e Lorenzo Mariano Scorrano – Puglia Sport.

Nel prossimo turno, oltre alle gare già riportate,  sono previsti gli incontri: Toma Maglie – Real Alberobello; Lizzano – Lorenzo Mariano Scorrano e San Vito – Otranto.

Continua a Leggere

Approfondimenti

Fitto: la morte dell’on Gorgoni merita rispetto

Un atto vile e spregevole

Pubblicato

il

 “’Una società che non conserva il culto dei morti fra i suoi valori spirituali più preziosi, non merita di sopravvivere’, affido alle parole di Foscolo tutta l’amarezza che provo dopo aver appreso la notizia che un gruppo di cittadini di Cavallino ha festeggiato, addirittura con una torta, la morte dell’ex parlamentare e sindaco, Gaetano Gorgoni.

“Si può essere avversari politici e non condividere l’operato di un amministratore, ma la morte, anche del peggior nemico, merita rispetto. Sono vicino alla famiglia e a tutta la comunità di Cavallino per questo vile e spregevole gesto”.

Raffaele Fitto

Continua a Leggere

Casarano

Gallipoli e Casarano: arresti per droga

A Gallipoli incastrato spacciatore 51enne. Un uomo i 31 anni di Casarano invece spacciava nonostante fosse ai domiciliari

Pubblicato

il

A Gallipoli i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato S.B., 51 anni.

Lo hanno sorpreso mentre cedeva 7,5 grammi di marijuana ad un acquirente.

La successiva perquisizione ha consentito di rinvenire all’interno del suo garage altri 257,6 grammi di marijuana, 4,12 grammi di eroina, 50 grammi di hashish e 9.410 euro in contanti.  Il 51enne è ora agli arresti domiciliari.

Toccherà andare in carcere, invece, a Lucio Parrotto, 31 anni, di Casarano, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

A seguito di perquisizione domiciliare è stato sorpreso a detenere: 14 involucri contenenti 79 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento.

Continua a Leggere

Attualità

Maglie e Casarano il giorno della ripartenza

Pubblicato

il

Due grossi centri salentini alle prese con il primo giorno di nuova normalità.

A Maglie il sindaco Ernesto Toma predica ancora prudenza mentre a Casarano si riassapora la libertà proprio nel giorno della ricorrenza del santo patrono, San Giovanni Elemosiniere.

Maglie, il sindaco: “Siamo stati una grande comunità”

Il sindaco Ernesto Toma, “pur sapendo che non è ancora finita,  in un post su facebook ringrazia “tutti coloro che hanno contribuito, insieme all’amministrazione, a superare questo difficile momento. E quindi grazie alla Protezione Civile, la Podistica e la Pro Loco che per prime hanno istituito il carrello solidale, ma il risultato non sarebbe stato quello che è stato senza la collaborazione delle altre associazioni, delle parrocchie, delle suore, della Croce Rossa Italiana, i gruppi social, gli imprenditori ed i Magliesi di buon cuore”. In poche parole Maglie ha scoperto un senso di Comunità ed e’ da questo che vogliamo ripartire con la speranza che ognuno di noi si senta partecipe e protagonista del proprio futuro e di quello della comunità in cui vive”.
Il primo cittadino è orgoglioso: “siamo stati una grande comunità durante la pandemia, ora dimostriamo di esserlo anche in questa fase di rilancio del territorio”.

Casarano: niente festa per il Santo Patrono

Casarano, invece, pur nella gioia della ripartenza fa i conti con l’impossibilità di far festa per il Patrono.

Come avviene ormai da secoli, infatti, nella terza domenica di maggio la città festeggia San Giovanni Elemosiniere.

Quest’anno”, posta il sindaco Gianni Stefàno, “è una festa senza segni visibili. Molti cittadini in questo giorno rivolgono preghiere ed il proprio sguardo al loro santo protettore. Che sia la festa del Santo e la ripartenza che ci porterà tutti in sicurezza a riprendere la vita di sempre affidandoci anche a San Giovanni”.

Ieri il sindaco aveva anche anche reso noto che quest’oggi “per la ricorrenza della festività del Santo Patrono, gli uffici comunali sono chiusi e il servizio di trasporto pubblico locale è sospeso, mente il servizio di raccolta dei rifiuti sarà svolto regolarmente”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus