Connect with us

Casarano

Calcio, l’ Epifania delle salentine

Il Lecce non sa più vincere. Al Nardò il cuore non basta. Galatina e Gallipoli tirano fuori la grinta. Notte fonda a Tricase, Racale e Maglie.

Pubblicato

il

Il Lecce non sa più vincere, anche se guadagna un punto e il primato solitario. Al Nardò il cuore non basta. Galatina e Gallipoli tirano fuori la grinta. Notte fonda a Tricase, Racale e Maglie. Frena il Casarano, ma in graduatoria non cambia nulla grazie al Martano che ferma il Francavilla. Importanti vittorie di San Cesario e Leverano. Disfatta in trasferta per l’Otranto.


Inizia con un pareggio esterno il 2013 del Lecce e complice la clamorosa sconfitta casalinga del Carpi ad opera del Trapani, riesce persino a guadagnare un punto sulla seconda della classe, con cui era appaiato a pari punti. Bisogna però tenere in considerazione il fatto che oltre al Carpi, ai giallorossi si avvicina anche il SudTirol che non è andato oltre il pareggio, nella gara casalinga contro l’Albinoleffe.


Un primo tempo che ha visto un Lecce leggermente propositivo, soprattutto nei primi minuti di gioco. Al 5’  si è visto annullare un goal realizzato da Foti per posizione giudicata irregolare. Il vantaggio però, arriva dopo appena sei minuti e porta la firma di Zappacosta. Nel corso della gara, gli uomini di Lerda, hanno dovuto vedersela, con una tosta Cremonese, che più volte ha impensierito la retroguardia giallorossa, in particolare nei secondi quarantacinque minuti. Il goal dei girigiorossi è stato siglato al 10’ del secondo tempo con un rigore trasformato da Carlini. Dopo l’1-1 si è a tratti, rivisto il Lecce delle ultime partite: poco reattivo, poco creativo e per certi versi molto confusionario persino in fase difensiva. A fine gara il tecnico Lerda, dichiara che è un periodo dove non si raccolgono i frutti di quanto si semina, specie in alcune fasi delle partite. I giallorossi, domenica prossima, al “Via del Mare”, ospiteranno il Cuneo che occupa una posizione di metà classifica con 23 punti. Inutile dire, che si attende ancora una volta, il tanto sospirato ritorno alla vittoria, anche perché il Carpi e il SudTirol sono attesi da due trasferte insidiose, rispettivamente sui campi di Reggiana e Pavia.


In serie D, i granata del Nardò, vengono sconfitti per 2-1 sul campo del Matera. I lucani, nel corso della gara, hanno mostrato la loro netta superiorità sul piano della qualità. Sin dall’inizio della gara, infatti, sono i biancoazzurri a fare la partita, sfiorando più volte il vantaggio e con un Nardò che prova a sfruttare le ripartenze e qualche calcio piazzato. I Materani, vanno in vantaggio al 40’ del primo tempo con Cardore. Nel secondo tempo, i ragazzi di Renna, provano a reagire allo svantaggio, ma la fortuna non è dalla loro parte. Dopo pochi minuti, dall’inizio della ripresa, infatti, i padroni di casa raddoppiano. Il Nardò, prosegue con una prestazione tutto cuore e grinta e riesce ad accorciare il risultato con Corvino, che però nulla influisce sul risultato finale. Ora i granata, attendono l’Internapoli al “Giovanni Paolo II” in una sfida in chiave salvezza.


In Eccellenza, è sempre buio pesto in casa Tricase. Dopo la pesante sconfitta, subita nel recupero contro il Copertino (0-6) lo scorso 20 dicembre, con i rossoblù scesi in campo con la squadra Juniores, la compagine di Gigi Bruno ne prende altre 6 sul campo dei Quartieri Uniti Bari. Uniche differenze rispetto all’ultima sfida di campionato, i due goal all’attivo del Tricase (firmati Striano e Pizza) e qualche giocatore della prima squadra che è sceso in campo con metà formazione composta da giovani. Una gara che così come le ultime 4 ha rischiato seriamente di non giocarsi, per via della quasi infinita crisi societaria in casa rossoblù. Intanto il commissario Rocco Maglie, sembrerebbe aver convinto diversi calciatori a rimanere ancora a Tricase, perché tra domani e martedì potrebbe forse intravedersi la tanto sospirata luce in fondo al tunnel. Al momento, quello che si sa è che l’imprenditore tricasino Andrea Bentivoglio, avrebbe sborsato 50mila euro per consentire il proseguo momentaneo del campionato, ma di ipotizzare cordate o strutture societarie neanche l’ombra. Come si dice in questi casi: “La speranza è ultima a morire”. Appunto: speriamo…

Non se la passa meglio il Racale, sconfitto in casa per 2-1 dal Vieste. I biancazzuri restano ultimi in classifica fermi a 7 punti e a ben 11 punti di distacco dalla zona salvezza. La strada per cercare di raggiungerla, ora è più in salita che mai.


Belle vittorie per il Galatina e il Gallipoli. I biancostellati superano in casa in rimonta il Manfredonia per 3-2 (Cresta e doppio Giorgetti) e fanno un bel balzo in avanti sul fronte salvezza, mentre i giallorossi ripetono lo stesso sgambetto fatto dal Galatina qualche domenica addietro ai danni del forte Cerignola: 2-1  (Presicce e Negro) e centrano in pieno la zona Play off. Buon punto esterno per il Copertino sul campo del Manduria (1–1 Alessandrì per i rossoverdi) e continuano a soffiare sul collo al Gallipoli in graduatoria.


In Promozione, frena il Casarano. I rossoblù, pareggiano in extremis sul campo del Fragagnano (1-1 Richella), ma dimostrano ancora una volta la loro forza, avendo pareggiato una gara che sembrava ormai persa. Fortunatamente viene fermato anche il Francavilla, grazie a una grande prova del Martano (0-0) e i ragazzi di mister Longo restano primi a +4 sui brindisini. Importanti vittorie per il Leverano (3-2 a Massafra) che si porta a -1 da Ostuni e Francavilla e il San Cesario (2-0 sul Leporano) che si mantiene stabile nella zona “tranquilla” della classifica. Continua il momento difficile del Maglie, che viene sconfitto in casa dall’Ostuni (0-2) e scende di qualche posizione. Sui giallorossi pesa anche la difficile situazione societaria. Sconfitta anche per l’Otranto (3-1 a San Vito), ma la classifica continua a sorridergli.


Domenica prossima, interessante giornata con due derby salentini: Casarano-San Cesario e Otranto Maglie.


Attualità

Offerte di lavoro: commercio ed edilizia in espansione nel Salento

Il 20esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiegoe relativo alle offerte di lavoro dai Centri per l’Impiego dell’Ambito di Lecce di Arpal Puglia

Pubblicato

il

Sono il commercio e l’edilizia i due settori produttivi in cui si registra un aumento delle offerte di lavoro a fronte di una complessiva riduzione dei posti disponibili. Non un dato negativo, quest’ultimo: se da un lato, infatti, si amplia la platea delle aziende che si rivolgono ai Centri per l’Impiego per reperire personale, dall’altro lato l’intenso lavoro di incrocio domanda-offerta effettuato dagli operatori Arpal sta portando all’assunzione di numerosi candidati con conseguente chiusura positiva delle vacancy.

Ammontano complessivamente a 398 le figure ricercate sul territorio leccese, stando ai numeri del 20esimo report settimanale elaborato dall’Ufficio coordinamento Servizi per l’Impiego, che con i suoi 134 annunci fa sintesi di quelli quotidianamente pubblicati sul portale lavoroperte.regione.puglia.it, consultabili anche tramite l’App “Lavoro per te”. Sono ben otto i posti riservati dall’Ufficio Collocamento mirato ad iscritti alle cosiddette “categorie protette” o alle liste speciali per persone con disabilità. Prossimi alla scadenza i due avvisi pubblici per quattro posti di coadiutore (ex collaboratore scolastico) presso l’Accademia delle Belle Arti di Lecce e il Conservatorio Tito Schipa, destinati a chi ha solo il diploma di istruzione secondaria di primo grado (già scuola media inferiore).

Nel campo delle costruzioni e impiantistica, dunque, si passa in una settimana da 50 a 64 lavoratori ricercati; nel commercio da 24 a 34. Sostanzialmente simili i numeri relativi al turismo e ristorazione (37 posizioni aperte, un terzo delle quali nei paesi dell’entroterra), agricoltura e agroalimentare (24), industria del legno (12), ambiente (5). Leggera diminuzione delle disponibilità nel campo amministrativo (15 posti), nell’editoria (3), nel comparto dei servizi alla persona (14), nel settore bellezza e benessere (1), nel tessile (44), nel settore delle pulizie (2), in quello della riparazione veicoli e trasporti (23). Da segnalare nel metalmeccanico, settore dato in crisi insieme agli altri del manifatturiero causa rincari energetici e delle materie prime, la ricerca di 18 lavoratori; in particolare, l’offerta con carattere di urgenza, per nove saldatori a filo continuo, a tempo determinato e full time, presso la OLC srl, storica azienda di Specchia.

Ai sensi dell’art. 1 L. 903/77, si precisa che la ricerca è sempre rivolta ad entrambi i sessi.

Ci si può candidare alle offerte in tre modi: tramite Spid, direttamente dal portale “Lavoro per te“; inviando via mail ai Centri per l’Impiego il modulo scaricabile dagli annunci sul sito; oppure direttamente nei Centri per l’Impiego, dove si può ricevere supporto nella compilazione dei moduli, servizi di orientamento e informazioni anche relative ad altre possibilità di impiego: gli sportelli sono aperti al pubblico tutti i giorni (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 11.30; il martedì anche dalle 15 alle 16.30 e il giovedì pomeriggio su appuntamento) presso le sedi dislocate a Lecce, Campi Salentina, Casarano, Galatina, Gallipoli, Maglie, Martano, Nardò, Poggiardo, Tricase e presso l’Ufficio collocamento mirato disabili, che ha sede a Lecce in viale Aldo Moro (info e contatti a pag. 37, www.arpal.regione.puglia.it). Da qualche settimana, nei centri per l’impiego sono presenti anche annunci di lavoro tradotti in lingue straniere per agevolare, tramite le “bacheche inclusive”, la consultazione delle offerte da parte di persone straniere.

Per consultare la versione integrale del 20° rapporto Arpal clicca qui

Continua a Leggere

Attualità

Curiosità e record sul campionato di Serie A: migliori squadre, calciatori e allenatori

Ecco chi sono i calciatori che hanno totalizzato più presenze in Serie A

Pubblicato

il

Ci sono tantissimi motivi se le statistiche di Serie A sono sempre prese in considerazione per le scommesse calcio su betfair, così come la storia dei club, il percorso dei calciatori e tantissime altre curiosità inerenti alle partite giocate. Alcune squadre e tantissimi calciatori hanno lasciato il segno nella storia del calcio, ecco tutte le curiosità e record all time del campionato di Serie A, che riguardano calciatori, allenatori e squadre.

pastedGraphic.png

I calciatori che hanno vinto più scudetti sono italiani e tutti della Juventus

Non è un caso che sui siti di scommesse sportive come Betfair, difficilmente si trovano quote sfavorite su Juve, Inter e Milan, squadre che hanno dominato soprattutto in Italia e in Europa (nel caso del Milan).

Il calciatore che ha vinto più scudetti in assoluto è Il Portiere per eccellenza, il Campione del Mondo Gigi Buffon con 10 Scudetti vinti. Seguono Bonucci e Chiellini con 9 Scudetti, Andrea Barzagli con 8 Scudetti, tutti con la Juventus.

I Migliori Cannonieri di Serie A che hanno segnato più di 200 gol in carriera

Il calciatore che ha segnato più reti in Serie A è Silvio Piola con 274 gol in carriera, segue Francesco Totti con 250 gol e al terzo posto c’è lo svedese Gunnar Nordahl con 225 reti.

Al quarto posto c’è Giuseppe Meazza con 216 gol, segue José Altafini con 216 e con 209 gol, al sesto posto c’è Totò Di Natale. Roberto Baggio è stabile al settimo posto della classifica con 205 gol segnati in carriera.

Chi sono i calciatori che hanno totalizzato più presenze in Serie A?

Al quinto posto c’è un portiere, Gianluca Pagliuca, con 592 presenze nella Massima Serie, segue Javier Zanetti con 615 partite giocate. Al terzo posto c’è Totti con 619 presenze in Serie A e al secondo posto c’è Paolo Maldini con 647 presenze in Serie A. Il calciatore con più presenze in assoluto è Gigi Buffon, con 657 presenze in Serie A.

Quali sono le squadre che hanno vinto più di 5 Scudetti?

Ci sono ben 3 squadre che hanno vinto in totale 7 scudetti e sono Torino, Bologna e Pro Vercelli. Il Genoa, che è anche la squadra più antica del campionato italiano, ha vinto 9 volte lo Scudetto, mentre a pari merito al secondo posto ci sono Milan e Inter, pronti a cercare di aggiungere la seconda stella sulla maglia: 19 scudetti vinti. La Juventus è la squadra che ha vinto più volte il campionato di Serie A: 36.

Allenatori più vincenti di sempre

Massimiliano Allegri è l’allenatore che ha vinto più campionati consecutivamente, ben 5 con la Juventus, mentre Giovanni Trapattoni possiede il record del maggior numero di Scudetti vinti con la stessa squadra, che è sempre la Juventus. Le vittorie del Trap sono 6 in totale con i Bianconeri.

Massimiliano Allegri ha vinto 6 Scudetti con due squadre diverse, 1 anche con il Milan, mentre Giovanni Trapattoni ha vinto 7 campionati con 2 squadre diverse, 1 con l’Inter.

Continua a Leggere

Attualità

Andare a scuola? Per i nostri ragazzi è un’odissea

«Per i ragazzi di Corigliano è un’impresa riuscire a raggiungere le scuole di superiori di Maglie, e servirebbe un adeguamento degli orari dei mezzi FSE. La linea Lecce-Otranto è rallentata a Zollino, snodo tra le due dorsali, a causa di lavori che durano da circa due anni. Il sud Salento, in particolare Tricase, non è raggiungibile da molti comuni dell’hinterland. Anche i collegamenti Galatina-Gallipoli lasciano molto a desiderare. Sovraffollamento e corse saltate anche sui mezzi della SITA, con disagi segnalati soprattutto sulla tratta Ugento-Casarano. Gli studenti pendolari si trovano a dover affrontare odissee quotidiane per arrivare a scuola e poi per tornare a casa, tra bus insufficienti e corse soppresse, fermate saltate e ritardi».

Pubblicato

il

Mentre tengono i banchi i conteggi per definire nuovi deputati e senatori dopo le elezioni politiche di ieri, a livello locale io nostri ragazzi sono costretti ad affrontare i problemi di sempre.

Come ha denunciato il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo de La Puglia Domani, «mezzi pieni già alla partenza, studenti in piedi e ammassati, difficoltà a raggiungere le scuole, genitori e amministratori locali sul piede di guerra».

Un film già visto. «Il Covid non è ancora archiviato», ha evidenziato il presidente di Regione Salento, «e l’esperienza di due anni di pandemia dovrebbe aver insegnato regole di prudenza che invece non vengono applicate, così come i modelli sperimentati per garantire un trasporto scolastico efficace. Mentre monta la protesta, le società affidatarie del servizio di trasporto pubblico locale fanno orecchie da mercante».

Giusto per intenderci su quello che accade ogni giorno: «Per i ragazzi di Corigliano è un’impresa riuscire a raggiungere le scuole di superiori di Maglie, e servirebbe un adeguamento degli orari dei mezzi FSE. La linea Lecce-Otranto è rallentata a Zollino, snodo tra le due dorsali, a causa di lavori che durano da circa due anni. Il sud Salento, in particolare Tricase, non è raggiungibile da molti comuni dell’hinterland. Anche i collegamenti Galatina-Gallipoli lasciano molto a desiderare. Sovraffollamento e corse saltate anche sui mezzi della SITA, con disagi segnalati soprattutto sulla tratta Ugento-Casarano. Gli studenti pendolari si trovano a dover affrontare odissee quotidiane per arrivare a scuola e poi per tornare a casa, tra bus insufficienti e corse soppresse, fermate saltate e ritardi».

Per Pagliaro, è compito della Regione e delle società affidatarie assicurare un trasporto pubblico locale efficiente perciò sollecita l’assessora Anna Maurodinoia e i vertici di FSE e SITA affinché si diano da fare «per risolvere il problema, partendo da una fotografia reale della situazione e dall’ascolto degli utenti per trovare soluzioni ai tanti disagi lamentati».

Il Provveditorato di Lecce ha avviato un monitoraggio con le scuole e i dati si dovrebbero conoscere a giorni, ma «possibile», si chiede Paolo Pagliaro «che gli studi e i piani si debbano fare ad anno scolastico già iniziato, senza aver previsto per tempo soluzioni già collaudate come l’ingresso ritardato o scaglionato a scuola?».

Intanto, a fare le spese di questa disorganizzazione sono i nostri ragazzi. Chissà perché, poi, una volta maggiorenni, di andare a votare non ci pensano nemmeno…

*foto in alto di repertorio

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus