Connect with us

Specchia

Camillo Placì vince la Coppa di Bulgaria

Dopo la Supercoppa, sull panchina dell’Hebar Pazardzhik un altro grande risultato nel curriculum del coach di Specchia

Pubblicato

il

L’Hebar Pazardzhik, squadra di volley bulgara, guidata dal coach salentino internazionale, Camillo Placì, si è aggiudicata a Burgas la Coppa Bulgaria per 3 – 1, battendo i soliti rivali del Neftohimik 2010 Burgas, dopo quattro avvincenti set (25-23 25-27 25-23 25-21), nelle due ore del match, è stata decisiva la rimonta dall’11-18 nel 3° set.


Nei giorni precedenti, la squadra bulgara aveva perso a tavolino 3-0 (25-0, 25-0, 25-0), la partita di Champions League con i tedeschi del VfB Friedrichshafen, in quanto aveva rinunciato a raggiungere la Germania, perché al ritorno a casa, tutto il team sarebbe dovuto stare 3 giorni in quarantena e non avrebbe potuto giocare le gare della Final Four della Coppa Bulgaria, nonostante avesse vinto per 3-2 il primo match con i tedeschi.


Nell’ottobre scorso, la squadra bulgara di volley, sempre guidata da Camillo Placì, nelle cui fila gioca anche l’italiano Jacopo Massari (inserito nel Dream Team della finale di Coppa Bulgaria in cui ha realizzato 18 punti)  aveva vinto la seconda Supercoppa della sua storia, dopo il 2019, superando per  3-1 il  Neftohimik 2010 Burgas.


La Supercoppa bulgara è un trofeo per squadre di club organizzato a partire dal 2016 dalla Federazione pallavolistica locale, dove si affrontano i club che hanno trionfato in Superliga e Coppa di Bulgaria, o la finalista di quest’ultima nel caso in cui una formazione abbia centrato nella stagione precedente il double conquistando sia campionato che coppa nazionale.


Camillo Placì, ha partecipato a due Olimpiadi: dal 2007 al 2008 è stato vice allenatore di Vladimir Alekno con la nazionale russa, conquistando la Medaglia di Bronzo alle Olimpiadi di Pechino 2008 e vinto la World League in Brasile.


Ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012 con la nazionale bulgara come vice di Radostin Stoytchev, sempre con la stessa nazionale, ma come assistente coach di Silvano Prandi, aveva conquistato la medaglia di bronzo al campionato europeo 2009.


Dal Settembre 2012 al Luglio 2014 è stato il Primo Allenatore della Bulgaria ottenendo il IV° Posto al Campionato Europeo 2013, alle Finali World League 2013 in Argentina e alle Finali 2012 World League a Sofia.

Placì ha iniziato nel 1978 la sua prestigiosa carriera di allenatore, con la squadra della sua cittadina d’origine, la Volley Specchia, dopo aver ricoperto il ruolo di coach in Italia e all’estero, dal 2015 ha ricoperto questo ruolo, quasi esclusivamente all’estero: in Qatar al Al-Jaish Sport Club, dove ha conquistato il III° posto, sia nel campionato nazionale che in quello degli Stati arabi.


Nel marzo 2015 è stato il vice di Nikola Grbić con la Serbia, conquistando la medaglia d’argento nella World League 2015. Nel luglio dello stesso anno, torna in Italia, diventando allenatore della Top Volley di Latina per il campionato 2015-2016, nella stagione successiva, allena Halk Bankası Spor Kulübü di Ankara (Turchia).


Dal 2017 al febbraio 2021 ha guidato la Volejbol’nyj klub Fakel in Superliga russa, conquistando la Challenge Cup 2016-17, la medaglia d’argento nella Coppa di Siberia, ha raggiunto una finale di Coppa di Russia e arrivando, inoltre, al terzo posto nel campionato nazionale e nel Mondiale per Club.


Nel febbraio scorso Placì ha rinunciato all’incarico di capo allenatore del Fakel per motivi di salute, su consiglio dei medici russi, dopo la lunga battaglia contro il Covid-19 durata quasi un mese.


La società russa gli ha dedicato un emozionante ringraziamento «per il lavoro svolto, la dedizione e la professionalità. Ricorderemo sempre con calore gli anni trascorsi insieme».


 


Appuntamenti

Festival ItinerArte

Un “patto d’amore” che unisce Gallipoli, Specchia e Castro. Presentato il programma della 1° edizione, tra i tanti ospiti Manila Nazzaro, Aisha, Diego Dalla Palma e Gianfranco Phino

Pubblicato

il

È stato presentato presso la sede di Confindustria Lecce il programma del Festival ItinerArte, alla sua prima edizione, che si svolgerà a Gallipoli dal 22 al 24 luglio, presso il Gallipoli Resort.

Concept dell’iniziativa è “l’arte è bellezza se piena di contenuto”, ed è finalizzato alla declinazione della bellezza attraverso manifestazioni d’arte, cultura, spettacolo, intrattenimento.

La manifestazione ha un importante scopo solidale che si concretizza nella raccolta fondi a favore della Onlus Betania a sostegno della popolazione ucraina, di cui l’associazione ospita più di un centinaio di persone.

La conferenza stampa è stata aperta da Giovanni Serafino, presidente della Sezione Turismo di Confindustria Lecce, che ha salutato con entusiasmo l’iniziativa, definita come “un importante momento di promozione e valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze”.

Tra le importanti realtà coinvolte, infatti, si annovera l’opificio erboristico Sandemetrio” (con sede a Specchia) di Giuseppe Maria Ricchiuto e e il Gallipoli Resort di Emilio Picciolo, che ospiterà le serate di sabato 23 e domenica 24 luglio.

Manila Lazzaro madrina del festival

Sostegno al progetto è stato dato anche dalla Camera di Commercio di Lecce e da significative realtà del tessuto economico quali Martinucci, Media Luxury Immobiliare Casa Viva Arredamenti, oltre ad associazioni legate alla tradizione del territorio come il Presepe Vivente di Tricase.

Importanti presenze arricchiranno i tre giorni del Festival che vede riuniti in un “patto d’amore”, com’è stato definito dal direttore organizzativo Giuseppe Branca, i Comuni di Gallipoli, Specchia e Castro.

La prima serata, venerdì 22 luglio, vedrà l’apertura della Mostra d’Arte dei Maestri Giovanni Vetere, Lorena D’Ercole e Giuseppe Afrune, presso le sale della Biblioteca di Gallipoli. Il maestro Agostino Branca è l’ideatore dell’opera che sarà donata il 24 luglio, durante la serata conclusiva dedicata al Premio ItinerArte.

Diego Dalla Palma contribuirà durante i tre giorni con interventi e riflessioni. Madrina della manifestazione sarà Manila Nazzaro. La giovane e talentuosa Aisha, cantante che ha partecipato al talent Amici 2022 di Maria De Filippi, e l’attore comico Gianfranco Phino, impreziosiranno le serate di sabato 23 e domenica 24. Nelle stesse due date Mago Marco farà dei giochi di illusionismo. Ci saranno anche le performance del Dj Molino e della violinista Chiara Conte.

Colonna sonora del Festival saranno i Mundial, con le loro contaminazioni musicali che creano atmosfere suggestive e coinvolgenti.

 

Continua a Leggere

Attualità

Virtù e Conoscenza, Alto Riconoscimento a don Antonio Coluccia

«Sacerdote di strada, esempio di legalità e impegno cristiano, poliziotto ad honorem, fondatore dell’Opera Don Giustino Onlus, per il suo straordinario coraggio nella lotta contro la criminalità organizzata, per aver riacceso lo sguardo spento di tanti giovani, per il suo quotidiano sostegno agli ultimi, ai sofferenti ed emarginati»

Pubblicato

il

Alto Riconoscimento “a chi con il suo ingegno, il suo talento e la sua opera meritoria ha dato lustro alla terra salentina e mediterranea”, alla VI edizione del Festival “Virtù e conoscenza” di Porto Cesareo.

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione MediterraneaMente, d’intesa con il Comune di Porto Cesareo e l’Istituto Bachelet di Copertino, e si avvale, tra gli altri, del patrocinio della Provincia di Lecce.

Una nutrita giuria tecnico scientifica, presieduta dalla consigliera nazionale di Parità Serenella Molendini, ha scelto i 12 premiati 2022, ai quali è andata la riproduzione liberamente ispirata alla statuetta del dio Thot (divinità egizia della scienza e della sapienza), risalente al IV secolo a.C., rinvenuta nel mare di Porto Cesareo nel 1932 ed esposta nel Museo nazionale archeologico di Taranto.

Tra gli insigniti anche Don Antonio Coluccia, il sacerdote originario di Specchia, noto per la sua attività contr tutte le mafie e a sostegno degli emarginati.

«Sacerdote di strada», si elegge nella motivazione, «esempio di legalità e impegno cristiano, poliziotto ad honorem, fondatore dell’Opera Don Giustino Onlus, per il suo straordinario coraggio nella lotta contro la criminalità organizzata, per aver riacceso lo sguardo spento di tanti giovani, per il suo quotidiano sostegno agli ultimi, ai sofferenti ed emarginati».

Questo l’elenco completo dei premiati: Karim Abdallah (sezione Mare Nostrum), Samuele Cannas (sezione speciale Mare Nostrum), Don Antonio Coluccia (sezione Messapia), Pietro Cum (sezione speciale Mare Nostrum), Lara Ferrari (sezione Scalo di Furno), Francesco Giorgino (sezione Japigia), Giuseppe Maino (sezione speciale Mare Nostrum), Naouel Abdellatif Mami (sezione speciale Mare Nostrum), Antonio Mazzarella (premio alle Memoria), Antonio Mogavero (sezione Ebe), Isabelle Oztasciyan Bernardini (sezione Mare Nostrum), Abdul Rahim Mourad (sezione speciale Mare Nostrum).

Continua a Leggere

Appuntamenti

Specchia: il Borgo va in scena

Entra nel vivo la III edizione della rassegna musico-teatrale la cui direzione artistica è stata affidata a Vincenza De Rinaldis

Pubblicato

il

Dopo il notevole successo ottenuto nelle prime due edizioni svoltesi nel 2019 e nel 2020 (e lo stop forzato dello scorso anno a causa della pandemia da Covid-19) ritorna la rassegna “Borgo in Scena“, affidata alla Direttrice artistica M° Vincenza De Rinaldis, promossa dal Consiglio Regionale della Puglia in collaborazione con il Comune di Specchia, Tèmenos recinti teatrali e Spazio Teatro.

La direttrice artistica di Borgo in Scena, Vincenza de Rinaldis

Partita il 13 dicembre scorso con il concerto operistico, la rassegna Note di luce prosegue per tutta l’estate con tre imperdibili appuntamenti.

Sabato 25 giugno, Destinazione Itaca, un viaggio affascinante e particolare che ci riporterà nel mondo classico insieme agli nostri allievi di Accademia Thymós diretti dalla regista Rosangela Giurgola.

Il 9 luglio, Nera Foglia, (storia delle tabacchine del Salento), atto unico di Federica Rizzo, vincitore di un premio nazionale. Riscopriremo le nostre radici e ci emozioneremo a suon di tradizioni salentine. La regia è affidata a Rosangela Giurgola. La scenografia è di Marika Urbano.

Il 13 agosto, Strie, prima nazionale assoluta di uno spettacolo che vi lascerà senza fiato. Parole d’ordine magia e mistero, abbattimento del pregiudizio ed esaltazione del divino femminile. Scritto da Federica Rizzo, la regia è curata da Fabio Rubino, la direzione di scena da Valentina Piccolo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus