Connect with us

Casarano

La triste domenica del calcio salentino

L’andamento delle salentine nel fine settimana funestato dalla morte del povero Alessio Miceli accasciatosi al suolo durante Soleto – don Bosco Corigliano

Pubblicato

il

Fine settimana segnato dalla funesta notizia arrivata da Soleto: durante la gara con il Don Bosco Corigliano, ha perso la vita il calciatore del Soleto Alessio Miceli. Tutto il resto passa ovviamente in secondo piano dalla vittoria del Nardò contro il Brindisi alla sconfitta casalinga del Tricase.

Serie D

Il Nardò, riscatta immediatamente la sconfitta di Brindisi. I granata, danno spettacolo di fronte al proprio pubblico al “Giovanni Paolo II”, sbarazzandosi nel l’ultima mezzora del Ctl Campania con un poker. Ad aprire le marcature è il bomber di casa Corvino al 25 del primo tempo. Neanche il tempo di festeggiare che il Campania trova il goal del pari con Di Matteo al 27’. Nella ripresa, succede tutto a 30 minuti dalla fine: al 31’ Vetrugno trasforma un calcio di rigore, riportando così in vantaggio i granata; al 32’ arriva il terzo goal con Di Piedi (alla sua prima marcatura con la maglia del Nardò) e al 36’ Rescio cala il poker, sigillando definitivamente la vittoria. Tre punti che portano il Nardò a 29 punti in compagnia del Foggia.

Eccellenza

Il Tricase, viene sconfitto in casa per 2-0 dal Mola, rinviando ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Oramai i play out sembrano inevitabili per i rossoblù, a secco di vittorie dal 2 dicembre si allontanano sempre più dalla quintultima della classe.

Vanno a valanga, Galatina e Copertino: entrambe le compagini, vincono per 5-0. I biancostellati contro il malcapitato Racale (ormai sempre più in Promozione), mentre i rossoverdi travolgono il Polimnia. Entrambi i club, si mantengono cos’, ben saldi nella zona tranquilla della graduatoria.

Sconfitta pesante del Gallipoli sul campo del Manfredonia. I giallorossi, perdono 3-0 in provincia di Foggia, allontanandosi dalla zona play off.

Il prossimo turno, prevede un altro derby salentino dalla grande tradizione: Gallipoli-Tricase. All’andata al “San Vito”, finì 0-0.

Promozione

In Promozione è una doppietta di Richella a regalare un’altra vittoria al Casarano. I rossoblù espugnano Carovigno, vincendo 2-0 e ringraziano il Martano, che fermando in casa l’Ostuni sullo 0-0, consentono alla squadra di Longo di allungare in classifica, portandosi a +6. Buon punto del San Cesario, che pareggia in casa con la Virtus Francavilla per 1-1. Stesso risultato, per l’Otranto sul campo della Stella Ionica.

Vittoria esterna per il Leverano, che batte 3-1 il Francavilla.

Turno di riposo per il Maglie, mentre il Lorenzo Mariano batte fra le mura amiche il Lizzano per 3-2.

Domenica prossima in programma il derby salentino: Otranto-Martano.

Valerio Martella

Attualità

A Casarano la solidarietà ripara i danni della politica

Nella difficoltà dalla città emergono grandi esempi di solidarietà: dagli imprenditori che donano al Ferrari cifre significative, a chi realizza mascherine, fino al bimbo che dona il suo soldino

Pubblicato

il

Tempi strani quelli che stiamo vivendo. Indubbiamente. Tempi sicuramente difficili e “storici” ma che sono riusciti a far riaffiorare i sentimenti delle persone, anche quelli più nobili. Come ad esempio quello della solidarietà.

Anche la comunità di Casarano non è stata da meno e, fra grandi ed importanti iniziative ed altre più piccole ma non certo meno nobili, ha dato un segno più che tangibile di disponibilità e della solita concretezza.

Il primo a dare il via a questa gara di solidarietà è stato Antonio Sergio Filograna, patron della Leo Shoes che, ancor prima che questa maledetta situazione degenerasse, cosciente (come ogni buon casaranese) che il depredato Ospedale “Ferrari”, pur rimanendo sempre un punto di riferimento per tutto il territorio, non ha oggi il numero necessario di postazioni per la terapia intensiva, ha donato all’ASL 100mila euro, affinché le medesime postazioni potessero essere incrementate in previsione di una malaugurata situazione di emergenza.

Sulla stessa scia, solo qualche giorno dopo e sempre all’ASL, altri 100mila euro sono stati donati da Antonio Raone, amministratore della “Acque Pure Italia”; imprenditore che ha eletto Casarano come sua residenza e che, soprattutto, non è nuovo ad iniziative del genere.

Continuando in questa bellissima gara di solidarietà fra imprenditori, il 21 marzo scorso si è aggiunto anche Salvatore Anastasia dell’omonimo mollificio che, ancora nelle disponibilità del Direttore Generale dell’ASL, mette altri 40mila euro, sufficienti per l’acquisto di un’ulteriore postazione completa di terapia intensiva da installare sempre al “Ferrari”.

Per esser solidati non è indispensabile essere necessariamente degli imprenditori e mettere a disposizione decine o centinaia di euro; basta darsi da fare e le idee e la collaborazione di tutti fanno il resto.

Molto bella in tal senso è stata l’iniziativa di Giovanna D’Agnello e di tutta la sua famiglia che, utilizzando la propria tabaccheria come punto di contatto e smistamento e la propria abitazione come laboratorio di produzione, hanno realizzato e distribuito (a fronte di un’offerta volontaria) centinaia di mascherine. Quest’idea ha innescato una rete di collaborazione in chi offriva la stoffa necessaria (del tipo “chirurgico”), così come gli elastici ed i legacci, fino a tutti coloro che, acquistando tali mascherine, hanno contribuito a raggiungere quasi mille euro che serviranno ora all’acquisto di dispositivi sanitari da mettere a disposizione sempre dell’ospedale.

A tutto ciò è il caso di ricordare anche la disponibilità offerta dalla Croce Rossa (Comitato di Casarano) che, oltre a tutto ciò che quotidianamente fa nell’ambito del soccorso, in questo periodo mette a disposizione i propri volontari nell’iniziativa “CRI per te!”: un servizio di spesa e farmaci a domicilio rivolto agli anziani, alle persone fragili ed immunodepresse.

Saremmo stati tutti molto più contenti se tutto questo dramma non fosse mai accaduto ma, ora che lo stiamo affrontando, fa piacere vedere che lo spirito di solidarietà, anche a Casarano, non viene mai meno.

Certo, dopo, passata la tempesta, si dovrà anche discutere del perché e come sia stato possibile che l’ottusa politica abbia depredato un Ospedale attrezzato come il “Ferrari” e che oggi non si senta nessuno ammettere le proprie responsabilità.

Adesso non è il momento; adesso è il momento di dire grazie a chi solidale lo è, a partire dai grandi fino al bimbo che regala il proprio soldino.

Antonio Memmi

Continua a Leggere

Attualità

Non restano a casa: 151 denunciati nel Salento

Fuori di casa o fuori dal Comune di residenza senza fornire valide giustificazioni

Pubblicato

il

Come accade per il bollettino epidemiologico della Regione nel tardo pomeriggio, abbiamo imparato anche ad attenderci il bollettino di mezzogiorno dei carabinieri che riporta i sanzionati per violazione delle restrizioni del DPCM.

Anche oggi i numeri sono impetuosi: nella sola giornata di ieri i militari dell’Arma hanno denunciato sull’intero territorio provinciale 151 persone.

I carabinieri della Compagnia di Tricase, nei Comuni del Capo di Leuca ricadenti nella propria giurisdizione, hanno denunciato a piede libero 11 persone che erano fuori dalle rispettive abitazioni in mancanza di lecite comprovate esigenze. In totale i militari dell’Arma della Compagnia di Tricase hanno controllato 82 persone e fermato 74 veicoli.

——-(SPESA A DOMICILIO A TRICASE E DINTORNI? CLICCA QUI)——-

Nell’ambito del territorio di propria competenza i carabinieri della Compagnia di Maglie hanno controllato 114 persone e 41 veicoli. Denunciate 18 persone che circolavano per strada senza valida motivazione dettata da stato di necessità.

I carabinieri della Compagnia di Casarano dopo aver controllato 84 veicoli e 115 persone, hanno dato luogo a 43 denunce, sempre per violazione del DPCM.

Nel territorio della Compagnia di Gallipoli, denunciate altre 24 persone che non sono state in grado di fornire valide giustificazioni circa loro presenza fuori dal Comune residenza.

Nel territorio di competenza della Compagnia di Campi Salentina, i militari dell’Arma hanno denunciato altre 32 persone, colte fuori dalle proprie abitazioni senza essere in grado di fornire adeguata giustificazione.

I carabinieri della Compagnia di Lecce, infine, hanno denunciato sempre per lo stesso motivo, altre 23 persone.

Continua a Leggere

Attualità

A spasso senza motivo: altre 157 denunce nel Salento

Controlli a tappeto dei carabinieri su tutto il territorio. C’è ancora chi non vuole saperne di restare a casa

Pubblicato

il

Altro numero corposo di denunce operate dai carabinieri ai danni di persone che hanno contravvenuto le restrizioni contenute nei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri per il contrasto alla diffusione del covid 19.

In tutta la provincia sono proseguiti i controlli dei carabinieri delle Compagnie di Lecce, Campi Salentina, Maglie, Casarano, Gallipoli e Tricase ognuna sulla propria giurisdizione.

In totale sono e denunciati sono 157, tutte perché circolavano in assenza di valida motivazione dettata da stato di necessità, in violazione delle misure per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus