Connect with us

Attualità

“Pronto Beppe? Non so se riesco a venire a Lecce…”

Fa il giro dei social una nota vocale dell’allenatore dell’Inter che chiede a Beppe Marotta di mandare un sostituto al suo posto al Via del Mare, ma è solo una simpatica imitazione

Pubblicato

il

Non sarà la prima volta da avversario a Lecce, quella di Antonio Conte. Anzi…

Mentre si avvicina la sfida di domenica tra l’Inter e la squadra di Liverani, sale l’attesa anche per il ritorno in patria del salentino (ad oggi) più noto del pianeta, calcisticamente parlando.

La storia d’amore tra il Lecce ed Antonio Conte è andata in frantumi già qualche decennio fa. Ne è reperto ormai storico una sua foto, da giovanissimo ultras, con la sciarpa giallorossa tra le mani ed una folta (giovane) chioma in testa. Prova provata, per i supporter leccesi, che Conte sia l’emblema del tifoso più ripudiato del Salento: il “rinnegato”.

Negli anni a seguire infatti Conte non ha mancato un colpo nella personalissima sfida al farsi odiare dai propri conterranei.

Episodi più noti (ed eclatanti) un gol in maglia Juve contro il Lecce con esultanza spudorata e la scelta, qualche anno più in là, già in veste di allenatore, di sedere sulla panchina dell’eterno rivale Bari.

È così che Conte negli anni, al ritorno in terra madre, ha raccolto l’astio dei leccesi doc che, in particolar modo al Via del Mare, non han mancato di ricordargli l’inimicizia, con cori, striscioni e fischi.

Ed ecco allora che a poche ore dall’attesissimo ennesimo ritorno a Lecce, inizia a farsi largo tra le chat dei tifosi giallorossi un audio con cui mister Conte rinuncerebbe alla trasferta, accampando qualche scusa e chiedendo all’amministratore delegato interista, Beppe Marotta, di mandare un sostituto al suo posto.

La voce sembra la sua, ma il messaggio è un fake: una simpatica imitazione che gioca sullo stato d’animo dell’allenatore in vista dell’atmosfera che scalderà lo stadio domenica alle 15.

Attualità

Bollettino covid: +11 in Puglia ma il Salento resta vergine

Dall’inizio della pandemia è di 4.458 il totale dei contagiati: sono 2.178 i pazienti guariti, 1.793 i casi attualmente positivi

Pubblicato

il

Altri 11 contagi in Puglia ma il Salento resta ancora esente da nuovi contagi.

Eseguiti nelle ultime 24 ore 1.832 test: il tasso di positività su tutto il territorio regionale è dello 0,60% in aumento rispetto allo 0,45% di ieri ma sempre contenuto.

Sottolineato che gli ultimi casi riguardano soprattutto la Capitanata (7) e il barese (3) ieri è stato registrato un altro decesso di Pugliese con covid nella provincia Bat.

Dall’inizio della pandemia sono stati effettuati 103.570 test.

Sono 2.178 i pazienti guariti; 1.793 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza sanitaria è di 4.458, di cui 511 nella provincia di Lecce.

IL BOLLERTTINO EPIDEMIOLOGICO DEL 24 MAGGIO

 

Continua a Leggere

Attualità

“Aiutaci a ripartire in sicurezza”, il video di Confcommercio Lecce

Da Confcommercio Imprese Lecce, un video per sensibilizzare sull’uso corretto delle mascherine, sul mantenimento della distanza sociale e sugli assembramenti

Pubblicato

il

IL VIDEO DI CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L’ITALIA LECCE

Continua a Leggere

Attualità

Muro Leccese: aiutiamo Gianpiero

L’appello dei figli: “Lotta da due anni contro un raro tumore al cervello. In Germania è possibile un intervento presso l’International Neuro Science Institute di Hannover che può restituirgli la vita…”

Pubblicato

il

Come per il caso di Andrea il 35enne magliese che è stato operato con successo ad Hannover (in quel caso la campagna di raccolta fondi fu lanciata dalla fidanzata Giovanna di Corigliano d’Otranto) anche Francesco e Stefano di Muro Leccese, lanciano una campagna di raccolta fondi su gofundme per aiutare il papà Gianpiero.

Siamo Francesco e Stefano”, scrivono nel loro appello, “il nostro papà Gianpiero lotta da due anni contro un male che ora mette in pericolo la sua vita. Si tratta di un raro tumore al cervello che in Italia non trova rimedi efficaci. In Germania, invece, è possibile un intervento presso l’International Neuro Science Institute di Hannover che può restituirgli la vita. Per questo chiediamo il vostro aiuto economico, per affrontare i costi dell’intervento che serve a salvare il nostro papà Gianpiero. Aiutateci!”.

Chiunque voglia aiutare Gianpiero e raccogliere l’appello di Francesco e Stefano può utilizzare l’iban: IT45Q0526279720CC0030401810;

intestatario Grande Emilio

(Indicare nella causale DONAZIONE AIUTIAMO GIANPIERO)

 

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus