Autismo e qualità della vita

Autismo & Qualità della vita: dalla diagnosi ai contesti di intervento” il titolo del Convegno organizzato mercoledì 20 giugno presso l’aula 7, edificio 6 di Studium 2000.
L’evento nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Amici di Nico di Matino, l’Asl di Lecce, il Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento e AReSS Puglia (Agenzia Regionale per la Salute ed il Sociale).

Una prima parte della giornata sarà focalizzata sugli indicatori neurologici e psicologici ritenuti cruciali per una diagnosi precoce, mentre la seconda sarà dedicata ai contesti di vita e di intervento all’interno dei quali cresce il soggetto affetto dal Disturbo dello Spettro Autistico.

Il programma della giornata, dopo la registrazione dei partecipanti alle 8.30 e i saluti istituzionali di:
Fabio Pollice, Direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento;
Paola Povero, in rappresentanza della Regione Puglia;
Maria Antonietta Bove, Presidente dell’Associazione Amici di Nico di Matino;
PREVEDE degli interventi multidisciplinari che consentiranno di guardare attraverso lenti diverse, ma interconnesse al bambino con Disturbo dello Spettro Autistico.

Interverranno quali esperti nell’area della neuropsichiatria infantile:
Paola Visconti, dirigente UO Autismo dell’AUSL di Bologna. Il titolo del suo contributo è “I Disturbi dello Spettro Autistico: segni precoci e biomarcatori”;
Angelo Massagli, direttore UOC NPIA dell’Asl di Lecce. Il suo intervento si intitola: “La diagnosi precoce e la presa in carico dei Disturbi dello Spettro Autistico in Puglia e nell’Asl di Lecce”;
nell’area pedagogica:
Lucio Cottini, professore ordinario presso l’Università di Udine. Il suo contributo è: “L’allievo con DA a scuola: prospettive di inclusione”;
Stefania Pinnelli, professore associato presso l’Università del Salento. Il titolo del suo intervento è: “L’Alunno autistico, tecnologie e progetto di vita”;
nell’area psicologica:
Giovanni Maria Guazzo, Senior Behavior Analyst, docente a contratto presso l’Università di Salerno. Presenterà un contributo dal titolo: “La crisi comportamentale: dalla gestione al trattamento”;
Giovanni Miselli, psicologo, Board Certified Behavior Analyst BCBA. Il titolo del suo intervento è “Autismo e famiglia: vissuti e percorsi. L’importanza del Parent Training”;
Flavia Lecciso, ricercatrice confermata presso l’Università del Salento. Il suo intervento si intitola: “Lo screening per una diagnosi precoce: un progetto di ricerca sugli indicatori di rischio tra il primo e il secondo anno di vita”.

Il convegno sarà introdotto da Filomena De Lumè, psicologa e già professoressa associata presso l’Università del Salento, e sarà moderato dalla Giovanna Di Carlo, psicologa – psicoterapeuta BCBA e responsabile dei Servizi del Centro Autismo Amici di Nico. Al fine di consentire uno spazio per una partecipazione attiva degli iscritti, il programma prevede interventi da parte di enti e/o associazioni.

Tags:


Commenti

commenti