Certamen Latinum Salentinum

Latino lingua morta? Niente affatto. All’I.I.S. di Casarano arrivano studenti da varie regioni italiane per confrontarsi in occasione del Certamen Latinum Salentinum, gara nazionale di Lingua e Cultura latina. Sono giovani, in gamba, provengono dal triennio dei Licei Classici e Scientifici, hanno una media di 8/10 e considerano il latino una lingua che apre la mente.  

Fortemente voluta dalla prof.ssa Tonina Solidoro, vicepreside dell’I.I.S. di Casarano, la gara è ormai giunta alla V edizione e prevede due sezioni: una esterna destinata agli studenti dei Licei italiani e una interna riservata agli studenti dell’I.I.S. di Casarano. La prova consiste nella traduzione contrastiva di un brano di Orazio. Si dovrà fare oltre alla traduzione, un breve commento, rispondendo a un questionario sul brano e sull’autore.

Il Certamen Latinum Salentinum – patrocinato dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Casarano, dall’Università del Salento, dall’Istituto di Culture Mediterranee, dal Lions Club di Casarano, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, con la Società “Dante Alighieri” e con il Liceo Docet,  si svolgerà venerdì 11 aprile nell’Aula Magna del Liceo Classico di Casarano e avrà la durata di cinque ore (9-14). Possono partecipare alla prova non più di tre alunni per ogni Scuola (preferibilmente, uno per ogni anno di corso).

Pierluigi De Paola, già vincitore del Certamen Ennianum, tenterà il bis

Pierluigi De Paola, già vincitore del Certamen Ennianum, tenterà il bis

Ci sarà anche Pierluigi De Paola del Liceo Classico di Casarano, che dopo aver vinto il 5 aprile il 1° posto al Certamen Ennianum, gara internazionale di latino organizzata dal Liceo Palmieri di Lecce, tenterà di fare il bis, confrontandosi con i tanti studenti provenienti da diverse regioni italiane.

Da quest’anno c’è un’importante novità: si svolgerà anche una gara “interna” per i ragazzi del Ginnasio particolarmente bravi in latino, che si aggiunge al concorso “La scuola media verso il Certamen” che mette in gara gli alunni della scuola media che si sono iscritti al IV ginnasio, con un elaborato su  un argomento mitologico.

Sabato 12, alle 16,30, ci sarà poi la premiazione dei vincitori nell’Aula Magna dell’I.I.S. di Casarano, alla presenza di Giuliana Perrotta (Prefetto di Lecce), Antonio Gabellone (presidente della Provincia di Lecce), Luigi Frigoli (coord. USP Lecce), Pasquale Gaetani (assessore provinciale), Antonio Del Vino (consigliere provinciale), Gianni Stefàno (sindaco di Casarano), Marcello Aprile (Università del Salento), Fabio D’Astore (presidente Società Dante Alighieri), Lucia Saracino (Liceo Docet) e Maria Rosaria Conte (Preside I.I.S. Casarano).

 L’I.I.S. di Casarano

Nato nel 1996 dall’accorpamento del Liceo Ginnasio Dante Alighieri e dell’Istituto Magistrale, oggi è una scuola moderna e al passo con i tempi, costituita dai principali licei cittadini: Classico, Linguistico, Scienze Umane e Socio Economico, che hanno formato gran parte dei professionisti del territorio. In numeri: 1008 studenti, 51 classi, 106 docenti. Offre una vasta formazione in campo umanistico, ma anche scientifico; favorisce la crescita intellettuale degli studenti, grazie a numerose attività curricolari ed extracurricolari. Da quest’anno ha attivato un Ufficio Stampa interno e un corso di comunicazione e media relations. Una scuola che nutre la mente e offre opportunità concrete di inserimento nel mondo del lavoro. Info: tel. 0833.505051

Tags:


Commenti

commenti