Connect with us

Appuntamenti

Il Festival del cinema jonico-adriatico

VII edizione della importante rassegna cinematografica organizzata dal Comune con la partecipazione di Apulia Film Comission e dell’Istituto di Culture Mediterraneee della Provincia di Lecce

Pubblicato

il

Dal 17 al 20 settembre di scena OFFF – Otranto Film Fund Festival: cinema e territori. Il Comune di Otranto con la Fondazione Apulia Film Commission e l’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, organizza la Settima edizione della Rassegna Cinematografica – diretta da Luciano Schito – dedicata alle produzioni realizzate con il sostegno di Film Fund e Film Commission. L’ingresso alle proiezioni è libero.

logoofffLa settima edizione di OFFF – Otranto Film Fund Festival, si propone come un momento di approfondimento sulle prospettive di mercato delle produzioni audiovisive europee e sul ruolo che i Film Fund e le Film Commission possono svolgere per il finanziamento e la promozione delle opere a livello internazionale, attraverso un osservatorio dedicato alla produzione cinematografica all’interno della macro regione jonico adriatica.

Omaggio a Carmelo Bene

OFFF inizia giovedì 17, alle ore 20.30, presso Porta Alfonsina a Otranto, con “Omaggio a Carmelo Bene. Il Cinema dell’ascolto, conversazione con Mario Masini (direttore della fotografia dei film di Carmelo Bene)”, in collaborazione con Spaziocineforum Cinit – Cineforum italiano. Partecipano all’incontro: Luca Bandirali, docente del corso di Cinema, Fotografia Televisione, Scienze della Comunicazione Università del Salento e conduttore di Hollywood Party, trasmissione di Rai Radio 3; Marcello Tacconelli, regista; Giampiero Cleopazzo, Consigliere Nazionale CINIT – Cineforum Italiano. Segue la proiezione del film “Nostra signora dei turchi” (125’ – Italia 1968) di Carmelo Bene, con Carmelo Bene, Lydia Mancinelli, Ornella Ferrari, Salvatore Siniscalchi, Anita Masini.

I film in concorso

Venerdì 18 ha inizio la sezione competitiva del Festival che quest’anno presenta cinque lungometraggi in gara per l’assegnazione del “Miglior Film OFFF 2015”. I film in concorso, introdotti da critici di fama nazionale, per il primo anno sono vagliati da una Giuria di studenti selezionati dal corso di laurea di Cinema, Fotografia, Televisione, Scienze della Comunicazione, Università del Salento coordinata da Luca Bandirali, Luigi Abiusi, Massimo Causo. Alle ore 20,30 sarà proiettato “Vergine Giurata” (Italia, 2014) di Laura Bispuri (Film in concorso alla 65ma edizione del Festival di Berlino): un film che racconta la femminilità nelle sue mille tradizioni e contraddizioni e rivela alcuni aspetti del Kanun, l’antica legge delle montagne albanesi dove, ancora oggi, vige una cultura arcaica, maschilista, basata sull’onore, che non riconosce alle donne alcuna libertà; padri, fratelli e mariti hanno potere di vita e di morte su figlie, sorelle e mogli. A seguire, alle ore 22,30, il film “Bota Cafè” (Albania, 2014) di Iris Elezi e Thomas Logoreci (Fipresci Award and Audience Award Reykjavik International Film Festival), che racconta le vicende di Juli, Ben e Nora che vivono in un desolato villaggio albanese dove si trova una piccola comunità di perseguitati dimenticati dal tempo.

Il Cinema nella regione adriatico-jonica

 

Da "A Blast Tv" di Syllas Tzoumerkas

Da “A Blast Tv” di Syllas Tzoumerkas

Sabato 19, alle ore 10,30, presso il Castello Aragonese di Otranto il Comune di Otranto, Apulia Film Commission e Istituto di Culture Mediterranee hanno voluto convocare il Forum Il cinema nella regione adriatico-jonica” il territorio, le storie, le politiche. Un incontro dei rappresentanti delle organizzazioni pubbliche che si occupano di cinema dei paesi della regione Ionico Adriatica. Molti i temi affrontati nel forum che saranno analizzati sia per gli aspetti legati alla produzione sia alla creazione e al rafforzamento dell’imprenditorialità nel cinema, all’ammodernamento tecnologico del settore con particolare riferimento alla postproduzione, alla promozione del pubblico e alla distribuzione delle opere, alla rete dei festival, alle regole del mercato, al rapporto con l’Unione Europea e alle politiche di sostegno. Al forum, , dopo i saluti di rito del sindaco di Otranto Luciano Cariddi,  parteciperanno: Luigi De Luca (Istituto di Culture Mediterranee della provincia di Lecce), Ilir Butka (Albania Film Institute), Hrvoje Hribar (Croatian Audiovisual Centre), Ilija Subotic (Government of Montenegro-Advisor for audiovisual works), un rappresentante del Sarajevo Film Festival e Alberto La Monica (Direttore del Forum di Coproduzione Euro Mediterraneo). Due sono i focus del forum: il primo sul Tax Credit coordinato da Mario La Torre (Membro dell’Audiovisual Working Party del Consiglio dell’UE, Professore Ordinario in “Economia degli intermediari finanziari” presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma) e l’altro sul Film Fund curato da Daniele Basilio (Direttore Apulia Film Commission).

Cinema e Territori

Sempre sabato 19, alle ore 19, presso largo di Porta Alfonsina si terrà Cinema E Territori. Location management e promozione turistica della Puglia, un convegno organizzato sotto l’aurea dell’Assessorato Turismo e Cultura della Regione Puglia. Interverranno: Luciano Cariddi (sindaco di Otranto), Antonietta Riccio (in rappresentanza dell’Assessorato Turismo della Regione Puglia), Daniele Basilio (Direttore Apulia Film Commission), Leo Angelini (Location Manager). Seguirà, alle 20, la consegna del PremioCinema e Territori 2015 a Fabio Marini per aver fatto conoscere il territorio della Terra D’Otranto attraverso importanti opere cinematografiche.

Da "Latin Lover" di Cristina Comencini

Da “Latin Lover” di Cristina Comencini

Dalle 20,30 sono in programma le proiezioni di due film in concorso: Latin Lover (Italia, 2014) di Cristina Comencini (Film in concorso alla 64ma edizione del Festival di Berlino) ha come centro del film la ricerca di una nuova identità femminile, fuori dal conflitto tra donne, la scoperta della libertà di essere finalmente se stesse, come dirà Marisa Paredes in una scena centrale, libere dallo sguardo maschile. Alle 22,30 il film A Blast (Grecia 2014) di Syllas Tzoumerkas, (Film in concorso alla 67ma edizione del Festival di Locarno) ambientato in Grecia, negli anni del crollo economico e racconta la disillusione e la radicalizzazione di una generazione.

OFFF Movie Tour

Domenica 20, alle 9, è in programma OFFF Movie Tour” un percorso ciclo-cine-turistico in collaborazione con l’Associazione Salento Bici Tour, AIAPP (Associazione Italiana Architetti del Paesaggio). Trattasi di un percorso che propone la visita delle location che hanno fatto da sfondo agli shooting dei più famosi film sul territorio della Terra d’Otranto. Il tour in bicicletta permette, inoltre, di godere a pieno del paesaggio, degli odori e dei colori tipici della macchia mediterranea, offrendo ai ciclo-visitatori la possibilità di scoprire, in modo ecologico e alternativo luoghi e strutture tipiche del contesto rurale del luogo come agriturismi, masserie didattiche e fattorie sociali assaporando, al contempo, la genuinità dei prodotti tipici. Introdurrà il tour in bici il location manager Fabio Marini.

Lezione di Cinema

Sempre domenica 20 alle ore 18.30 presso la Sala Triangolare del Castello Aragonese di Otranto il produttore di numerosi film di successo Lionello Cerri e oggi anche Presidente dell’Anec (Associazionenazionale esercenti cinema) e membro del consiglio direttivo dell’Ente David di Donatello e del consiglio di amministrazione di Europacinemas terrà una lezione di cinema.

Miglior Film OFFF 2015

Alle 20 la proiezione dell’ultimo lungometraggio in concorso, I Ponti di Sarajevo (Italia, Francia, Bosnia, Svizzera, Germani, Portogallo, 2014) di Ursula Meier, Aida Begic, Leonardo Di Costanzo, Jean-Luc Godard, Kamen Kalev, Isild le Besco, Sergei Loznitsa, Vincenzo Marra, Vladimir Perisic, Cristi Puiu, Marc Recha, Angela Schanelec, Teresa Villaverde (Film in concorso alla 67ma edizione del Festival di Cannes – Selezione ufficiale), un film collettivo, 13 registi, che in occasione del centenario della Grande Guerra, esplorano il ruolo di Sarajevo nella storia. Alle 22, infine, la premiazione del “Miglior film OFFF 2015”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Camera del lavoro a Collepasso

Domenica 21 luglio sarà inaugurata la nuova sede della Camera del Lavoro comunale. In piazza Dante giornata di spettacoli, dibattiti, sindacato di strada

Pubblicato

il

Una nuova sede della Camera del Lavoro a Collepasso. La Cgil provinciale e lo Spi inaugureranno i locali di piazza Malta domenica alle 18.30. Sarà solo l’inizio di una domenica ricca di eventi, spettacoli e dibattiti, inseriti nella tappa salentina del tour “Carosello dello Spi”, organizzato dal Sindacato Pensionati Italiani pugliese.

Il programma

Si parte col taglio del nastro della Camera del Lavoro comunale, alla presenza del segretario confederale provinciale Salvatore Labriola. Dopo il saluto del sindaco Paolo Menozzi, è in programma anche la presentazione del libro “Quell’autunno di cinquant’anni fa” di Gaetano Paglialonga. Insieme con l’autore e con Labriola, interverranno: Giuseppe Lagna, Alfredo Gianfreda, Giuseppe Marzano, Giorgio Mastria Gianfreda, Salvatore Marra e Rocco Pomarico.

Alle 20.30, in piazza Dante, è in programma la tavola rotonda sulla cucina salentina tradizionale, per un’alimentazione etica e sana, nell’ambito della campagna regionale lanciata dallo Spi, “Mi cibo da mani libere”. Interverranno: Fernanda Cosi, segretaria generale dello Spi Cgil Lecce, e il biologo nutrizionista Antonio Landi. Sono previste anche testimonianze locali ed il monologo comico di Daniela Baldassarra, dal titolo “”Il cibo e/è la nostra vita”. A seguire, serata in musica con “Calanda Gruppo pizzica e stornelli”.

Il Carosello dello Spi è inserito all’interno del cartellone “Estate collepassese” ed è organizzato dallo Spi Cgil Lecce con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Collepasso, Cgil Lecce e Borghi Autentici.

Nuova Camera del Lavoro e legalità

“L’apertura o il rinnovo delle Camere del Lavoro è una strategia a cui la Cgil tiene particolarmente. Ogni Camera del Lavoro è infatti un presidio di legalità e di diritti dei lavoratori, ma anche punto di aggregazione e di offerta di servizi Il cibo è un tema di grande rilevanza tra gli anziani e i pensionati”, spiega Fernanda Cosi. “L’iniziativa di Collepasso cerca di coniugare l’aspetto della riflessione, sulla storia del sindacato e sul consumo etico, con momenti di svago e divertimento. L’alimentazione in particolare è un tema strettamente collegato a quello della salute, ma anche alla sicurezza. Promuovere la cultura del cibo sano ed etico per noi dello Spi e della Cgil è fondamentale, perché significa sostenere il consumo consapevole, affinché il cibo che giunge sulle nostre tavole sia prodotto da una filiera interamente legale, senza alcun tipo di sfruttamento della manodopera”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Notte della Taranta, l’annuncio di Elisa

«Evento globale, per me un onore esserci». Su instagram stories l’artista ha annunciato la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto

Pubblicato

il

«Ciao ragazzi, sto per farvi un super annuncio. Quest’anno a La Notte della Taranta ci sarò anch’io. Sono molto, molto contenta di esserci. Sta diventando un evento globale. Sarete in tantissimi. Per me è un grandissimo onore esserci e non vedo l’ora. Ci vediamo a La Notte della Taranta a Melpignano il 24 agosto con la pizzica».

Così Elisa ha annunciato ai fans su instagram stories la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto a Melpignano, evento giunto  alla ventiduesima edizione che vedrà sul palco tra artisti chiamati  a reinterpretare alcuni brani della tradizione  popolare salentina proprio Elisa oltre al rapper Guè Pequeno.

Maestro concertatore di questa edizione, Fabio Mastrangelo, direttore musicale della Russian Philarmonic di Mosca.

L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai2 a partire dalle 22,30.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cortili Aperti a Martano

Dal 25 al 28 luglio. L’edizione 2019 di “Cortili aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Pubblicato

il

Dal 25 al 28 luglio, Martano torna ad aprire ai visitatori vicoli e piazze, corti e cortili, dove si affacciano splendide chiese e palazzi gentilizi, con l’edizione 2019 di Cortili Aperti.

Promossa dal Comune di Martano, con il patrocinio della Provincia di Lecce, la manifestazione è stata presentata a Palazzo Adorno, a Lecce, da Andrea Romano, componente dello Staff del presidente della Provincia di Lecce,  Antonella Tremolizzo, vice sindaco di Martano, Andrea Aprile, assessore comunale alla Cultura e Commercio, Lorenzo Luceri, presidente Acam (Associazione commercianti e artigiani martanesi) e Mariassunta Russo, operatrice culturale.

Quest’anno il tema scelto è quello dell’identità: identità come riconoscimento di sé, attraverso i luoghi e le immagini. L’edizione 2019 di “Cortili Aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Da giovedì 25 a domenica 28 luglio, ogni sera, a partire dalla ore 19 e fino a mezzanotte, si potrà passeggiare, in autonomia o accompagnati da una guida, per le vie della città, alla scoperta di corti e cortili, chiese e palazzi, ma anche lungo un percorso esterno che svelerà la Martano extramuraria, con alcuni luoghi nascosti o poco conosciuti.

Per quattro giorni, quindi, la cittadina della Grecìa salentina, aprirà corti e cortili del centro storico, animandoli con mostre e installazioni artistiche, incontri letterari, musica dal vivo, un mercatino artigianale e degustazioni. In programma anche un concorso fotografico, che premierà gli scatti degli scorci più belli e suggestivi di Martano ed un concorso dedicato agli allestimenti floreali di corti e cortili.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus