Incontriamoci a tavola: fave nette e cicorie

Turismo Verde, associazione agrituristica di CIA – Agricoltori Italiani, organizza il Festival Incontriamoci a Tavola nell’area Food di Amatrice (Rieti) con il supporto dell’Istituto Professionale Alberghiero di Amatrice, ideato per promuovere e valorizzare i piatti tipici regionali e le ricette della tradizione contadina.

Il festival vede protagonisti gli agrichef vincitori delle selezioni regionali tenutesi in tutta Italia fino a marzo 2019.

A rappresentare la Puglia all’appuntamento di domani sarà la tricasina Adelaide Gerardi dell’Agriturismo Salento D’Arare di Marina Serra di Tricase, vincitrice della sessione regionale che si è tenuta a Fasano con un piatto di minestra di verdure spontanee selvatiche con la carne, che gareggerà con un piatto della tradizione gastronomica per eccellenza “fave nette e cicorie”, utilizzando prodotti PAT (prodotti agroalimentari tradizionali): la fava di Zollino detta Kuccia e le cicorie selvatiche spontanee.

Il piatto viene dalla tradizione contadina pugliese, una ricetta antichissima fatta di ingredienti poveri e genuini che regala gusto ed energia.  Pietanza simbolo della Puglia, prende nomi diversi: nel barese “ncapriata”, nel leccese “fave e foje”.

Ho ricordi di giornate d’estate passate con mia nonna in campagna”, afferma Adelaide, “quando tutti noi bambini schiacciavamo le fave secche appoggiate su un piano di marmo con una pietra. Così si eliminava il “cappotto”, la buccia, e si raccoglieva il prezioso legume bianco».

Nella cultura popolare pugliese sono diffusi proverbi e credenze legati alla fava: “Fai, cicuredde e mieru te ne vai a ncielu” (fave, cicorie e vino e ti innalzi sino al cielo), per sottolineare l’elevato potere energetico del piatto ricco di proteine e povero di grassi, cucinato dalle donne per dare forza e vigore ai loro mariti per affrontare le lunghe giornate nei campi.
L’agrichef Adelaide Gerardi presenterà il suo piatto accompagnato da Eloquenzia vino da Negroamaro doc Copertino prodotto da Garofano Vigneti e Cantine in Copertino.

L’Agrichef è un cuoco che lavora all’interno di un agriturismo che si impegna a trasformare le produzioni della sua azienda nel rispetto della stagionalità e dei saperi contadini, con l’utilizzo di ingredienti legati al territorio e alla tutela della biodiversità.
La Giuria sarà composta da critici gastronomici, associazioni di categoria, food blogger nazionali e chef stellati.

Tags:


Commenti

commenti