Connect with us

Corsano

Incidente a Corsano: violento impatto tra due auto

Pubblicato

il

Ancora un incidente in queste calde ore d’estate. Ancora una volta a Corsano in via regina Elena, a poche centinaia di metri da dove una settimana fa un uomo di 73 anni aveva investito un pedone suo coetaneo.

Il sinistro di stamattina è avvenuto all’ora di pranzo, all’altezza dell’incrocio con semaforo. Le auto coinvolte, una Renault Clio station wagon ed una Ford, sono andate distrutte nel violentissimo impatto. Gli occupanti delle vetture sono stati trasportati in ospedale dal 118.

I carabinieri hanno ricostruito la dinamica dell’incidente.

Alessano

SS 275: la Regione approva il tracciato del secondo lotto

Definitivo: 2° lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso Leuca

Pubblicato

il

La Giunta regionale ha condiviso, ai fini della localizzazione dell’opera, la soluzione “3”, ovvero l’adeguamento della sede attuale della S.S. 275 in variante alla frazione di Lucugnano, rappresentando  la posizione prevalentemente  espressa dalle amministrazioni territoriali interessate.

In pratica come già anticipato dalle nostre colonne già cinque mesi fa (clicca qui) il primo lotto resterà come prima e dalla zona compresa tra DFV e Mercatone Uno di Surano si arriverà fino alla prima rotatoria della tangenziale di Tricase provenendo da nord. Chi è diretto nel Capo di Leuca potrà procedere sulla “Cosimina” utilizzando la vecchia rete viaria oppure dalla Zona Industriale di Tricase potrà collegarsi alla strada del secondo lotto. Secondo lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (con ogni probabilità si studierà il modo per evitare di passare dall’abitato di Montesano) fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso de fininbus terrae seguendo quello che era il vecchio progetto dell’Anas. In questo modo l’arteria, disegnata tra Lucugnano e Specchia, come una sorta di tangenziale si lascerebbe a sinistra la frazione di Tricase per poi ricongiungersi a quello che era il percorso originario nei pressi di Alessano (nei pressi del Ristorante da Enzo).

Il territorio di Tricase, quindi, non sarà tagliato in due come prevedeva il primo progetto.

Progetto che aveva anche innescato l’ipotesi-provocazione lanciata dal sindaco di Tricase Carlo Chiuri di passare dalla Cosimina con un avveniristico (e costosissimo oltre che di enorme impatto ambientale) ponte alle porte di Tiggiano.

La Giunta ha inoltre dato  mandato al dirigente della Sezione Infrastrutture per la Mobilità perché avvii le necessarie interlocuzioni con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti perché tale infrastruttura venga inserita nel prossimo contratto di programma MIT-ANAS al fine dello stanziamento delle necessarie risorse finanziarie.

«La SS 275 Maglie-Leuca verrà completata», ha annunciato l’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Giannini, «la Giunta ha individuato la localizzazione del tratto relativo al secondo lotto (zona industriale Tricase-Montesano Salentino fino a Santa Maria di Leuca). La soluzione, su proposta di Anas, prevede l’adeguamento della sede attuale della SS 275 in variante alla frazione di Lucugnano».

La Regione è intervenuta a seguito della riunione tenutasi il giorno 30 luglio 2019 a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra i rappresentanti di Regione Puglia, Anas, MIT, MIBAC e MATTM. Nel corso dell’incontro, con riferimento al 2° lotto, era stato chiesto alla Regione di esprimersi, sulla localizzazione dell’opera, anche qualora non si fosse giunti ad una condivisione con tutti i Comuni nel cui territorio la stessa andrà realizzata. A seguito di un nuovo incontro tenutosi in Regione il 20 settembre scorso con le amministrazioni territoriali interessate, la posizione prevalente emersa ha individuato il suddetto tracciato proposto da Anas.

La pronuncia della Regione Puglia era condizione necessaria per potere avviare le interlocuzioni con il MIT, al fine dell’iscrizione dell’intervento nel prossimo atto programmatorio MIT-ANAS, con conseguente individuazione delle risorse finanziarie da destinare all’ulteriore sviluppo della progettazione e alla realizzazione dell’opera.
«Allo stato», ha concluso l’assessore Giannini, «Anas potrà intraprendere l’iter della progettazione, prestando particolare attenzione alla salvaguardia e alla tutela delle risorse naturali e ambientali, contenendo l’impatto dell’opera strategica da realizzare».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Torna il Barlume a Corsano

Subito doppio appuntamento con Gianluca Caporaso. Sabato 12 ottobre presentazione e seminario

Pubblicato

il

Parte la nuova edizione della rassegna Barlume, il programma di incontri con gli autori organizzato dall’Associazione Idee a Sud Est, con un doppio appuntamento rivolto a tutti, bambini ed adulti.

Sabato 12 ottobre, alle 10, nell’Auditorium Comunale di Corsano lo scrittore Gianluca Caporaso racconterà le storie mirabolanti tratte dalla sua ultima opera “Il Barone di Münchhausen” (ed. Lavieri). Le avventure improbabili, iperboliche, strampalate dell’ex capitano di cavalleria, divenute famose grazie a Rudolf Erich Raspe, sono state arricchite da Caporaso con ulteriori viaggi mai viaggiati, in una versione in rima e immagini.

All’incontro parteciperanno i bambini dell’Istituto Comprensivo di Corsano con il loro carico di curiosità e le loro domande.

Nel pomeriggio, alle 16,30, sempre nell’auditorium corsanese, Caporaso terrà un “Seminario Fantastico” rivolto ad insegnanti, educatori e genitori, nel corso del quale illustrerà i percorsi della creatività e le modalità di stimolo della fantasia e di interazione con i bambini.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Comune di Corsano nell’ambito del progetto “La Grande Fabbrica delle Parole”, primo classificato nell’avviso pubblico “Città che legge” del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Inoltre, il doppio appuntamento con la letteratura per l’infanzia è reso possibile grazie all’essenziale contributo dell’Istituto Comprensivo di Corsano.

Gianluca Caporaso si definisce un lettore e un narratore, una persona che prova a ritessere trame di comunità, stimolare il potenziale fantastico delle persone come chiave per armonizzare le relazioni con il mondo.

Si occupa da sempre di solidarietà e progettazione culturale ed è tra i fondatori del collettivo artistico “La luna al guinzaglio”.

Il suo primo libro pubblicato nel 2012 si intitola “I Racconti di Punteville”. Ad oggi, ha superato le 6000 copie vendute con 3 ristampe e si è trasformato in una vera fortunata erranza letteraria.

Nel mese di settembre 2015, è uscita una raccolta di racconti il cui titolo è “Appunti di geofantastica”, che narra di città che pur essendo realmente esistenti (come Corsano), sono completamente reinventate a partire dai loro nomi. Anche questo libro è prossimo alle 6000 copie vendute, sostenute da un vagabondaggio letterario che supera ad oggi i 150 appuntamenti.

Nel maggio del 2017 è uscito “Il Catalogo Ragionato delle Patamacchine”, in cui oggetti scartati e vecchia ferraglia assemblata danno vita a macchine assurde e poetiche.

Nell’agosto 2018 ha pubblicato “Lettere all’amata”, una raccolta epistolare in cui rivolgendosi a un’amata senza viso e senza nome, indaga il senso della parola e della riscrittura rispetto alla vita, all’arte, agli incontri.

A settembre 2019 è stato pubblicato “Il Barone di Münchhausen”. Le avventure improbabili, iperboliche, strampalate avventure, dell’ex capitano di cavalleria divenute famose grazie a Rudolf Erich Raspe. Caporaso, arricchite con ulteriori viaggi mai viaggiati, in una versione in rima e immagini del Barone che ne celebra la straordinaria vitalità e le ardite invenzioni.

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: anche la Mensa di Fraternità è plastic free

L’annuncio del sindaco Chiuri: «Per dare seguito alle tante iniziative che mirano alla sostenibilità ambientale, Via del tutto la plastica, sostituita da prodotti biodegradabili»

Pubblicato

il

Anche quest’anno, l’amministrazione Comunale aderisce all’iniziativa della Caritas Diocesana, Mensa di Fraternità.

«Con ciò si garantiscono da tre anni, le somme necessarie e l’impegno personale di tutti gli amministratori», spiega il sindaco Carlo Chiuri, «pronti ad aiutare il prossimo ed i cittadini della nostra comunità».

 «Quest’anno», l’annuncio del primo cittadino, «si è deciso di eliminare del tutto la plastica, sostituendola con prodotti biodegradabili, questo per dare seguito alle tante iniziative che mirano alla sostenibilità ambientale, già sostenute da questa amministrazione».

La proposta è stata accolta da tutti i gruppi partecipanti: associazione Orizzonti di Accoglienza, Ospedale Cardinale Panico, parrocchia di Patù, parrocchia di Caprarica, Chiesa Madre insieme ai  nuovi arrivati, parrocchia di Sant’Antonio e parrocchia di Corsano.

In totale otto gruppi formati da persone che insieme svolgono un’attività di aiuto gratuito e spontaneo, all’insegna dell’altruismo e della solidarietà, pronti a vivere un’esperienza che aiuta gli altri e accresce il proprio patrimonio sociale e personale.
Pertanto, l’amministrazione comunale invita «tutte le realtà del terzo settore, che volessero impegnarsi in questa avventura solidale, a manifestare la propria disponibilità al presidente dell’associazione Orizzonti di Accoglienza»,  (Franco Stapane, tel. 393/9097158), al fine di allargare la rete di collaborazione esistente.
Inoltre, rivolge  l’ invito a tutte le realtà commerciali, «affinché anche loro, nella forma della donazione, possano essere partecipi. Cogliamo l’occasione», conclude il sindaco Chiuri, «per ringraziare di cuore quanti nel silenzio sono già attivi e supportano da anni questa meravigliosa iniziativa».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus