Morta dopo il parto, i risultati dell’autopsia

Francesca si è spenta a causa di un’emorragia massiva: questa la conclusione dell’esame autoptico sul corpo della giovane mamma salentina morta dopo il parto in ospedale a Oderzo, in provincia di Treviso, il 13 marzo scorso (CLICCA QUI).

L’esame sul corpo di Francesca Schirinzi, 34 anni, è stato, eseguito all’ospedale cittadino dal medico legale Antonio Cirnelli e si è concluso alle 19,15 di ieri sera.

Secondo i risultati autoptici, la donna avrebbe subito una emorragia massiva dal canale vaginale.

Molto probabilmente la causa determinante è stata un’embolia amniotica, una rara forma di embolia al passaggio di liquido amniotico nel torrente vascolare.

Ieri sono stati eseguiti anche accertamenti al microscopio e verrà analizzata in dettaglio la cartella clinica.

Il giorno successivo alla tragedia il marito, difeso dall’avvocato Mino Miccoli,  aveva sporto denuncia presso il comando dei carabinieri di Annone Veneto in seguito alla quale il pubblico ministero della locale Procura ha avviato un’indagine

Saranno chiamati a rispondere di concorso in omicidio colposo cinque medici e sanitari dell’ospedale di Oderzo: Laura Volpi, 27 anni; Mariarosaria Rescino, 31; i medici dell’equipe di Ostetricia-Ginecologia di Oderzo, Carlo Venerio Antonello, 50 anni, e Fabio Montella, 54; l’anestesista Daniele Marazza, 60 anni.

Intanto il piccolo Marco Francesco è stato dimesso  e gode di ottima salute.

Oggi la salma di Francesca è attesa nel Salento nella “sua” Castrignano del Capo domani intorno alle 14. I funerali si terranno sabato 23: il corteo funebre partirà alle 14 dalla casa paterna.

Tags:


Commenti

commenti