Connect with us

Cronaca

Morte psicologa Diso: si affievoliscono sospetti su indagato

L’indagine, tra dispositivi elettronici ed ascolti di familiari, non ha restituito elementi a carico dell’amico della vittima: si propende sempre più per la morte naturale

Pubblicato

il

Le indagini sulla morte della psicologa di Diso, Virginia Quaranta, trovata senza vita nella sua camera da letto a Lecce, potrebbero chiudersi senza risposte.

L’unico iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario, P.R.M., uomo di mezza età residente nel sud Salento, amico della vittima, sembra non avere scheletri nell’armadio. Gli accertamenti degli agenti della polizia, che hanno condotto le indagini scandagliando telefoni e messaggi, non hanno rivelato tensioni tra i due tali da far credere che, quella mattina, o quella notte di giugno, Virginia possa esser stata aggredita dal suo amico.

Le indagini avevano puntato dritto su di lui perchè unico tra quelli in contatto con la donna, nel periodo antecedente il ritrovamento del corpo, a poter aver intrattenuto una relazione dai contorni pochi chiari. Ma l’ascolto dei familiari ha spento i sospetti sorti attorno all’indagato, e anche pc e dispositivi mobili non han restituito materiale delicato a suo carico.

Resta quindi il mistero del disordine trovato nell’abitazione della vittima che, all’arrivo di suoi colleghi, che la attendevano ad una conferenza, era nel letto priva di vita. La pista che si delinea al momento ha sempre di più i contorni del decesso per causa naturale.

Cronaca

Controlli di Ferragosto: il resoconto dei carabinieri

Migliaia di azioni volte alla prevenzione di reati e centinaia di interventi dell’Arma in tutta la provincia

Pubblicato

il

Nelle giornate a cavallo di Ferragosto i militari dell’arma del Comando provinciale Carabinieri di Lecce hanno posto in essere un particolare e variegato dispositivo di controllo, che durerà ancora per alcune settimane, che ha impegnato moltissimi uomini e mezzi su tutte le strade della provincia e in ogni centro abitato o costiero salentino.

I controlli sono stati mirati alla prevenzione dei reati in genere, sulla prevenzione di reati predatori e sul contrasto allo spaccio e uso di sostanze stupefacenti. Numerosi i controlli anche in tema di circolazione stradale sui comportamenti scorretti e la guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche o stupefacenti.

Sono stati svolti complessivamente 1041 servizi di controllo del territorio, in totale sono state controllate 3808 persone ed elevati 827 verbali di violazioni al codice della strada, con 50 patenti e 47 documenti di circolazione ritirati; i mezzi sottoposti a sequestro sono stati 40.

Sono stati effettuati controlli anche all’interno di esercizi commerciali, locali di intrattenimento notturno e di somministrazione di cibi e bevande per un totale di 200 controlli.

Di questi ben 285 hanno riguardato il mancato uso della cintura di sicurezza mentre 145 sono state le violazioni in materia di guida sotto l’influenza di alcool e droga.

Complessivamente sono state accertate 71 violazioni per guida sotto l’influenza di alcool, 20 con valori inferiori allo 0,8 g/l quindi di tipo amministrativo, 44 invece le contestazioni di tipo penale con valori superiori allo 0,8 g/l. In un caso è stato riscontrato un valore di 2,87 g/l, sette persone sono state deferite in stato di libertà per essersi rifiutate di sottoporsi all’alcool-test.

74 poi le violazioni per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, di queste 31 amministrative, 30 accertamenti con denuncia in stato di libertà per aver fatto uso di stupefacente e quindi risultati positivi al test mentre 13 le denunce per essersi rifiutati di sottoporsi al test.

Ben 122 sono state le persone segnalate alle competenti prefetture-uffici territoriali del governo ai sensi dell’art. 75 del dpr 309/90 per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Ai predetti sono stati complessivamente sequestrati 400 grammi di marijuana, 62 grammi circa di hashish, 21 grammi circa di cocaina, 1.5 grammi di eroina e 10 spinelli già confezionati.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Intercettata imbarcazione con migranti: sbarco a Leuca

A bordo circa 70 persone, la Guardia Costiera li ha scortati nelle acque del porto

Pubblicato

il

leuca migranti sbarco 2019

Sbarco a Santa Maria di Leuca attorno alle 13e30.

Una imbarcazione con a bordo un gruppo di circa 70 migranti è stata intercettata al largo delle coste del Capo per poi essere scortata da una motovedetta della Guardia Costiera verso il porto leucano (come si vede negli scatti gentilmente concessi da Fernanda Trane seguiti dalle foto della Croce Rossa Comitato di Lecce).

Tra i migranti, di nazionalità pakistana, anche 19 minori, tra gli 8 e gli 11 anni.

A terra, il gruppo è stato soccorso da 118 e Croce Rossa.

Continua a Leggere

Andrano

Notte di incendi da Veglie a Castrignano del Capo

Bruciano 3 auto, a Castiglione muoiono delle galline: molteplici interventi del 115

Pubblicato

il

Una Passat, una 600 ed un furgone. Sono tre i mezzi andati in fiamme nella notte in provincia. Tre incendi domati dai vigili del fuoco in tre comuni differenti.

Il primo rogo è divampato attorno alla mezzanotte, su via del Mare a Veglie. Qui è andata distrutta una Volkswagen Passat ferma in sosta per la notte.

A Castrignano del Capo invece l’incendio che ha avvolto una Fiat 600. L’episodio in pieno centro abitato, in via Trieste, è stato registrato dopo le 2.

Pochi minuti più tardi, a Porto Cesareo, in via Montale, è andato in fiamme un Van.

A Castiglione d’Otranto invece necessario l’intervento del 115 per spegnere un piccolo incendio partito da un quadro elettrico in un locale dove erano ricoverate delle galline, alcune delle quali sono morte proprio a causa dei fumi inalati.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus