Connect with us

Alessano

Noemi: Lucio condannato a 18 anni e 8 mesi

Accolta quasi in toto la richiesta della pubblica accusa e pena deucutata di un terzo (da 27 a quasi 19) come previsto dal rito abbreviato. La mamma di Noemi: “Non basterebbe una vita intera per quel che ha fatto”

Pubblicato

il

Emessa la sentenza del processo per direttissima contro Lucio Marzo, il 18enne di Montesardo (Alessano) che ha ucciso a soli 16 anni la sua fidanzata, Noemi Durini di Specchia.

Accolta quasi in toto la richiesta del Pubblico Ministero che aveva chiesto 18 anni più 18 mesi per per reati collaterali (ricettazione, furto, lesioni personali e danneggiamento di un’autovettura per l’omicida) mentre è stata rigettata la richiesta dei legali della difesa di una nuova perizia psichiatrica.

Per i giudici Lucio dovrà scontare 18 anni e 18 mesi di reclusione per  omicidio volontario premeditato e aggravato dai futili motivi e dalla crudeltà e occultamento di cadavere.

Le indagini hanno appurato, come del resto lo stesso Lucio ha confessato, l’ex fidanzato di Noemi, all’alba del 3 settembre di un anno fa, condusse la ragazza in una campagna di Castrignano del Capo e lì l’ha picchiata, accoltellata e sepolta sotto le pietre di un muretto a secco quando era ancora era in vita.

Colpevole aldilà di ogni ragionevole dubbio, dunque, Lucio che ha confessato le proprie colpe sia all’inizio delle indagini che all’udienza preliminare sconterà 18 anni ed 8 mesi che sono il frutto di un calcolo preciso così come previsto dalla legge.

Ed i conti sono presto fatti basandosi su quanto richiesto dal pm Anna Carbonara: 25 anni (equivalenti l’aggravante della premeditazione e e l’attenuante per la minore età dell’omicida all’epoca dei fatti) a cui aggiungerne altri due per la soppressione del cadavere e il porto d’armi. A questi poi, come prevede il rito abbreviato, bisogna decurtare un terzo della pena. Calcoli evidentemente condivisi dal giudice che ha emesso la sentenza.

Ovviamente la condanna non può bastare a chi si è vista sottrarre la figlia per sempre. Per Irma Rizzo, mamma di Noemi, “anche trenta, cinquanta o cento anni sarebbero stati pochi, non basterebbe una vita intera in carcere per quello che ha fatto

Foto di Pino Giannone

Alessano

Scintille di Neve e Canti Natalizi

Doppio appuntamento. Sabato 21 dicembre, al teatro Benedetto XVI di Alessano e domenica 22 nella Chiesa Regina Pace di Gemini fantasia di canti natalizi, rigorosamente dal vivo

Pubblicato

il

Nell’ambito delle Associazioni di volontariato, la Pro Loco di Alessano si è sempre distinta per impegno, serietà e spirito di collaborazione. Anche il nuovo Direttivo della Pro Loco, insediato da pochi mesi e capitanato dal neo presidente Gabriele Marasco è ben lieto di portare avanti i valori della solidarietà e dell’impegno sociale. Tra i diversi concerti svolti nel corso di diversi anni, spicca la partecipazione insieme agli altri cori di Alessano, (Parrocchia e Convento Cappuccini) all’evento più importante: cantare alla presenza del Santo Padre il 20 aprile 2018 durante la sua visita sulla tomba di don Tonino Bello. Il 1° dicembre dello stesso anno la due Diocesi, quella di Ugento-Santa Maria di Leuca e di Molfetta hanno ricambiato la visita del Santo Padre recandosi a Roma per una Udienza Speciale. Anche in questa occasione il “coro di Alessano per don Tonino” ha cantato insieme al coro polifonico di Molfetta all’interno della Sala Paolo VI, gremita di gente, in diretta su TV2000, sempre alla presenza del Santo Padre.

Ultimamente il coro è stato ospite della trasmissione Linea Verde in prima serata su Rai 1 condotto da Lorella Cuccarini.

In quell’occasione il coro è stato protagonista insieme alla Cuccarini presso la cascata monumentale di Santa Maria di Leuca proponendo il canto Freedom.

Il coro della Pro Loco “Ala di Riserva” è formato da circa 50 elementi, magistralmente diretto dal Maestro Sergio Filippo e rappresenta un vero spaccato della società: artigiani e commercianti, professionisti e casalinghe, tante voci che diventano un unico sentimento e una voce per donare.

Dopo i grandi successi ottenuti con le precedenti edizioni del concerto di Natale “Scintille di Neve”, anche quest’anno darà vita ad una serata carica di magia, sabato 21 dicembre alle ore 20 presso il teatro Benedetto XVI in Alessano, proponendo una fantasia di canti natalizi, eseguiti rigorosamente dal vivo. Voci soliste della serata Francesca Profico, Marco Casciaro, Marco Platì. Tanti altri ospiti arricchiranno la serata.

Domenica 22, alle ore 18,30, invece, replica nella Chiesa Regina della Pace a Gemini di Ugento con lo spettacolo organizzato dalla locale proloco e dalla Parrocchia.

Nel corso di questi anni, i diversi concerti di Natale hanno sempre avuto come scopo quello della solidarietà. Il ricavato ottenuto è stato interamente devoluto alle Associazioni del nostro territorio impegnate nella ricerca e nel sociale. Gli enti che hanno beneficiato della nostra solidarietà sono stati la LILT, Cuore Amico, L’Associazione “Insieme per i Disabili” e il Convento dei Frati Cappuccini di Alessano per il ripristino della Pala d’Altare e Telethon.

Quest’anno lo scopo principale di questo concerto Natalizio è quello di raccogliere fondi da destinare alle famiglie bisognose di Alessano.

Continua a Leggere

Alessano

Tamponata al semaforo: donna incinta in ospedale

Fiat Punto finisce su auto ferma al rosso sulla SS275: controlli per scongiurare conseguenze sulla gravidanza

Pubblicato

il

Un tamponamento al semaforo e tanta paura stamattina per una donna alla guida della sua Ford Kuga sulla SS275.

La malcapitata era ferma al “rosso” nel tratto che collega la frazione tricasina di Lucugnano al centro abitato di Alessano quando una Fiat Punto l’ha tamponata.

Un impatto violento ma nessuna grave ferita per i coinvolti. La donna nella Ford però, essendo incinta, è stata immediatamente accompagnata in ospedale per essere sottoposta ad accertamenti e scongiurare conseguenze sulla gravidanza.

Sul posto polizia locale di Alessano e carro attrezzi per rimuovere la Punto, molto danneggiata dall’impatto.

Continua a Leggere

Alessano

Cittadini Attivi d’Europa, cartolina dalla Turchia

Studenti del “Don Tonino Bello ” di Tricase, accompagnati da alcuni loro insegnanti, sono ad Isparta nella Turchia occidentale per partecipare al primo workshop del progetto europeo

Pubblicato

il

Una delegazione dell’Istituto “Don Tonino Bello” di Tricase-Alessano è ad Isparta città della Turchia occidentale.

Gli studenti del “Don Tonino”, accompagnati da alcuni loro insegnanti, si sono uniti ai coetanei europei per svolgere le attività legate al primo workshop del progetto europeo Active Citizens Of Europe, in corso di svolgimento fino a sabato 14 dicembre proprio nel capoluogo di provincia turco noto come la Città dei fiori (l’attività produttiva principale di Isparta è quella della produzione dell’acqua di rose oltre alla produzione di tappeti artigianali).

Gli studenti selezionati partecipano al primo gruppo di lavoro che li vede ospiti della scuola turca Isparta Anadolu Lisesi.

«Tra gli obiettivi principali dell’intero progetto», ha detto dalla Turchia, la dirigente scolastica del “Don Tonino Bello”, Anna Lena Manca, «ci sono quelli di aiutare i nostri studenti a imparare come interagire efficacemente, come agire in modo  socialmente responsabile; sviluppare il pensiero critico; guidarli nel prendersi cura della comunità, assumendosi la responsabilità di migliorare il loro ambiente; sviluppare in loro il rispetto dell’autorità quali le figure genitoriali, gli insegnanti, le autorità in genere; aiutare i nostri studenti a comportarsi responsabilmente online».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus