Connect with us

Cronaca

Al “Fazzi” il pronto soccorso per bambini

Per non esporre il bambino a una dimissione pregiudizievole del suo stato di salute

Pubblicato

il

Riparte al “Vito Fazzi” il Pronto soccorso per i bambini. Due posti letto per l’Osservazione breve intensiva pediatrica (OBIP).

La proposta è partita dal primario di Pediatria del Fazzi, Pietro Caprio: istituire un’area che permetta di svolgere una corretta azione di filtro, evitando inutili ricoveri, senza esporre il bambino a una dimissione pregiudizievole del suo stato di salute. L’area accoglie i pazienti che necessitano di una stabilizzazione clinica o di una definizione diagnostica per un periodo non superiore alle 24 ore.

Il dott. Pietro Caprio

Il dott. Pietro Caprio

La funzione di “osservazione breve” (OB) era stata prevista dal piano sanitario nazionale del 2005. Successivamente, nel 2008, la Regione ha individuato l’area adiacente all’attuale Pronto soccorso, alle cui attività è funzionalmente legata.

Nel febbraio del 2014 infatti era stato fatto un primo tentativo di istituire un “Ambulatorio pediatrico” (foto)  dove i minori dovevano essere visitati da un pediatra ospedaliero. Purtroppo la difficoltà di “staccare” un medico dalle corsie di Pediatria  per destinarlo solo ai piccoli pazienti del Pronto soccorso si è rivelata da subito impresa difficile.

Il progetto quindi era fallito, nonostante la dedizione del dottore Fracella, che aveva reso l’ambulatorio a misura di bambino grazie ai disegni donati dagli artisti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce.

73ce3f87-eee9-49cd-943c-4e4b6d7ed511Oggi il direttore generale Silvana Melli ha ridato corpo a quel progetto, con l’obiettivo di filtrare e selezionare i 7184 accessi diretti di pazienti pediatrici che si sono avuti al Pronto soccorso dell’ospedale leccese nel corso del 2015.

Di queste consulenze pediatriche solo 527 sono state trasformate in ricoveri (7,33%). E, se si valuta la diagnosi delle dimissioni, il 20 % poteva essere trattato in OBI.

La breve permanenza in ospedale, attraverso un rapido percorso diagnostico-terapeutico, allevia i disagi al bambino e alla famiglia. Migliora la qualità delle cure e garantisce la continuità assistenziale, dal momento che viene coinvolto il pediatra di famiglia per la prosecuzione delle cure e per i controlli successivi.

Cesare Mazzotta

Cronaca

Tricase: incidente mortale a Depressa

Schianto all’incrocio sulla via per Andrano: perde la vita 28enne

Pubblicato

il

Terribile incidente nella serata di sabato a Tricase, sulla strada provinciale che porta ad Andrano.

Il sinistro è avvenuto attorno alle 21, a Depressa, all’altezza dell’uscita proprio per il centro abitato della frazione tricasina.

Coinvolti un motociclo ed un’auto, una Ford Fiesta condotta da un 29enne di Tricase. L’impatto è stato di una violenza tale da ridurre in fin di vita uno dei due coinvolti, lo scooterista, Simone Caloro, un ragazzo di 28 anni di Depressa. Il 118 lo ha portato d’urgenza in ospedale, a Tricase. Vani i tentativi di tenerlo in vita: il giovane è deceduto poco dopo. Sotto shock ma incolume il ragazzo alla guida della Ford.

I danni patiti dai mezzi coinvolti rimarcano la gravità dello schianto: il lato destro del frontale della Ford Fiesta è distrutto. Del mezzo a due ruote non restano invece che delle lamiere accartocciate.

Sul posto i carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica e le responsabilità dell’incidente. Elemento di base pare essere il dato certo sulla direzione dello scooter che da Andrano muoveva verso Tricase.

Continua a Leggere

Collepasso

Due colpi tentati nella notte: ladri in fuga

Assalti a stazione di servizio sulla sp 334 e ad azienda sulla Casarano-Maglie

Pubblicato

il

Doppio colpo sfumato nella notte.

Il primo, un assalto ad un distributore Esso sulla sp 334 tra Collepasso e Parabita. Qui i malviventi sono stati messi in fuga dalla vigilanza privata.

Poco dopo, tra Casarano e Maglie, il tentato colpo presso la ditta di distribuzione di caldaie Ferroli. La banda in azione qui ha divelto la grata di una finestra e forzato l’infisso. Mentre rovistavano nei mobili del locale, alla ricerca di denaro contante, sono stati raggiunti e messi in fuga anche in questo caso dalle guardie giurate.

Continua a Leggere

Cronaca

Mancata precedenza, incidente all’incrocio

Scontro tra due auto a Melendugno, una finisce su una fiancata con uomo intrappolato nelle lamiere

Pubblicato

il

Scontro tra due auto in mattinata a Melendugno senza, per fortuna, gravi conseguenze per i coinvolti.

L’incidente è avvenuto alle prime ore del mattino all’incrocio tra le vie per Martano e per Calimera. Lì, dove il semaforo non era in funzione, l’impatto tra le due vetture ne ha ribaltata una su un fianco.

Uno dei coinvolti è rimasto intrappolato nelle lamiere, cosciente. I vigili del fuoco lo hanno estratto dall’auto e consegnato al 118 che lo ha soccorso ed accompagnato in ospedale in codice giallo.

Pochi minuti dopo, la polizia locale ha dovuto spostarsi su un altro incrocio, in via Borgagne, per un altro incidente. Qui due Fiat Punto sono entrate in collisione. Danni considerevoli alle vetture ma nessun ferito grave. Anche qui si tratta di una mancata precedenza.

(foto dalla pagina Facebook “Melendugno.net)

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus