Connect with us

Minervino

Europee, Caroppo: “Grazie Sud, grazie Puglia!”

Il neoeletto europarlamentare salentino, candidato della Lega con Salvini: “Commosso da un risultato inaspettato”

Pubblicato

il

“Da oggi stesso al lavoro per tutto il mezzogiorno d’Italia, perché abbandoni i panni della perenne periferia e diventi centrale nell’Europa dei popoli che vogliamo costruire”, è il primo commento di Andrea Caroppo, consigliere regionale della Lega, eletto nella circoscrizione Sud.

Oltre 50mila preferenze sono un risultato personale che è andato oltre ogni mia più rosea aspettativa e previsione. Sono, poi, particolarmente fiero e onorato di risultare il candidato più suffragato della Lega in Puglia che è passata in un anno dal 7% al 25%”.

Il mio grazie“, conclude Caroppo , “va a tutti gli elettori della Lega delle regioni del Sud e a ciascuno di coloro che hanno scritto il mio nome: è una responsabilità che porterò, come sempre, con il massimo impegno”.

Attualità

Pontili galleggianti ad Otranto: tavolo tecnico in Regione

Per decidere le azioni per assicurare un adeguato livello di servizi alla nautica e garantire idonee strutture portuali, anche di transito, non solo nei mesi estivi. Si chiede un incontro al  Ministro Franceschini

Pubblicato

il

Le possibili azioni per sviluppare il Turismo Nautico in Salento e, in particolare, la questione dello smontaggio dei pontili galleggianti del Porto di Otranto al centro di un tavolo tecnico nella nuova sede del Consiglio regionale a Bari. Presenti: l’assessore  all’industria turistica e culturale, Loredana Capone; l’assessore  all’Urbanistica, Assetto del Territorio e Paesaggio, Alfonsino Pisicchio; i consiglieri Sergio Blasi e Saverio Congedo; numerose associazioni di categoria, oltre ai sindaci delle città marinare del Salento, in particolare il sindaco Pierpaolo Cariddi e il sindaco di Minervino di Lecce, Ettore Caroppo, in rappresentanza dei Comuni che hanno deliberato per il mantenimento dei pontili del porto turistico di Otranto.

Obiettivo dell’incontro: esaminare le problematiche del settore  e decidere le azioni per assicurare un adeguato livello di servizi alla nautica e garantire idonee strutture portuali, anche di transito, non solo nei mesi estivi ma anche, e soprattutto, nella restante parte dell’anno.

Il porto turistico di Otranto, infatti, che rappresenta una grande opportunità economica e turistica per tutto l’entroterra salentino, è stato assoggettato a vincolo archeologico e monumentale indiretto e sta affrontando una vera e propria emergenza: al 31 ottobre dovrebbe smontare i pontili della nuova ala del porto per poi rimontarli dopo i sei mesi invernali, operazione che durerebbe circa quattro mesi con un cantiere che creerebbe disagi e non consentirebbe l’attracco di imbarcazioni in transito e quindi la destagionalizzazione.

Cariddi ha illustrato le difficoltà incontrate visto che le due soluzioni proposte finora non sono state ammesse dalla Sovrintendenza. Il prossimo passo adesso sarà discuterne a Roma con il Ministro Franceschini.

«Ho raccolto l’istanza del Comune di Otranto e dei Comuni dell’entroterra che chiedono un incontro urgente con il Ministro Franceschini per discutere della vicenda del Porto turistico», ha detto l’assessore Capone, «in questi anni il turismo è cresciuto moltissimo e  non solo in estate ma anche e soprattutto negli altri periodi dell’anno. Grazie anche alle linee guida del Piano strategico Puglia365 e che lo  stesso Ministro, nella precedente legislatura, ha definito nel Piano Strategico per il Turismo Nazionale, oggi siamo di fronte ad uno scenario diverso. C’è una maggiore necessità di offerta e i Comuni intendono attrezzarsi anche per il potenziamento del turismo nautico che può apparire di minore impatto ma che genera, invece, un indotto considerevole. Per questo, insieme alla Provincia e ai Comuni, andremo dal Ministro Franceschini per discutere del nuovo progetto del Porto dove, di fatto, a oggi, la possibilità di destagionalizzare e aprire i transiti resta preclusa. L’obiettivo è confermare l’intento di lavorare sul Porto venendo, però, incontro alle esigenze di valorizzazione oltre che di tutela del sito».

Una nuova proposta che tiene conto di tutte le posizioni: dalla Sovrintendenza al Comune, ai Comuni contermini, che nel Porto di Otranto riconoscono una importante porta d’accesso da e verso il mare, alla Provincia, alla Regione. «L’investimento sull’incremento turistico e sulla destagionalizzazione», insiste la Capone, «non può prescindere anche da un  incremento dell’offerta del settore nautico. Siamo partiti dal Salento e da Otranto che, visti i tempi ristretti, rappresenta una vera e propria emergenza ma incontreremo tutti i territori pugliesi per cui la nautica rappresenta un asset fondamentale di sviluppo turistico ed economico».

Continua a Leggere

Cronaca

Incidente auto-moto: muore 45enne

Violento e fatale impatto per uomo di Cocumola con auto guidata da turista: vani i soccorsi

Pubblicato

il

Un incidente stradale, nel pomeriggio, tra auto e moto, ha strappato la vita ad un uomo di 45 anni.

Il tragico episodio si è registrato a Cerfignano, frazione di Santa Cesarea, ed ha visto coinvolti una turista, alla guida di una Volkswagen, e Giuseppe Rizzello, come detto 45enne, residente a Minervino ma del posto.

Per quest’ultimo, l’impatto mentre alla guida del suo scooter si è rivelato fatale. L’uomo è stato raggiunto dal 118 ma i soccorsi si sono presto dimostrati vani.

Per la donna, nessuna ferita grave ma un forte shock dovuto all’accaduto.

Sul posto i carabinieri che hanno effettuato i rilievi per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Continua a Leggere

Appuntamenti

La via dei sapori di Minervino di Lecce

Al Mercatino del Gusto di Maglie dal 1° al 5 agosto

Pubblicato

il

Nei primi giorni del suo mandato l’amministrazione comunale ha organizzato incontri con associazioni e attività produttive durante i quali è emersa la necessità, da parte delle stesse aziende, di una maggiore presenza del Comune al loro fianco, con il fine di rilanciare il sistema economico del territorio attraverso la partecipazione a fiere, manifestazioni culturali, turistiche e, in generale, a tutte quelle attività utili ad aumentare la produttività delle stesse e l’immagine dell’intero comune.

È noto che il rilancio dell’immagine turistico/ricettiva e produttiva, in particolare del settore legato all’agroalimentare, consentirebbe al territorio di Minervino di Lecce, e non solo, di trovare risposte anche al flagello della Xylella che cambierà per sempre la vita economica delle famiglie minervinesi e delle sue frazioni: uno dei motivi che hanno spinto l’amministrazione a voler partecipare al Mercatino del Gusto.

«Il Mercatino del Gusto a Maglie è stato da sempre promotore non solo delle aziende agroalimentari pugliesi ma anche della cultura e del proprio territorio ed è proprio in questo ambito che ci siamo mossi», spiega l’assessore alle Attività Produttive, Sergio Urso, «per dare visibilità non solo alle aziende presenti a Minervino di Lecce ma soprattutto allo sviluppo sostenibile del nostro territorio. A mio avviso è lodevole e brillante l’idea del sindaco Caroppo, perché un investimento simile, se pur impegnativo sul piano economico, lo trovo coraggioso e vincente sul piano del marketing territoriale. Ci siamo insediato da appena due mesi, non abbiamo avuto il tempo materiale per organizzarci al meglio, ma devo ringraziare per l’impegno profuso anche gli altri consiglieri, ed in particolare Mimmo Ferraro, per aver contribuito ad organizzare le aziende del nostro Comune presenti a questo evento. Sicuramente, una via dedicata ad un Comune è una grande novità per questa edizione del Mercatino e sono convinto che potrebbe aprire la strada a nuovi scenari futuri per gli organizzatori. Intanto, cerchiamo di portare a casa il successo per le nostre aziende partecipanti e per tutta Minervino di Lecce».

Sulla stessa linea d’onda la vice sindaco Maria Antonietta Cagnazzo: «Siamo convinti che  la valorizzazione e la promozione  del  territorio passi anche  attraverso le aziende, che sono il fulcro dell’economia locale, che vanno sempre favorite e mai sottovalutate. È in quest’ottica che prende forma quello che dal 1° al 5 a Maglie diventerà reale e tangibile, lo si potrà scoprire percorrendo la via dei sapori dedicata al nostro comune. Quello che fa la differenza è l’averci creduto fino in fondo, aver portato avanti un discorso di disponibilità a operare delle scelte che forse potevano sembrare  assurde e non praticabili per un ‘amministrazione appena insediatasi, ma l’idea sempre radicata di fare promozione, la caparbietà di crederci si sono tramutate in realtà. Una bella realtà un momento per farci conoscere come territorio attraverso una nostra identità enogastronomica  d’eccellenza, e non solo. Un modo geniale per rilanciare il nostro Comune”.

«Ritengo che la partecipazione ad una manifestazione di altissimo prestigio quale quella del Mercatino del Gusto», si mette in coda il sindaco Ettore Caroppo, «sia necessaria e strategica. Una scelta difficile ma al contempo coraggiosa: il contributo che daremo alle aziende del nostro Comune avrà successo e creerà nuove ed importanti sinergie tra gli stessi partecipanti residenti nel Comune e altre realtà. Si apre “una sfida nella sfida” per tutte quelle aziende che partecipano e che ringraziamo per ciò che tutti i giorni fanno per essere sul mercato. Mi piace sottolineare, una sfida che tutti i giorni la Cooperativa “Mettere le Ali” sostiene con i suoi ragazzi, anch’essa presente nella Via dei sapori di Minervino con Ucca d’api che non è solo un miele».

«Ci auguriamo», prosegue il primo cittadino, «che dagli imprenditori che hanno richiesto il nostro aiuto, anche economico, venga la massima collaborazione, e soprattutto che sappiano dare il meglio non solo in termini di qualità dei prodotti, ma anche in termini di professionalità e reputazione, che è il tema di quest’anno della manifestazione. Siamo sinceramente grati all’organizzazione del Mercatino del Gusto, per aver dato la possibilità al nostro paese di avere, per la prima volta in assoluto, una “Via dei sapori” interamente dedicata ai prodotti delle nostre aziende. Sono certo che non sfuggiranno a nessuno l’importanza e le ricadute positive di questa partecipazione».

Di seguito le aziende selezionate a partecipare al Mercatino del Gusto

  • VIZZINO PRODOTTI PER BENE
  • AZIENDA AGRICOLA D’ALBA LUCIA
  • SALUMI BACCARO
  • BAR PASTICCIERIA LA TORRE
  • BAR NICOLA E RITA
  • INFUSO NATURA
  • PALMA DESIGN
  • FORNO CAROPPO
  • UCCERA BIRRA E CUCINA
  • COOPERATIVA METTERE LE ALI
  • GUGLIELMO CORREDO ARTIGIANALE
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus