Connect with us

Andrano

I nuovi sindaci nel Salento

I risultati delle amministrative in tutti i Comuni del Salento chiamati alle urne

Pubblicato

il

Iniziato alle 14 lo spoglio per le elezioni comunali, arrivano i primi risultati.


Innanzitutto hanno raggiunto il quorum i candidati di Sternatia e Giuggianello che hanno fatto corsa in solitario: Massimo Manera a Sternatia ha ottenuto 1.253; Luca Benegiamo a Giuggianello 714 voti. Ovviamente entrambi avranno tutta l’assise comunale formata da 10 consiglieri a proprio favore.


Risultato finale anche a Tiggiano con Giacomo Cazzato “erede” dell’uscente Ippazio Morciano (segretario provinciale del Pd) che ha avuto la meglio sul rivale Ippazio Simone. Cazzato ha incassato 1.242 voti (65,16%) contro i 664 di Simone.


A Botrugno dopo 10 anni torna ad essere sindaco Silvano Macculi. Per lui 1.131 voti contro gli 881 di Nino De Mitri.


Maggioranza bulgara per Lorenzo Ricchiuti a Morciano di Leuca: Il candidato di “Avanti Uniti per Morciano” ha ottenuto 1.820 voti (93,72%) contro i 122 (6,28%) di Carmen Zichella.


C’è molta curiosità per il risultato di Parabita dopo i recenti avvenimenti ed il commissariamento per infiltrazioni mafiose. Confermata la vittoria di Stefano Prete così come era evidente già dallo spoglio delle prime schede elettorali. Il candidato di Agorà ha ottenuto 3.736 voti (78,11%) contro i 1.047 di Tiziano Laterza (Rinascita).


Giorno storico per Specchia che ha il suo primo sindaco donna: ha vinto Alessandra Martinucci a capo della lista “Fare” con 1.469 voti (45,42%); 1.133 per Emanuele Giangreco (35,03%); 632 (19,54%) per Francesco Biasco.


A Carpignano Salentino, Mario Bruno Caputo si prende la rivincita rispetto a 5 anni fa e spodesta l’uscente Paolo Fiorillo: il nuovo sindaco ha vinto per 26 preferenza: 1.307 voti (50,50%) contro i 1.281 del suo avversario.


Confermato a Miggiano: Michele Sperti è il nuovo sindaco, ha battuto Santo Marzano di appena 9 voti: 1.244 (50,18%) contro 1.235.


Martignano conferma l’uscente Luciano Aprile: il candidato di Insieme per Crescere è stato suffragato da 645 elettori (51,81%); 600 voti per Orazio Corianò (Martignano Futura).


A Lecce trionfo (al primo turno!) di Carlo Salvemini ed il centrosinistra unito: 26.909 voti per il 50,87% delle preferenze. Una vera debacle per i suoi avversari del centrodestra, la cui strategia di arrivare separati al primo turno non ha portato fortuna: Erio Congedo non è andato oltre il 33,10% (17.508 voti) e Adriana Poli Bortone si è fermata al 9,61% (5.084).


Definitivo il clamoroso ribaltone ad Andrano. Contro ogni previsione della vigilia ha vinto Salvatore Musarò (Unione Popolare) con 1.669 voti (52,52%) contro i 1.509 dell’uscente Mario Accoto.

A Palmariggi conferma per Franco Zezza con 647 voti (58,93%) contro i 451 di Anna Elisa Stifani.


Conferma anche a Supersano dove l’uscente Bruno Corrado ha ottenuto 1.389 voti (52,34%) contro i 1.265 di Lucia Brocca.


Risultato definitivo anche a Corsano dove  l’odontoiatra Biagio Raona torna a fare il sindaco. per il candidato della lista Corsano Futura 1.702 voti (49,87%). Paola Orlando (Bene Comune) ha preso 1.314 voti (38,50%), Ippazio Antonio Orlando (M5S) 350 (10,25%) e, infine, Luigi Russo che con la sua Alternativa Proletaria ha ottenuto 47 voti (1,38%)


Netta conferma per Lorenzo Antonio Donno a Muro Leccese: il candidato di Uniti per Muro ha sbaragliato la concorrenza con 2.403 voti (76%) contro i 651 di Laura Lubelli (Muro Città Futura) e i 108 di Antonio Russo (L’Altra Italia).


Conferma anche per Antonio Melcore, sindaco uscente di Cursi: ha ottenuto 1.565 voti (57,41%) contro i 1.161 dello sfidante Gino Chilla.


Ribaltone anche a Zollino dove il consigliere di opposizione uscente Edoardo Calò con Zollino per Tutti ha spodestato Pamè il gruppo che ha amministrato negli ultimi cinque anni: il nuovo sindaco ha ottenuto 745 voti (53,95%) contro i 636 di Francesco Ferente.


A Bagnolo del Salento trionfa Irene Chilla con 1.006 voti (75,02%) contro i 335 di Gaetano Giovanni Leone.


È Salvatore Fernando Puce il nuovo sindaco di Surano: il candidato di Ripartiamo Insieme ha ottenuto 619 voti (53,59%) contro i 536 di Francesco Rizzo (46,41%).


Quando tutto sembrava ormai perso nel corso dello spoglio, con una spettacolare rimonta Ettore Caroppo (L’Alveare) ha vinto al corsa a Minervino di Lecce ed è diventato (di nuovo) sindaco. Caroppo è stato suffragato da 974 elettori (37,90%) ed per 18 voti ha spodestato il sindaco uscente Fausto De Giuseppe (Insieme) che si è fermato a 956.  Per Angelo De Guglielmo (La Locomotiva), infine,  650 preferenze.


Tuglie conferma Massimo Stamerra e la lista Insieme con 1.909 voti (53,79%), contro i 1.641 di Alessandra Moscatello e della sua civica Bene Comune.


Quello di Soleto infine l’ultimo dato a ricevere i crismi dell’ufficialità: come anticipato viene riconfermato Graziano Vantaggiato (Per Soleto) con 2.429 voti ed il 65,42% che ha respinto l’attacco di Remo Cagnazzo (Insieme) fermatosi a 1.284.


Andrano

Ad Andrano, Castiglione e Marina arriva la fibra ottica 

Il sindaco Salvatore Musarò: «L’arrivo della banda larga nel nostro territorio in questo particolare periodo assume una maggiore importanza in termini di servizi poiché un’efficiente linea internet è un presupposto indispensabile e da cui dipendono tutti i servizi che possono essere attivati in rete»

Pubblicato

il

«Dopo l’annuncio con cui TIM aveva lanciato un programma per portare la banda ultralarga in un significativo numero di Comuni distribuiti su tutto il territorio nazionale, anche sul territorio di Andrano il progetto diventa realtà»: l’annuncio del sindaco di Andrano Salvatore Musarò.


L’attivazione degli armadi TIM tramite la fibra ottica consente di rendere disponibili a cittadini, imprese e alla stessa pubblica amministrazione, i servizi a banda ultralarga fino a 200 Mbps in modo da soddisfare la crescente domanda di connettività, anche nell’ottica di sostenere lo smartworking e la didattica online.


La rete in fibra ottica sviluppata da TIM, inoltre, abilita in prospettiva i servizi digitali che caratterizzano la “città intelligente”, come quelli per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza, di monitorare l’ambiente con soluzioni per il controllo della qualità dell’aria e delle aree verdi, oltre ad allargare il campo delle offerte previste dai servizi di intrattenimento. Le imprese, inoltre, potranno accedere al mondo delle soluzioni professionali, come la unified communication, la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing aziendali.


La linea sarà messa in funzione da TIM a conclusione dell’intero progetto sui tre centri,  indicativamente a partire da dicembre.


L’intervento di posa della fibra ottica interesserà anche la cosiddetta “Area bianca” del territorio (un tratto della litoranea e via Delle Carrube-Grotta Verde), zona in cui attualmente non esiste alcuna infrastruttura privata. Questo intervento sarà realizzato da Open Fiber. L’attivazione del servizio è previsto nel corso del prossimo anno.

«Finalmente anche il nostro territorio», dichiara il Consigliere delegato alle Attività Produttive Valerio Accogli, «avrà la possibilità di utilizzare questa infrastruttura di rete banda larga che consentirà ai cittadini e agli operatori commerciali di usufruire di un servizio innovativo che contribuirà notevolmente allo sviluppo dell’economia locale e alla maggiore efficienza dei servizi offerti».


«Grazie alla sinergia tra gli Uffici Comunali e TIM», continua il vice sindaco con delega ai Lavori Pubblici Rocco Surano, «e all’intesa di utilizzare le infrastrutture pubbliche esistenti, è stato possibile ridurre gli scavi, evitando di compromettere ulteriormente la pavimentazione del Centro storico, oltre che di anticipare i lavori sulle strade interessate da altri lavori pubblici. I lavori sono stati già eseguiti nel centro urbano di Andrano e nei prossimi giorni proseguiranno per completare l’infrastrutturazione della fibra nella frazione di Castiglione e in Marina di Andrano».


«L’arrivo della banda larga nel nostro territorio», conclude il sindaco Musarò, «che in questo particolare periodo assume una maggiore importanza in termini di servizi poiché un’efficiente linea internet è un presupposto indispensabile e da cui dipendono tutti i servizi che possono essere attivati in rete. Ci tengo a precisare che le varie amministrazioni comunali, succedutosi, nel tempo, si sono sempre attivate per dotare il territorio dell’importantissima infrastruttura, sollecitando l’avvio dei lavori».


Continua a Leggere

Andrano

Andrano si tinge di blu

Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: Come l’anno scorso anche questa sera, le finestre della facciata principale del Palazzo Comunale, che si affaccia su Piazza Unicef, si tingeranno del colore che distingue le bandiere dell’ONU e dell’UNICEF

Pubblicato

il

L’anno scorso, il Comune di Andrano, in occasione del trentennale dell’approvazione da parte delle Nazioni Unite della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, per celebrare la Giornata mondiale dell’infanzia, ha simbolicamente illuminato di blu la sede comunale.


Quest’anno, in coerenza e in continuità con l’azione intrapresa l’anno scorso, seppur in forma silente, questa sera, le finestre della facciata principale del Palazzo Comunale, che si affaccia su Piazza Unicef, si tingeranno di blu, il colore che distingue le bandiere dell’ONU e dell’UNICEF, per ricordare l’importanza di promuovere e tutelare i diritti di ogni bambino, bambina e adolescente e a testimonianza del legame tra i diritti universali dei bambini e l’azione amministrativa delle istituzioni.


«Quest’anno la Giornata nazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza», dichiara l’assessore Lara Accogli, «assume un significato ancora più importante. La minaccia globale del Covid-19  ha profondamente inciso sui diritti dei bambini, ha cambiato la vita dei bambini e degli adolescenti di ogni parte del mondo, chiamati a crescere più in fretta della loro età, ha cambiato il loro modo di rapportarsi con i propri compagni di gioco e, persino, con i loro affetti più cari».


«L’Amministrazione comunale», prosegue il sindaco Salvatore Musarò, «da anni traduce la promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti nell’investimento sui propri servizi a partire da quelli educativi sostenendo il sistema scolastico locale con risorse e progettualità, promuovendo la relazione tra scuola e territorio. La responsabilità dimostrata da tutti i bambini e adolescenti nei giorni che abbiamo vissuto e che, purtroppo, viviamo ancora», conclude il sindaco, «testimoniano con più forza la necessità di elevare ai massimi livelli l’attenzione verso le esigenze dei più piccoli, quali cittadini titolari di diritti».


Continua a Leggere

Andrano

Positivi e isolamenti ad Andrano: l’aggiornamento Covid del sindaco

Pubblicato

il


Il Sindaco di Andrano informa che: “alla data odierna, nel Comune risultano:
– n. 12 soggetti positivi al covid19 (il soggetto per il quale sono state effettuate le necessarie verifiche relativamente al Comune di residenza, al Comune e all’indirizzo di Domicilio per motivi sanitari (COVID – 19) non risulta residente né domiciliato per motivi sanitari nel Comune di Andrano).
– n. 4 soggetti con sorveglianza e isolamento fiduciario con “tampone COVID — 19 non effettuato”.

Il sindaco aggiunge poi ‘che i dati comunicati dalla Prefettura di Lecce non sono aggregati né per nuclei familiari, né per rapporti di coniugio, né per “focolai”, né divisi per aggregati con riferimento al Comune Capoluogo, alla Frazione di Castiglione o alla Marina di Andrano, né, tanto meno, contengono alcuna indicazione su eventuali collegamenti nella trasmissione del contagio, né se trattasi di congiunti di precedenti casi ovvero se trattasi di nuove ed autonome manifestazioni del contagio”.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus